Comunicati stampa

ANIMATERIA 2020 – lezioni a distanza per emergenza coronavirus

“ANIMATERIA”
Corso di formazione per operatore esperto nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura
2020 – seconda edizione
Operazione Rif. PA 2019-11928/RER approvata con DGR 1381/2019 del 05/08/2019
e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna

Teatro Gioco Vita – Piacenza
in collaborazione con
Teatro delle Briciole – Parma, Teatro del Drago – Ravenna, Fondazione Alberto Simonini – Reggio Emilia
con il patrocinio di UNIMA
si ringraziano Fondazione di Piacenza e Vigevano, Fondazione Teatri di Piacenza

L’ATTIVITÀ ORGANIZZATA CON LA MODALITÀ A DISTANZA A CAUSA DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS
LE LEZIONI ONLINE INIZIATE ALLA FINE DI APRILE PROSEGUIRANNO FINO ALLA FINE DI MAGGIO

Prosegue con le modalità “a distanza” l’edizione 2020, la seconda, di “Animateria”- corso di formazione per operatore esperto nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura, progetto di cui è capofila Teatro Gioco Vita in qualità di ente di formazione professionale accreditato dalla Regione Emilia-Romagna. Il corso è stato approvato con delibera della giunta regionale e cofinanziato con risorse del Fondo sociale europeo (Operazione Rif. PA 2019-11928/RER approvata con DGR 1381/2019 del 05/08/2019 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna). La direzione pedagogica è di Fabrizio Montecchi e il coordinamento di Roberto De Lellis; tutor Nicoletta Garioni. Partecipano alla progettazione e realizzazione del percorso, che ha il patrocinio dell’Unima (Unione Internazionale della Marionetta), Teatro delle Briciole di Parma, Teatro del Drago di Ravenna e Fondazione Alberto Simonini di Reggio Emilia. Per le attività di formazione teatrale Teatro Gioco Vita si avvale della collaborazione di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Fondazione Teatri di Piacenza.
Il corso “Animateria” è frequentato da 16 giovani artisti (attori, registi, scenografi) con un’età compresa tra i 20 e i 35 anni, residenti e domiciliati nella Regione Emilia-Romagna ma originari di ogni parte d’Italia.
Partner promotori sono Teatro del Buratto di Milano, Associazione Grupporiani – Compagnia Carlo Colla e Figli di Milano, Associazione Centro Teatrale Mamimò di Reggio Emilia, Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari di Parma, Centre de la Marionnette de la Féderation Wallonie-Bruxelles di Tournai (Belgio), Controluce Teatro d’Ombra di Torino, Festival Segni d’Infanzia di Mantova, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, IIM – Institut International de la Marionnette di Charleville Mézières (Francia), LGL – Lutkovno Gledališče Ljubljana di Liubljana (Slovenia), TOPIC – Centro Internacional del Titere di Tolosa (Spagna), Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Università degli Studi di Parma.
Si tratta di un percorso di formazione professionale sul teatro di figura: 650 ore di offerta formativa per la parte teorico-pratica a Piacenza e Parma e per la parte di project work a Piacenza, Parma e Ravenna.
Un’offerta formativa che si è arricchita rispetto alla prima edizione realizzata nel 2019 e articolata in 480 ore tra lezioni e laboratori e 170 ore di project work.
Il corso è iniziato ufficialmente il 20 gennaio scorso a Parma al Teatro al Parco, dove si sono svolte le lezioni fino al 24 febbraio per un totale di 80 ore. Restanti 80 ore previste sempre a Parma sono state invece sospese per l’emergenza COVID 19.
Di qui la decisione di passare alla modalità delle lezioni a distanza: dal 21 aprile sono state programmate fino alla fine di maggio ulteriori 98 ore online, nella speranza di poter poi riprendere il regolare svolgimento dei Corsi negli spazi del Teatro Gioia di Piacenza, 98 ore sono state programmate online. Tema delle lezioni, gli aspetti storici, drammaturgici e organizzativi del teatro di figura. Tra i docenti impegnati, Roberto De Lellis, Valeria Sacco, Fabrizio Montecchi, Marco Ferro, Alessandra Belledi, Silvio Oggioni, Alfonso Cipolla, Nicoletta Garioni, Helena Tirén, Roberta Colombo, Beatrice Baruffini, Mauro e Andrea Monticelli, Nicola Arrigoni, Claudio Cinelli, Simone Pacini, Luana Gramegna, Giuliana Ciancio, Walter Broggini.
“Animateria” è un corso di alta formazione che intende promuovere e stimolare, in particolare presso le nuove generazioni di artisti ma non solo, la pratica del teatro di figura in tutte le sue forme, suscitando interesse verso le sue straordinarie possibilità di sperimentazione scenica e drammaturgica.
Il progetto si propone di preparare professionisti competenti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura che possano applicare le competenze acquisite nel campo delle arti performative; professionisti con un alto grado di specializzazione, capaci di confrontarsi, professionalmente e artisticamente, con il mercato del lavoro dipendente o autonomo, sia in ambito nazionale sia internazionale.
Il corso si propone di fornire a questi stessi professionisti strumenti di base per applicare le conoscenze acquisite anche ad altri settori della creazione artistica come il multimediale, il cinema, la televisione, le arti figurative e plastiche. Si propone di fornire, inoltre, strumenti per interventi in ambito culturale, sociale, scolastico e terapeutico.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

