Comunicati stampa

serata Anticorpi eXpLo tracce di giovane danza d’autore: ROBERTA MAIMONE “Alex” / VITTORIO PAGANI “A Solo in the Spotlights”

PIACENZA _ VENERDÌ 23 FEBBRAIO
Teatro Filodrammatici – ore 21 TEATRO DANZA
serata Anticorpi eXpLo tracce di giovane danza d’autore
uno sguardo sulle nuove generazioni della coreografia italiana contemporanea
Roberta Maimone ALEX
Vittorio Pagani A SOLO IN THE SPOTLIGHTS

Due distinte coreografie, uno sguardo sulle nuove generazioni della danza contemporanea italiana. A Piacenza venerdì 23 febbraio dalle ore 21 al Teatro Filodrammatici l’atteso appuntamento annuale con la serata Anticorpi eXpLo – tracce di giovane danza d’autore, inserita nel cartellone 2024 di Teatro Danza curato da Emma Chiara Perotti, nell’ambito della Stagione di Prosa 2023/2024 del Teatro Municipale di Piacenza, direzione artistica di Diego Maj, organizzata da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri e Comune di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren.
In scena “Alex” di Roberta Maimone e “A Solo in the Spotlights” di Vittorio Pagani, creazioni Selezionate per la Vetrina della giovane danza d’autore 2023 (azione del Network Anticorpi XL, di cui Teatro Gioco Vita fa parte ormai da diversi anni).
Ad aprire la serata sarà “Alex”, coreografie e direzione artistica di Roberta Maimone, che sarà anche in scena come performer insieme ad Alessandra Maimone, su musica di Clara Cozzolino. La coreografia testimonia un viaggio psicologico trasformativo, in cui l’introspezione e il confronto portano a una comprensione più profonda di se stessi e degli altri. Incontrare qualcuno funge da specchio, rivelando aspetti sconosciuti della nostra personalità. Richiede pazienza, osservazione, ascolto, empatia e la disponibilità ad accogliere l’altra persona. Con i suoi personaggi cartonati, Alex evoca sorrisi, aggiungendo gioia all’esperienza e offrendo un’opportunità di riflessione, di crescita e coltivazione di connessioni autentiche. Esplorando la combinazione tra il background di danza contemporanea e classica, la consapevolezza del corpo nello spazio e in relazione con gli altri e la connessione con la creazione musicale, delinea un linguaggio di movimento che presenta forti elementi mimici. Il peculiare approccio umoristico permette di sviluppare tematiche che invitano all’introspezione con un pizzico di leggerezza.
A seguire vedremo “A Solo in the Spotlights”, ideazione, creazione e interprete Vittorio Pagani, che firma anche i testi originali e i contributi video. Attraversando danza, parole e proiezioni video, il solista esplora aspetti della vita sulla scena, e le trasformazioni che un corpo affronta quando messo sotto i riflettori. In una scissione tra il corpo e l’immagine, il danzatore si scompone, celando o mostrando parti di sé nel tentativo di soddisfare le richieste tipiche della sua professione. Illustrando esperienze personali e testimonianze altrui, “A Solo in the Spotlights” punta il riflettore verso un performer che, dopo anni di silenzio, prende la parola e si interroga. Come trovare un’autenticità quando c’è un ruolo da ricoprire? È possibile accontentare il pubblico, i datori di lavoro e se stessi? Ispirato alle storie di grandi personaggi e dei loro celebri interpreti, “A Solo in the Spotlights” prova a rispondere a questi quesiti.

“TRE PER TE” Stagione di prosa 2023/2024 del TEATRO MUNICIPALE di Piacenza
direzione artistica Diego Maj
è una rassegna di
TEATRO GIOCO VITA
FONDAZIONE TEATRI DI PIACENZA
in collaborazione con
FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO e IREN
con il contributo di
MIC
REGIONE EMILIA – ROMAGNA

___________________

Teatro Filodrammatici di Piacenza (Via Santa Franca 33)
venerdì 23 febbraio 2024 ore 21 – Teatro Danza
serata Anticorpi eXpLo – tracce di giovane danza d’autore
ALEX
coreografie e direzione artistica Roberta Maimone
musica Clara Cozzolino
performer Alessandra Maimone, Roberta Maimone
assistente Lela Di Costanzo
costumi Roberta Maimone
con lavori fatti a mano da Alice De Maio, Giacomo Raffo
con il sostegno di Compagnia Arearea
A SOLO IN THE SPOTLIGHTS
ideazione e creazione Vittorio Pagani
interprete Vittorio Pagani
aiuto alla drammaturgia Hannes Langolf, Martin Hargreaves
testi originali Vittorio Pagani
video Vittorio Pagani
produzione The Place, LARVÆ
produzione esecutiva Equilibrio Dinamico
disegno luci Mark Webber
costumi Bruna Scazzosi
musiche Adolphe Adam, Tomat, kwajbasket, Patti Smith, Allen Ginsberg, Queen
durata 12’ (Alex) + intervallo + 30’ (A Solo in the Spotlights)

INFO E BIGLIETTERIA
Biglietti Posto unico numerato € 20 (intero) 15 (ridotto) 10 (studenti e scuole di danza)
Biglietteria TEATRO GIOCO VITA via San Siro 9 – 29121 Piacenza | Dal martedì al venerdì ore 10-16, tel. 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it | Vendita online su vivaticket | Il giorno dello spettacolo la biglietteria è attiva anche a partire dalle ore 20 al Teatro Filodrammatici (0523.315578)

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

In tournée da domenica 18 a sabato 24 febbraio

Scopri dove saremo da domenica 18 a sabato 24 febbraio.

IL PIÙ FURBO disavventure di un incorreggibile lupo
dall’opera di Mario Ramos
Cinema Teatro Nuovo / Binario Vivo – Pisa
domenica 18 febbraio | ore 17.00
Binario Vivo aps

IL PICCOLO RE DEI FIORI fiaba per musica, ombre e danza
da Květa Pacovská
Teatro dell’Unione – Viterbo
domenica 18 febbraio |ore 18.00
Atcl Lazio

SONIA ET ALFRED une petite place où rester
dall’opera di Catherine Pineur
Aula du Collège des Bergières / Théâtre de marionnettes de Lausanne / Double Jeu – Lausanne (CH)
sabato 24 febbraio ore 17.00
repliche
domenica 25 febbraio | ore 11.00 e ore 15.00
mercoledì 28 febbraio | ore 15.00

_________________

IL PIÙ FURBO disavventure di un incorreggibile lupo
dall’opera di Mario Ramos
con Andrea Coppone
adattamento teatrale Enrica Carini, Fabrizio Montecchi
regia e scene Fabrizio Montecchi
sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari (dai disegni di Mario Ramos)
musiche Paolo Codognola
coreografie Andrea Coppone
costumi Tania Fedeli
disegno luci Anna Adorno
luci e fonica Gianluca Bernardo / Rossella Corna / Cesare Lavezzoli

IL PICCOLO RE DEI FIORI fiaba per musica, ombre e danza
da “Il piccolo Re dei Fiori” di Květa Pacovská
una creazione di Valerio Longo e Fabrizio Montecchi
con Benedetta Vecchioni / Eleonora Poligioni, Marcello Giovani / Lorenzo Lippera
drammaturgia Enrica Carini e Fabrizio Montecchi
coreografie Valerio Longo
regia e scene Fabrizio Montecchi
musiche Paolo Codognola
sagome Nicoletta Garioni e Agnese Meroni (tratte dai disegni di Květa Pacovská)
costumi Sara Bartesaghi Gallo e Nicoletta Garioni
disegno luci Anna Adorno
staff tecnico Cesare Lavezzoli (luci e fonica) e Giovanni Mutti (macchinista)
coproduzione Balletto di Roma e Teatro Gioco Vita

SONIA E ALFREDO un posto dove stare
SONIA ET ALFRED une petite place où rester
dall’opera di Catherine Pineur
con Deniz Azhar Azari e Tiziano Ferrari
adattamento teatrale Enrica Carini e Fabrizio Montecchi
regia e scene Fabrizio Montecchi
sagome Nicoletta Garioni e Federica Ferrari
(tratte dai disegni di Catherine Pineur)
musiche Paolo Codognola
costumi Rosa Mariotti
disegno luci Anna Adorno
luci e fonica Rossella Corna

 

TRAME SU MISURA VOL. 1 / Stagione di teatro per le famiglie e Stagione di teatro scuola