SALT’IN BANCO 2020 per la didattica a distanza

Teatro Ragazzi 2019/2020
“SALT’IN BANCO” – 40a Rassegna di Teatro Scuola
“InFormazione Teatrale” 2020

PROPOSTE DI TEATRO GIOCO VITA PER LA DIDATTICA A DISTANZA
“InFormazione Teatrale” si trasferisce online

Teatri chiusi, spettacoli annullati, attività laboratoriali e di formazione sospese. Ma Teatro Gioco Vita ha continuato a pensare in che modo poter mantenere il contatto con il suo pubblico, con uno sguardo particolare alle scuole e alle famiglie. Si è iniziato con la trasmissione dei video degli spettacoli su “Telelibertà” per 14 serate, con un’attenzione rivolta in particolare al territorio, ma coinvolgendo grazie alla visione in streaming del canale un pubblico oltre i confini locali.
Da qualche giorno sulla pagina Fb di Teatro Gioco Vita gli attori e i tecnici salutano gli spettatori purtroppo lontani, utilizzando le parole e le immagini degli spettacoli attualmente in repertorio.
«Per le scuole – spiega la responsabile dei progetti di teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi – una volta costretti a sospendere la programmazione degli spettacoli della Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”, abbiamo invece iniziato a lavorare, anche dopo un confronto con alcuni insegnanti, su come trovare occasioni di relazione con la didattica a distanza che gli istituti scolastici stanno affrontando. Innanzitutto vogliamo ribadire che Teatro Gioco Vita è sempre a disposizione dei docenti con i suoi artisti per percorsi, interventi, lezioni, animazioni e letture “in remoto” con le classi. Inoltre abbiamo pensato di adattare alla dimensione “a distanza” progetti di introduzione ai linguaggi della scena di “InFormazione Teatrale” proposti nell’ambito di “Salt’in Banco”. Sono nate così una serie di proposte articolate per fasce d’età e ordine di scuola curate dal nostro regista e attore Nicola Cavallari e dalla responsabile laboratori della compagnia d’ombre Nicoletta Garioni, che saranno adattate nei contenuti e nei tempi insieme agli insegnanti interessati, anche alla luce delle esigenze della classe».
Abbiamo il progetto di introduzione ai linguaggi della scena “Conoscere il teatro… online”, curato da Nicola Cavallari e articolato in diversi livelli: “Il gioco del teatro” e “Scoprire il teatro” per le scuole primarie e secondarie di 1° grado e “L’arte del teatro” per le scuole superiori. Per le classi che durante questa stagione teatrale o nel corso delle precedenti hanno già partecipato al progetto, può essere proposto un percorso aggiuntivo.
Nicoletta Garioni curerà “Pillole d’ombra”, proponendo a insegnanti e alunni delle scuole dell’infanzia e primarie una serie di attività ludiche, motorie, manipolative, narrative e teatrali attorno all’ombra e al teatro d’ombre.
Gli studenti delle superiori potranno partecipare con Nicola Cavallari a “Teatrando… online” che parte dalla visione di uno spettacolo, utilizzando principalmente quanto disponibile su raiplay, youtube o altri siti specializzati, per approfondire un autore o un genere teatrale. Tre le sezioni proposte: “Gli autori classici” (Shakespeare, Goldoni, Pirandello), “Il teatro di narrazione” (Marco Paolini e Marco Baliani) e “Il teatro civile” (Marco Paolini, Ascanio Celestini e Giuliana Musso).
Sempre Cavallari curerà “Fiabe al video-telefono” per i più piccoli delle scuole dell’infanzia e primarie: a partire dalla lettura alla classe di una fiaba, si costruisce un lavoro di confronto e di restituzione dell’esperienza dell’ascolto.
Infine ai ragazzi delle scuole secondarie di 1° grado e delle superiori potrà essere proposto un “Laboratorio di lettura espressiva” condotto da Nicola Cavallari. Un progetto che intende migliorare nei ragazzi la capacità di comunicazione e di comprensione durante la lettura ad alta voce.
«Oltre a questi percorsi – conclude Simona Rossi – siamo sempre disponibili a concordare con gli insegnanti ulteriori interventi con le classi, a partire dalla visione di momenti di spettacoli teatrali, dalla lettura di brevi testi, di brani di opere anche legate al programma didattico. Anche con l’obiettivo di fare emergere desideri, bisogni, emozioni nei bambini e nei ragazzi, convinti che in momenti come questi creare occasioni di relazione, pur a distanza, sia un bisogno fondamentale».

BROCHURE “SALT’IN BANCO 2020_per la didattica a distanza”

Ufficio stampa TEATRO GIOCO VITA
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

GLI SPETTACOLI ANNULLATI

SPETTACOLI ANNULLATI TEATRO GIOCO VITA
a seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020
PER EMERGENZA CORONAVIRUS

A seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 con misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus, sono sospesi gli spettacoli e tutte le attività aperte al pubblico nei teatri fino al 3 aprile 2020.

Gli spettacoli interessati, per quanto riguarda la programmazione di Teatro Gioco Vita a Piacenza, sono i seguenti:

Silvio Orlando
SI NOTA ALL’IMBRUNIRE
(Solitudine da paese spopolato)
Teatro Municipale | martedì 10 e mercoledì 11 marzo 2020 | ore 21
Stagione di Prosa “Tre per Te” / Prosa

CELESTE appunti per natura
Solo di Raffaella Giordano
Teatro Filodrammatici | venerdì 13 marzo 2020 | ore 21
Stagione di Prosa “Tre per Te” / Teatro Danza

Balletto di Roma / Teatro Gioco Vita
IL PICCOLO RE DEI FIORI
Fiaba per musica, ombre e danza da “Il piccolo Re dei Fiori” di Květa Pacovská
Nuova produzione 2020 – debutto nazionale
Teatro Filodrammatici | mercoledì 18, giovedì 19 e venerdì 20 marzo 2020 | ore 10
Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”
Teatro Filodrammatici | venerdì 20 marzo 2020 | ore 20.30
Rassegna di teatro famiglie “A teatro con mamma e papà”

Giallo Mare Minimal Teatro / I Sacchi di Sabbia
BUONO COME IL LUPO
Teatro Filodrammatici | lunedì 23 e martedì 24 marzo 2020 | ore 10
Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”

Emilia Romagna Teatro Fondazione / Compagnia Pippo Delbono
LA GIOIA
Teatro Municipale | martedì 24 marzo 2020 | ore 21
Stagione di Prosa “Tre per Te” / Altri Percorsi

Massimo Popolizio / Teatro di Roma – Teatro Nazionale
UN NEMICO DEL POPOLO
Teatro Municipale | martedì 31 marzo e mercoledì 1 aprile 2020 | ore 21
Stagione di Prosa “Tre per Te” / Prosa