“A TEATRO CON MAMMA E PAPÁ” – 29a Rassegna di Teatro per le famiglie
“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
domenica 18 febbraio 2024 – ore 16.30 per le famiglie
lunedì 19 febbraio 2024 – ore 9 e ore 10.45
per le scuole

Giallo Mare Minimal Teatro
TRAME SU MISURA VOL. 1
di Renzo Boldrini
con Renzo Boldrini e Daria Palotti
operatore multimediale Roberto Bonfanti

“Il lupo e i sette capretti” e “I tre porcellini” come nessuno ve li ha mai raccontati. Perché a raccontarli è Renzo Boldrini che riscrive in chiave contemporanea famose fiabe grazie al progetto teatrale “Trame su misura”, composto da differenti spettacoli incentrati su testi, editi e inediti. A Piacenza andrà in scena la prima tappa di questo progetto di Giallo Mare Minimal Teatro: “Trame su misura vol. 1”, produzione scenica “su misura” per un pubblico di bambini dai 3 agli 8 anni e di famiglie. Lo vedremo al Teatro Filodrammatici domenica 18 febbraio alle ore 16.30 per la 29a edizione della Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà”, con repliche lunedì 18 alle ore 9 e alle ore 10.45 per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”, stagioni di teatro ragazzi 2023/2024 di Teatro Gioco Vita curate da Simona Rossi e organizzate dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Utilizzando un originale stile scenico che “mixa” lettura ad alta voce, narrazione teatrale, disegno e composizione grafica dal vivo, videoproiezione ed animazione di figure e oggetti, si evocano, unite dall’intervallo più divertente del mondo, due differenti storie: appunto “Il lupo e i sette capretti” e “I tre porcellini”. In scena Renzo Boldrini è affiancato da Daria Palotti, con Roberto Bonfanti operatore multimediale.

La prima fiaba, pur mantenendo la struttura portante della versione originale, viene ripensata in chiave ironica immaginando sette caprette, sorelle di particolare bellezza, fra le quali spicca Giulietta la capretta nera. Una differenza di colore che crea fra loro screzi e gelosie. Quella diversa sfumatura di colore si rivela però come una “chance” formidabile ed imprevista per evitare che il lupo Romeo divori le sette sorelle: Lui rimane abbagliato da Giulietta, da tanta bellezza, decidendo di mangiare solo la capretta nera…. Ma con gli occhi! Una fiaba dove trionfa l’amore a dispetto delle differenze di colore, aspetto e provenienza. Nella sua versione dei tre porcellini Renzo Boldrini, pur mantenendo i fondamentali narrativi della traccia originale, interviene sulla modalità della catarsi, su come arriva la sconfitta, inevitabile, del lupo. Il feroce animale, come se conoscesse già il copione della storia, inizia imprevedibilmente il suo attacco dalla casa di mattoni, passando senza incidenti dal camino, poi con poco contegno distrugge la casa di legno e, dopo aver gustato i due primi fratelli come facile digestivo, si dirige dal più piccolo dei porcelli, verso la sua casa fatta di fragilissima paglia… Ma qui arriva il colpo di scena: il piccolo non ha paura e sfida il lupo ad una sfida sensazionale: chi ha più fame, chi mangia di più nel bosco fra il lupo o il maiale? Una battaglia combattuta in punta di denti, all’ultimo boccone per poi poter vivere tutti felici e contenti.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
domenica 18 febbraio 2024 – ore 16.30
A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ Rassegna di teatro per le famiglie
lunedì 19 febbraio 2024 – ore 9 e ore 10.45
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Giallo Mare Minimal Teatro
TRAME SU MISURA VOL. 1
di Renzo Boldrini
con Renzo Boldrini e Daria Palotti
operatore multimediale Roberto Bonfanti
teatro d’attore e immagini dal vivo e multimediali
pubblico: da 3 a 8 anni

INFO E BIGLIETTERIA

A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ
Bambini/e e ragazzi/e: euro 7 intero, euro 6 ridotto fratelli/sorelle (gratuito fino a 3 anni non compiuti, senza posto a sedere).
Giovani/adulti: euro 9 intero, euro 8 ridotto nonni/nonne.
Prevendita: biglietteria di Teatro Gioco Vita (via San Siro 9, Piacenza – telefono 0523.315578 – info@teatrogiocovita.it biglietteria@teatrogiocovita.it), orari di apertura dal martedì al venerdì ore 10-16.
VENDITA ONLINE
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 15.30 (Teatro Filodrammatici, via Santa Franca 33, tel. 0523.315578).

SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“TI HO SENTITO CANTARE, COME IN SOGNO” Sergio Basso | Consuelo Ciatti / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
venerdì 16 febbraio ore 9 e ore 10.45

TI HO SENTITO CANTARE, COME IN SOGNO
Viaggio nella cultura cinese attraverso la sua poesia
con Sergio Basso e Consuelo Ciatti
regia Sergio Basso

Ritorna a Piacenza per le scuole secondarie di 1° grado e superiori, dopo il successo della passata stagione, Sergio Basso, instancabile esploratore e narratore a tutto tondo della cultura cinese. Lo vedremo venerdì 16 febbraio al Teatro Filodrammatici affiancato dall’attrice Consuelo Ciatti nello spettacolo “Ti ho sentito cantare, come in sogno”, viaggio nella cultura cinese attraverso la sua poesia, di cui è anche autore e regista. Prosegue così la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” curata da Simona Rossi e organizzata da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Sergio Basso, regista e sinologo, ha vissuto e lavorato a lungo in Cina e sulla cultura cinese ha all’attivo varie creazioni tra teatro e cinema, tra cui nel 2009 “Giallo a Milano”, documentario sulla Chinatown milanese, e nel 2013 “Cine tempestose”, sugli italiani nella Cina di Mao.
Lo spettacolo “Ti ho sentito cantare, come in sogno” è costruito su un “tessuto” di poesie che dallo Shijing (il Libro delle Odi, il “Classico della Poesia” del 1000 a.c.) giunge fino alla modernità.
Sergio Basso farà narratore, accompagnando il pubblico nell’immenso mare della lirica cinese, per aiutarlo a comprenderne forme, significati e sviluppo.
Con lui in scena Consuelo Ciatti, attrice che ha dedicato anni di studio e sperimentazione alla lettura scenica di testi poetici, anche di letterature extra-europee, come quella persiana o americana. La sua voce incarnerà il testo in italiano.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
venerdì 16 febbraio 2024 – ore 9 e ore 10.45
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Sergio Basso | Consuelo Ciatti
TI HO SENTITO CANTARE, COME IN SOGNO
Viaggio nella cultura cinese attraverso la sua poesia
di Sergio Basso
con Consuelo Ciatti e Sergio Basso
regia Sergio Basso
pubblico: da 12 anni
teatro d’attore

INFO E BIGLIETTERIA
SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“IL BAMBINO E LA FORMICA” Fontemaggiore / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
mercoledì 14 e giovedì 15 febbraio ore 10 per le scuole

Fontemaggiore
IL BAMBINO E LA FORMICA
di Massimiliano Burini e Giuseppe Albert Montalto
regia Massimiliano Burini

Uno spettacolo che affronta in chiave favolistica i temi dei diritti dei più piccoli, l’incontro con l’altro e la solidarietà: “Il bambino e la formica” del centro di produzione Fontemaggiore, che vedremo al Teatro Filodrammatici di Piacenza mercoledì 14 e giovedì 15 febbraio alle ore 10 per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” curata da Simona Rossi e organizzata da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

“Il bambino e la formica” è una favola, che ha una morale sottesa e una esplicita. La morale sottesa è che il lavoro non è una peculiarità dei bambini, che lo sfruttamento è un reato e che il sistema globale di reperimento delle risorse minerarie per l’avanzamento tecnologico e l’iperproduttività ai fini del profitto genera morte. La morale esplicita è che i bambini devono sognare, devono giocare, devono poter immaginare il mondo e quello che non c’è.

Ayo è un bambino che non ha mai visto il sole, infatti lavora nel “Formicaio”, una miniera del Congo. Un giorno durante il lavoro una frana improvvisa lo blocca sotto terra. Mentre aspetta i soccorsi fa un incontro incredibile e imprevedibile con “Undici”, una formica burbera ma dal cuore gentile.
Superata la sua diffidenza verso i bambini, Undici decide di aiutare Ayo ad uscire di lì. Inizia così un viaggio verso l’alto, verso la conoscenza di se stessi e verso la consapevolezza del loro posto nel mondo, imparando l’uno dall’altro che la vita è un sogno da rincorrere.