Michael Bernardoni / MEiD
UN RAP CONTRO IL BULLISMO
Conferenza/spettacolo
Teatro Filodrammatici | giovedì 26 marzo 2020 | ore 10
Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”

Tap Ensemble / Teatro Gioco Vita
DON GIOVANNI IN CARNE E LEGNO
Da Molière
Teatro Filodrammatici | venerdì 27 marzo 2020 | ore 10
Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”

Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa / Teatro Gioco Vita / Compagnia del Sole
CANTO LA STORIA DELL’ASTUTO ULISSE
Teatro Filodrammatici | mercoledì 1 aprile 2020 | ore 9 e ore 10.45
Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”

Compagnia Lombardi-Tiezzi / I Sacchi di Sabbia
ANDROMACA
Da Euripide
Teatro Filodrammatici | giovedì 2 e venerdì 3 aprile 2020 | ore 9 e ore 10.45
Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”

(Fatti salvi ulteriori aggiornamenti da parte delle autorità competenti)

Per gli spettacoli di Prosa al Teatro Municipale si valuterà nei prossimi giorni la possibilità di eventuali recuperi, previa verifica della disponibilità del teatro e delle compagnie. Qualora non fosse possibile il recupero, saranno comunicati i tempi e le modalità per ottenere il rimborso delle quote di abbonamento e dei biglietti acquistati.
Per gli spettacoli al Teatro Filodrammatici si è deciso per l’annullamento e il rinvio alla prossima stagione teatrale.
Ricordiamo che in precedenza era già stato deciso l’annullamento, per il periodo dal 27 febbraio al 6 marzo, delle rappresentazioni di Tib Teatro “LA STORIA DI PIERINO E IL LUPO”; Michael Bernardoni / MEiD “UN RAP CONTRO IL BULLISMO”; NOMA Physical Theatre “MEDEA. A work in progress”; Compagnia Teatrale L’Asina sull’Isola “GIOACHINO, LA GAZZA E IL BAMBINO”.
Dall’inizio dell’allerta sanitaria per il problema del Coronavirus, a far data dal 22 febbraio fino al 3 aprile, sono stati quindi annullati otto spettacoli delle rassegne di Teatro Danza, teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà” e teatro scuola “Salt’in Banco”, per un totale di 27 recite.
Rappresentazioni per cui erano attesi al Teatro Filodrammatici e Teatro Gioia quasi 5.000 spettatori tra bambini, ragazzi e insegnanti dalle scuole dell’infanzia fino alle superiori, famiglie e tutto il pubblico.
A questi dati dobbiamo ovviamente aggiungere i tre titoli al Teatro Municipale, per un totale di cinque giornate, per i quali saranno fornite ulteriori informazioni sulle eventuali possibilità di recupero/o le modalità di rimborso per il pubblico.
Rappresentazioni per cui era atteso ancora una volta il tutto esaurito, con il coinvolgimento di oltre 4.000 spettatori.

Ufficio stampa TEATRO GIOCO VITA
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

GLI SPETTACOLI ANNULLATI

SPETTACOLI ANNULLATI TEATRO GIOCO VITA
FEBBRAIO/MARZO 2020 PER EMERGENZA CORONAVIRUS
(per questi spettacoli si attendevano a Piacenza al Teatro Filodrammatici e al Teatro Gioia circa 2.000 spettatori
tra bambini, ragazzi e insegnanti dalle scuole dell’infanzia fino alle superiori)

Alla luce del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2020 sulle misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, che tra le altre cose sospende “fino al 15 marzo 2020 i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche”, sono annullati a Piacenza diversi spettacoli previsti all’inizio di marzo e inseriti nella Rassegna di Teatro Scuola “Salt’in Banco” di Teatro Gioco Vita, proposta con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
A questi si aggiungono le recite già annullate in questa settimana per la chiusura delle scuole e la “sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva ecc., svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico” fino al 1 marzo compreso a seguito dell’ordinanza della Regione Emilia Romagna firmata dal Presidente Stefano Bonaccini, di concerto con il Ministro della Salute Roberto Speranza.
Per tutte queste iniziative si attendevano a Piacenza al Teatro Filodrammatici e al Teatro Gioia circa 2.000 tra bambini, ragazzi e insegnanti dalle scuole dell’infanzia fino alle superiori. In tutto, quindi, annullati 4 spettacoli per un totale di 12 recite.