Scritto da Massimiliano Burini (che firma anche la regia) e Giuseppe Albert Montaldo, vede in scena gli attori Giulia Zeetti e Andrea Volpi con i muppets realizzati da Marco Lucci.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
mercoledì 14 e giovedì 15 febbraio 2024 – ore 10
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Fontemaggiore
IL BAMBINO E LA FORMICA
di Massimiliano Burini e Giuseppe Albert Montalto
con Giulia Zeetti, Andrea Volpi
realizzazione muppets e supervisione ai movimenti scenici Marco Lucci
composizioni musicali e suono Gianfranco De Franco
disegno luci Pino Bernabei – Luigi Proietti
dramaturg Giuseppe Albert Montalto
regia Massimiliano Burini
produzione Fontemaggiore Centro di Produzione
pubblico: da 5 anni (scuole primarie)
teatro d’attore e muppets

INFO E BIGLIETTERIA
SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“RACCONTI DALLA FINESTRA” volume 2 / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Gioia di Piacenza
lunedì 12 e martedì 13 febbraio ore 10 per le scuole

Teatro Gioco Vita
RACCONTI DALLA FINESTRA VOL. 2
ideazione e interpretazione Barbara Eforo

Nuova edizione e nuovo allestimento per i “Racconti dalla finestra” di Barbara Eforo: sono i “Racconti dalla finestra vol. 2”, nuova edizione 2024 prodotta da Teatro Gioco Vita. Storie diverse da quelle che abbiamo ascoltato nella passata stagione, proposte attraverso le tecniche della narrazione e un utilizzo inedito degli oggetti di tutti i giorni.
Appuntamento per le bambine e i bambini delle scuole dell’infanzia e primarie al Teatro Gioia lunedì 12 e martedì 13 febbraio alle ore 10 per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” curata da Simona Rossi e organizzata da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

C’è una donna dietro a una finestra che legge, legge, legge… poi si guarda attorno e si accorge che nella sua casetta ci sono tante cose con cui potrebbe giocare.
Allora inizia a rovistare nelle sue scatole, nei sacchetti della spesa appena fatta e le sue storie prendono vita. E così gli oggetti di uso quotidiano, le bellissime cose “che non servono più”, la frutta e la verdura possono finalmente salire su un palcoscenico a prendersi i meritati applausi dopo una vita trascorsa nell’ombra dei cassetti, nelle angustie delle tasche e negli odori della cucina.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Gioia
lunedì 12 e martedì 13 febbraio 2024 – ore 10
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Teatro Gioco Vita
RACCONTI DALLA FINESTRA VOL. 2
ideazione e interpretazione Barbara Eforo
pubblico: da 4 anni
teatro di narrazione e oggetti

INFO E BIGLIETTERIA
SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

In tournée da domenica 11 a sabato 17 febbraio

Scopri dove saremo da domenica 11 a sabato 17 febbraio.

POCO PIÙ IN LÀ
TeatrOreno – Vimercate (MB)
domenica 11 febbraio ore 16.30
lunedì 12 febbraio ore 09.00 e 10.30

SONIA ET ALFRED une petite place où rester
Le Diapason Espace Culturel – Vendenheim (Francia)
martedì 13 febbraio ore 09.00 e 10.30
mercoledì 14 febbraio ore 16.00
giovedì 15 febbraio ore 09.00

SONIA E ALFREDO – un posto dove stare
Teatro Splendor – Aosta
sabato 17 febbraio ore 17.00

SCOPPIATI
Mi.C.S. spazio comunità – Brescia (Festival Trame)
sabato 17 febbraio ore 11.00 e 16.30

____________

Teatro Gioco Vita
POCO PIÙ IN LÀ
da Suzy Lee
regia Valeria Sacco
adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco
con Alice Conti e Andrea Coppone
sagome Nicoletta Garioni (dai disegni di Suzy Lee)
scene Nicoletta Garioni e Valeria Sacco
musiche Paolo Codognola
coreografie Alice Conti e Andrea Coppone
costumi Erilù Ghidotti
disegno luci Anna Adorno
luci e fonica Cesare Lavezzoli
____________