– Giovedì 27 febbraio 2020 – ore 9 e ore 10.45
– Venerdì 28 febbraio 2020 – ore 10
Teatro Filodrammatici
TIB Teatro
LA STORIA DI PIERINO E IL LUPO
Da “Pierino e il lupo” di Sergej Prokofiev

– Lunedì 2 marzo 2020 – ore 10
Teatro Filodrammatici
Michael Bernardoni / MEiD
UN RAP CONTRO IL BULLISMO
Conferenza/Spettacolo

– Mercoledì 4 marzo 2020 – ore 9 e ore 11
– Giovedì 5 marzo 2020 – ore 9 e ore 11
– Venerdì 6 marzo 2020 – ore 11
– Venerdì 6 marzo 2020 – ore 21 (recita inserita fuori abbonamento nel cartellone Teatro/Danza della Stagione di Prosa “Tre per Te)
Teatro Gioia
NOMA Physical Theatre
MEDEA. A work in progress

– Giovedì 5 marzo 2020 – ore 10
Venerdì 6 marzo 2020 – ore 10
Teatro Filodrammatici
Compagnia Teatrale L’Asina sull’Isola
GIOACHINO, LA GAZZA E IL BAMBINO

Fatti salvi ulteriori aggiornamenti da parte delle autorità competenti.

L’attività di Teatro Gioco Vita prosegue comunque “a porte chiuse” con il lavoro d’ufficio e tecnico, mentre all’Officina delle Ombre sono previsti gli allestimenti delle nuove creazioni 2020 “Sonia e Alfredo” e “Il Piccolo re dei Fiori”.

Ufficio stampa TEATRO GIOCO VITA
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

Online il bando della Vetrina della giovane danza d’autore XL – edizione 2020

Online il bando della Vetrina della giovane danza d’autore XL – edizione 2020,
azione di Anticorpi XL – Network Giovane Danza d’Autore

È online fino al 26 marzo 2020 la call della Vetrina della giovane danza d’autore, l’azione del Network Anticorpi XL, rete italiana dedicata al sostegno e alla promozione della giovane danza d’autore. Il bando si rivolge a tutti i giovani autori italiani, intesi come formazioni, gruppi-compagnie o singoli danz’autori, che creano spettacoli da meno di 5 anni.
La commissione artistica composta dai partner del Network, selezionerà le creazioni più interessanti del panorama della giovane coreografia italiana che verranno presentate dal 17 al 19 settembre 2020 a Ravenna all’interno di Ammutinamenti – Festival di Danza Urbana e d’Autore.
I giovani autori possono presentare le loro creazioni per le sezioni IN e OUT, all’interno delle quali sarà possibile candidare una creazione di formato short (di massimo 20 minuti) oppure di formato lungo (durata superiore ai 20 minuti e inferiore ai 60 minuti).
Per l’edizione 2020 inoltre, in via sperimentale, la Rete si apre all’ascolto di produzioni specificamente create per il pubblico delle nuove generazioni: sarà dunque possibile applicare anche per la sezione KIDS alle stesse modalità e regole delle altre sezioni, aggiungendo la specifica del target di pubblico (da 0 a 13 anni) a cui il lavoro è destinato.
La Vetrina della giovane danza d’autore, nata nel 1996 come prima azione del Network Anticorpi XL e promossa da tutti i suoi partner, si pone come strumento concreto di ricognizione, visibilità e mobilità dei giovani autori per promuovere la danza d’autore italiana di recente formazione e per evidenziare forme di danza generate da un forte stimolo personale alla ricerca.
Oltre a fornire un’importante opportunità di visibilità e confronto con operatori di settore e pubblico, attraverso la partecipazione al bando Vetrina i giovani autori hanno anche la possibilità di essere selezionati per Nuove Traiettorie XL, azione del Network dedicata alla formazione degli autori in erba. Il percorso formativo si sviluppa nei dieci giorni del Festival Ammutinamenti di Ravenna (12-20 settembre 2020) e si articola in lezioni, incontri, visioni di spettacoli, e scambio di pratiche fisiche.
La presentazione delle candidature scade il 26 marzo 2020.
Per partecipare è necessario leggere con attenzione la call sul sito www.networkdanzaxl.org nella sezione NEWS E BANDI (https://bit.ly/2VhP2KC) e compilare il form online (https://bit.ly/3cc3U3k).