Teatro Gioco Vita
SONIA E ALFREDO un posto dove stare
SONIA ET ALFRED une petite place où rester
dall’opera di Catherine Pineur
con Deniz Azhar Azari e Tiziano Ferrari
adattamento teatrale Enrica Carini e Fabrizio Montecchi
regia e scene Fabrizio Montecchi
sagome Nicoletta Garioni e Federica Ferrari
(tratte dai disegni di Catherine Pineur)
musiche Paolo Codognola
costumi Rosa Mariotti
disegno luci Anna Adorno
luci e fonica Rossella Corna

_______________

SCOPPIATI
di e con Giacomo Occhi
regia Beatrice Baruffini
musiche e suono Andrea Ferrario
sostegno produttivo e distribuzione Teatro Gioco Vita

 

La Compagnia al lavoro sulla nuova produzione 2024 “La ragazza dei lupi”

Iniziato all’Officina delle Ombre l’allestimento della nuova produzione 2024 La ragazza dei lupi dall’omonimo romanzo di Katherine Rundell (premio Andersen 2017)
Sarà il primo spettacolo di Teatro Gioco Vita a nascere nella nuova sede di via X Giugno dell’atelier di Teatro Gioco Vita

La compagnia artistica di Teatro Gioco Vita è al lavoro sulla nuova produzione 2024: La ragazza dei lupi, spettacolo ispirato all’omonimo romanzo di Katherine Rundell, vincitore nel 2017 del Premio Hans Christian Andersen (il più prestigioso riconoscimento italiano attribuito ai migliori libri per ragazzi dell’annata editoriale, ai loro autori, illustratori ed editori). La regia è di Marco Ferro, che firma la drammaturgia con Valeria Sacco. In scena vedremo Valeria Barreca e Tiziano Ferrari, attori ormai “storici” della compagnia, che ci condurranno in un’avventura di largo respiro che parla di coraggio, di amicizia, di fiducia, di ragazzi e bambini che osano sfidare l’autorità per provare a cambiare le cose, rieducandosi così alla libertà. Imparare ad ascoltare la natura, a conoscerla e a rispettarla è il filo rosso che attraversa l’intero spettacolo, dedicato a un pubblico dai 6 agli 11 anni.

Le prove sono iniziate in gennaio all’Officina delle Ombre, l’atelier di Teatro Gioco Vita che dall’estate ha una nuova sede in via X Giugno, dove proseguiranno intervallate da periodi di pausa fino alla fine di marzo. La ragazza dei lupi sarà quindi il primo spettacolo a nascere nella “nuova” Officina delle Ombre. Dal 2 aprile prenderà il via la fase finale delle prove al Teatro Filodrammatici. Anteprime per le scuole da martedì 9 a venerdì 12 aprile (Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”), poi la “prima” sabato 13 aprile alle ore 20.30 (Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà”). Lo spettacolo sarà poi presentato in estate a “Colpi di Scena” – Biennale di Teatro Contemporaneo per Ragazzi e Giovani organizzata da Accademia Perduta/Romagna Teatri in collaborazione con ATER Fondazione, che si terrà dal 17 al 20 giugno tra Forlì e altre città della Romagna.

I liberalupi sono quasi impossibili da scoprire. Visti da fuori sembrano più o meno persone normali. Certo, ci sono degli indizi: è assai facile che manchi loro un pezzo di dito, il lobo di un orecchio, una o due dita dei piedi. Perché un liberalupi è il contrario di un domatore: accoglie un lupo cresciuto in cattività e gli insegna a vivere di nuovo tra i boschi, a ululare, ad ascoltare il richiamo della foresta. Feo è una bambina di undici anni ed è una di loro, proprio come la sua mamma, e da sempre vive tra boschi perennemente bianchi di neve, avvolta nel profumo di legna e di pelliccia. Non tutti però amano i lupi, e ancor meno chi li aiuta a tornare selvaggi. E così, quando la mamma viene incarcerata ingiustamente, Feo non ci sta, e corre a salvarla. L’attrice e l’attore in scena si muovono in un paesaggio dall’atmosfera incantata dove, tra boschi innevati e lande ghiacciate, Feo e sua madre raccolgono e curano i lupi abbandonati, rieducandoli al coraggio, alla caccia e alla lotta. Questa è la loro vita, finché un giorno l’equilibrio si spezza e tutto il mondo di Feo sembra crollare. Non le resta che fuggire, ma per fortuna non è sola, con lei ci sono i suoi lupi: Bianca, Nero e Grigia, i tre animali che la bambina ha salvato e rieducato alla vita selvaggia. A comporre il gruppo si aggiunge Ilya, poco più di un ragazzino, che non esita a gettare la divisa militare per mettersi al loro fianco. Inizia così un lungo viaggio che ha il sapore di una sfida e che – grazie alla magia del teatro d’ombre – ci permette di spaziare tra boschi fitti di abeti e paesaggi innevati, sferzati dalla tormenta.