Anticorpi XL
Anticorpi XL è il primo network italiano dedicato alla giovane danza d’autore. Coinvolge attualmente 37 operatori di 15 regioni e da più di dieci anni rappresenta un esempio concreto e significativo di promozione della nuova generazione di coreografi italiani. Una rete di operatori che propone un’articolata gamma di azioni volte a rispondere alle necessità dei giovani autori nelle differenti fasi del loro percorso di crescita e maturazione.

Per informazioni:
Coordinamento azione Vetrina della giovane danza d’autore
Christel Grillo | Cantieri Danza
vetrina@networkdanzaxl.org

Info e aggiornamenti:
www.networkdanzaxl.org
facebook: networkanticorpixl
instagram: @networkanticorpixl

Ufficio Stampa
Simona Pucciarelli | Cantieri Danza – stampa@cantieridanza.org – tel. +39 335 5952156

 

“SPAZIO LUZZATI. UN PERCORSO ANIMATO” – sabato 22 febbraio Spazio Luzzati EVENTO ANNULLATO

Teatro Ragazzi 2019/2020
“A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ” – XXIV Rassegna di Teatro per le Famiglie

Spazio Luzzati di Piacenza
(via Giarelli 14)
sabato 22 febbraio 2020 – ore 15.30
SPAZIO LUZZATI. UN PERCORSO ANIMATO

Il percorso animato allo SPAZIO LUZZATI previsto SABATO 22 FEBBRAIO 2020 alle ore 15.30 per i bambini e le famiglie è ANNULLATO a seguito dei provvedimenti in via preventiva e cautelare relativi all’allerta coronavirus.
Chi ha già acquistato i biglietti potrà optare per il rimborso o per il recupero in una data alternativa. I biglietti prenotati in attesa di ritiro sono automaticamente annullati.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“SPAZIO LUZZATI. UN PERCORSO ANIMATO” – sabato 22 febbraio Spazio Luzzati

Teatro Ragazzi 2019/2020
“A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ” – XXIV Rassegna di Teatro per le Famiglie

Spazio Luzzati di Piacenza
(via Giarelli 14)
sabato 22 febbraio 2020 – ore 15.30
SPAZIO LUZZATI. UN PERCORSO ANIMATO