Uno spettacolo che nasce nell’ottica di un progressivo ricambio generazionale, ma sempre in continuità con quell’esperienza per la quale Teatro Gioco Vita è considerato tra i maestri del teatro d’ombre occidentale contemporaneo. Marco Ferro e Valeria Sacco sono infatti due artisti che hanno già lavorato con il centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj proseguendo poi in autonomia una ricerca originale per la quale – come compagnia Riserva Canini – hanno vinto il Premio Eolo 2014 “per aver saputo rinnovare il linguaggio del Teatro di Figura”. Con Teatro Gioco Vita alla metà degli anni Duemila li abbiamo visti in scena nello spettacolo “Una Topolino alle Mille Miglia” e firmare regia e drammaturgia di “Una notte illuminata”. Negli ultimi anni hanno collaborato con la compagnia d’ombre soprattutto su progetti di formazione professionale e come docenti del corso per operatori del teatro di figura “Animateria”. Fino al 2023, quando sono rientrati a tutti gli effetti nello staff artistico grazie allo spettacolo Poco Più in là: regia affidata a Valeria Sacco, autrice della drammaturgia insieme a Marco Ferro.

Lavorano all’allestimento de “La ragazza dei lupi” Nicoletta Garioni (scene e sagome), Paolo Codognola (musiche), Anna Adorno (disegno luci), Federica Ferrari e Agnese Meroni (costruzione sagome, insieme a Nicoletta Garioni).

Teatro Gioco Vita
LA RAGAZZA DEI LUPI
ispirato all’omonimo romanzo di Katherine Rundell
regia Marco Ferro
adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco
con Valeria Barreca e Tiziano Ferrari
scene e sagome Nicoletta Garioni
musiche Paolo Codognola
disegno luci Anna Adorno
costruzione sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari e Agnese Meroni
NUOVA CREAZIONE 2024
teatro d’ombre e d’attore
pubblico: da 6 anni

_____________________________________

Ufficio stampa TEATRO GIOCO VITA
Simona Rossi
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

“Un teatro d’ombre per raccontarsi” – workshop a Roma

UN TEATRO D’OMBRE PER RACCONTARSI – Workshop per giovani, artisti ed educatori
si è tenuto a Roma nell’ambito di SHADOW-EN-ROUTE, progetto cofinanziato dall’UE,
capofila Università La Sapienza, diversi partner tra cui Amal for Education e Teatro Gioco Vita

Un percorso di formazione sull’ombra e sul teatro d’ombre come linguaggio espressivo universale attraverso il quale giovani e bambini di diversa provenienza possono raccontarsi. Lo ha proposto Teatro Gioco Vita a Roma a un gruppo di artisti, giovani ed educatori, con i quali Nicoletta Garioni ha lavorato per una settimana.
Il laboratorio “Un teatro d’ombre per raccontarsi” si è svolto nell’ambito del progetto SHADOW-EN-ROUTE, cofinanziato dall’Unione Europea che vede capofila l’Università La Sapienza di Roma e tra i partner Amal for Education e Teatro Gioco Vita.
«Questo progetto – spiega la coordinatrice di Shadow-en-Route Isabella Chiari – rappresenta un viaggio culturale e sociale attraverso le radici del teatro d’ombre in Turchia e Medio Oriente, la sua migrazione attraverso la Grecia, fino ad arrivare in tutta Europa. La nostra missione è tracciare un parallelo tra i temi degli incontri culturali e delle diverse etnie, tipici del teatro d’ombre tradizionale, e le attuali esperienze di migrazione. Attraverso attività di capacity building e workshop, coinvolgiamo bambini e giovani di background migratorio insieme ai membri delle comunità ospitanti, per raccontare, animare e condividere le loro diverse storie di migrazione e incontri in Turchia, Grecia e Italia. I laboratori, tra cui questo organizzato da Teatro Gioco Vita, non sono solo un’opportunità per esplorare le tecniche, i linguaggi e gli aspetti narrativi del teatro d’ombre, ma anche un ponte tra la conservazione del patrimonio culturale immateriale e l’espressione creativa».
Il workshop si è tenuto nel community centre di Amal for Education, Amal Open Lab in via Casilina, per un gruppo di 14 partecipanti: educatori (con formazione in ambito sociale, pedagogico, antropologico e psicologico), insegnanti e artisti (attori e performer)
Il laboratorio si è sviluppato come un viaggio a partire dalla scoperta dell’ombra: un elemento naturale indispensabile alla nostra dimensione percettiva di conoscenza del mondo ed elemento ricco di potenzialità espressive straordinariamente adatte ad esprimere l’universo emotivo e cognitivo del bambino. I partecipanti hanno potuto acquisire strumenti, percorsi e tecniche al fine di utilizzare l’ombra come strumento ludico, comunicativo ed espressivo per i giovani e i bambini. Durante il percorso si sono alternati momenti teorici e pratici al fine di trasmettere e far sperimentare ai partecipanti situazioni e applicazioni pratiche del teatro d’ombre.