Lo Spazio Luzzati di Piacenza apre al teatro per le famiglie con un percorso animato tra luci, ombre e piccoli momenti di fruizione spettacolare, esperienza che si concluderà con situazioni d’animazione e un breve laboratorio pratico dove sarà possibile costruire teatri d’ombre in miniatura.
Appuntamento sabato 22 febbraio alle ore 15.30 per la XXIV Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà” curata da Simona Rossi e organizzata da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. L’ingresso dello Spazio Luzzati è da via Giarelli 14, il percorso è a pubblico limitato con prenotazione obbligatoria da effettuare alla biglietteria di Teatro Gioco Vita entro il venerdì precedente (tel. 0523315578 biglietteria@teatrogiocovita.it dal martedì al venerdì ore 10-16).
Il percorso animato per i bambini e le famiglie (consigliato a partire dai 5 anni, durata 2h circa compreso il laboratorio finale) sarà riproposto sabato 18 aprile. Le scuole invece potranno partecipare all’esperienza animata presso lo Spazio Luzzati nel mese di aprile, previa prenotazione da effettuare all’ufficio scuola di Teatro Gioco Vita.
Lo Spazio Luzzati nasce dalla sistemazione di una parte dell’ex stabilimento tipografico del quotidiano Libertà, la cui riqualificazione è stata pensata da Teatro Gioco Vita diretto da Diego Maj, da sempre attento alla scoperta e al recupero di spazi per il teatro e la cultura, con l’Editoriale Libertà presieduta da Donatella Ronconi.
Inaugurato nell’aprile 2019, è un luogo in cui sono raccolti gli oggetti e le testimonianze (scene, sagome, bozzetti, corrispondenza, disegni, foto e video) frutto della collaborazione di Teatro Gioco Vita con Luzzati, che rivivono grazie a modalità interattive e di coinvolgimento del pubblico. Oltre ai materiali relativi agli spettacoli d’ombre realizzati dal 1978, ci sono le creazioni che Lele ha donato per le rassegne e le attività sul territorio di Piacenza: manifesti, locandine, disegni, plastici. Materiali che rivivono grazie a modalità interattive e di coinvolgimento del pubblico, attraverso laboratori, animazioni, brevi momenti di spettacolo. Un patrimonio originale, unico e prezioso, in uno spazio permanente in cui è possibile valorizzarlo al meglio rendendolo fruibile a tutto il pubblico. Il progetto si realizza anche in collaborazione con la Lele Luzzati Foundation di Genova.
Dal sodalizio artistico con Lele Luzzati sono nati diversi spettacoli di Teatro Gioco Vita e prestigiose occasioni di collaborazione, a partire dalla prima creazione di teatro d’ombre “Il Barone di Münchausen” (1978).

LOCANDINA

Spazio Luzzati – Piacenza
(via Giarelli 14)
Sabato 22 febbraio 2020 – ore 15.30
Sabato 18 aprile 2020 – ore 15.30
A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ Rassegna di teatro per le famiglie

SPAZIO LUZZATI. UN PERCORSO ANIMATO
direzione artistica Diego Maj
ideazione sezione “Un mondo di figure d’ombra” Anusc Castiglioni, Fabrizio Montecchi
progetto Nicoletta Garioni
allestimento artistico Federica Ferrari, Nicoletta Garioni
direzione tecnica Anna Adorno
parti decorative Federica Ferrari, Nicoletta Garioni
luci Anna Adorno, Alessandro Gelmini
allestimento tecnico Alessandro Gelmini, Davide Giacobbi, Vera Di Marco
percorso animato a cura di Nicoletta Garioni, Agnese Meroni

mostra/spettacolo/laboratorio
da 5 anni – durata 2h

PREZZI E INFORMAZIONI
A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ
Bambini/ragazzi: euro 7 intero, euro 6 ridotto fratelli/sorelle
Giovani/adulti: euro 9 intero, euro 8 ridotto nonni/nonne.
Prevendita presso la biglietteria di Teatro Gioco Vita (Via San Siro 9, Piacenza – Telefono 0523.315578 -), orari di apertura dal martedì al venerdì ore 10-16.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“COL CORPO CAPISCO #2” Adriana Borriello – 21 febbraio Teatro Filodrammatici

“TRE PER TE” 2019/2020 – Stagione di Prosa del Teatro Municipale di Piacenza
Teatro Danza

Teatro Filodrammatici di Piacenza| venerdì 21 febbraio 2020 | ore 21
COL CORPO CAPISCO #2
coreografia Adriana Borriello

con Adriana Borriello, Donatella Morrone, Ilenia Romano, Cinzia Sità
produzione Atacama (con il contributo del MiBACT), Compagnia Adriana Borriello
in collaborazione con Spazio Aereo Venezia