_______________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“BRANCO DI SCUOLA Una semplice storia di bullismo” / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
giovedì 8 febbraio ore 9 e ore 10.45 per le scuole secondarie di 1° grado e superiori

Guido Castiglia / Nonsoloteatro
BRANCO DI SCUOLA
Una semplice storia di bullismo
di e con Guido Castiglia

“Una semplice storia di bullismo”, riporta il sottotitolo dello spettacolo: fatti che forse non fanno notizia ma vanno a minare la dignità umana, che può essere ferita da piccoli gesti ma che può essere anche recuperata con altrettanti piccoli gesti di condivisione. “Branco di scuola” di e con Guido Castiglia della Compagnia Nonsoloteatro va in scena al Teatro Filodrammatici di Piacenza giovedì 8 febbraio con doppia recita alle ore 8 e alle ore 10.45 per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” curata da Simona Rossi e organizzata dal centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

È la storia di un fratello e una sorella che, in maniera diversa, sono stretti nella morsa del bullismo reale e discriminante, che vede nel più debole una preda da aggredire, un bullismo costante e latente e, a volte, apparentemente innocuo ma psicologicamente devastante. Il racconto, come indica il sottotitolo “una semplice storia di bullismo”, non riconduce a fatti clamorosi di spettacolari vandalismi, o violenze. La storia narra, con un linguaggio contemporaneo ironico e, a tratti comico, di un tradimento intimo e di un disagio crescente, perpetrato, in modo costante e latente, tra i ragazzi di un liceo. Fatti che, lontani dai clamori del richiamo mediatico, minano, in primis, la dignità umana.

L’attore Guido Castiglia è al centro dello spazio scenico. Una sedia con le rotelle in grado di navigare in uno spazio vuoto da riempire con l’immaginazione. Una dimensione narrativa intima che racconta una storia. Una narrazione che nasce dall’efficacia comunicativa della teatralità, dall’uso della voce e della gestualità. Situazioni narrate che prendono forma nelle caratterizzazioni teatrali e acquistano leggerezza attraverso l’irrinunciabile ironia.

“Branco di scuola” segna il ritorno a Piacenza di Guido Castiglia, che lo scorso anno ha presentato “Una storia disegnata nell’aria” sulla storia della testimone di giustizia Rita Atria. Lo rivedremo in aprile con “Dis-connesso – fuga off line” sul tema del rapporto tra realtà fisica e realtà virtuale. Un altro tema molto vicino ai ragazzi delle secondarie di 1° grado e superiori a cui sono rivolti questi spettacoli della compagnia Nonsoloteatro. “Branco di scuola” tra l’altro ha vinto il Premio Eolo Award alla migliore drammaturgia per i giovani.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
giovedì 8 febbraio 2024 – ore 9 e ore 10.45
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Nonsoloteatro / Guido Castiglia
BRANCO DI SCUOLA
Una semplice storia di bullismo
di e con Guido Castiglia
luci e fonica Raffaele Arru
regia Guido Castiglia
pubblico: da 11 anni
teatro d’attore

INFO E BIGLIETTERIA
SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it