Secondo appuntamento a Piacenza del cartellone di Teatro Danza, curato da Roberto De Lellis nell’ambito della Stagione di Prosa “Tre per Te” 2019/2020 del Teatro Municipale proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con la Fondazione Teatri di Piacenza, il Comune di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren. Al Teatro Filodrammatici venerdì 21 febbraio alle ore 21 vedremo “Col Corpo Capisco #2”, coreografia di Adriana Borriello. Allieva prediletta di Anne Teresa de Keersmaekeer, e oggi completamente dedita alla formazione di giovani danzatori, sarà in scena insieme a Donatella Morrone, Ilenia Romano, Cinzia Sità.
“Col Corpo Capisco” non è solo un titolo, ma una dichiarazione, un manifesto, un modo di stare al mondo. Al centro del progetto modulare la trasmissione da corpo a corpo che pone in primo piano il sentire e genera forme di comunicazione empatica. La creazione, prodotta da Atacama (con il contributo del MiBACT) e Compagnia Adriana Borriello in collaborazione con Spazio Aereo Venezia, è stata presentata per la prima volta alla Biennale di Venezia / Biennale Danza 2016.
La danza, essenza dell’atto “inutile” che riflette su sé stesso, diventa medium di conoscenza della non-conoscenza, sapienza del corpo, dell’esserci. Il primo movimento, “Col Corpo Capisco #1”, costituisce la partitura originaria che raccoglie i fondamenti della prassi e funge da tema. “Col Corpo Capisco #2” è la prima variazione generata dalla “visita” di una quarta interprete che, nel confrontarsi con i principi e la scrittura coreografica del tema, apre a nuovi quesiti e obbliga ad una ri-generazione e ri-scrittura della partitura coreografico-musicale originaria. Qui la danza è insieme l’atto e la sua contemplazione, il creativo che diviene ricettivo, e viceversa; qui il corpo è sostanza elementare, spazio-tempo che si materializza e s’incarna in forme visive e sonore, è timbro e risonanza che tocca l’altro e svela l’invisibile, l’inudibile, l’indicibile. Adriana Borriello dedica questo spettacolo al suo maestro e amico John William Shadow.

“TRE PER TE” Stagione di prosa 2019/2020 del TEATRO MUNICIPALE di Piacenza
è una rassegna di
TEATRO GIOCO VITA direzione artistica Diego Maj
FONDAZIONE TEATRI DI PIACENZA
in collaborazione con
FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO
e IREN
con il contributo di
MIBACT
REGIONE EMILIA ROMAGNA

Teatro Filodrammatici – TEATRO DANZA
venerdì 21 febbraio 2020 – ore 21
COL CORPO CAPISCO #2
coreografia Adriana Borriello
con Adriana Borriello, Donatella Morrone, Ilenia Romano, Cinzia Sità
musica Roberto Paci Dalò
luci Marciano Rizzo
costumi Morfosis
produzione Atacama (con il contributo del MiBACT), Compagnia Adriana Borriello
in collaborazione con Spazio Aereo Venezia
première La Biennale di Venezia / Biennale Danza 2016

durata: 1h 10′ (atto unico)

BIGLIETTI
Posto unico non numerato
euro 16 (intero) 14 (ridotto) 20 (studenti e scuole di danza)

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA, Via San Siro 9, Piacenza – Telefono 0523.315578 – biglietteria@teatrogiocovita.it
Orari di apertura: dal martedì al venerdì ore 10-16.
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 20 (Teatro Filodrammatici, via Santa Franca 33, tel. 0523.315578).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, Biglietteria/Promozione pubblico 0523.315578 info@teatrogiocovita.it

PROGRAMMA DI SALA 

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“Libri da ardere” – 19 febbraio Teatro Municipale

“TRE PER TE” 2019/2020 – Stagione di Prosa del Teatro Municipale di Piacenza
Altri Percorsi

Teatro Municipale di Piacenza| mercoledì 19 febbraio 2020 | ore 21
LIBRI DA ARDERE
di Amélie Nothomb © Editions Albin Michel
regia Cristina Crippa
con Elio De Capitani
Angelo Di Genio, Carolina Cametti

L’unico testo teatrale di Amélie Nothomb, scrittrice ironica e maliziosa per alcuni, nera, sulfurea e morbosa per altri, autrice di romanzi di successo che hanno ispirato film e spettacoli. Si tratta di “Libri da ardere”. A metterlo in scena Teatro dell’Elfo e La Corte Ospitale con la regia di Cristina Crippa e la magistrale interpretazione di Elio De Capitani affiancato da Angelo Di Genio e Carolina Cametti.
Lo vedremo al Teatro Municipale di Piacenza mercoledì 19 febbraio alle ore 21 nel cartellone Altri Percorsi della Stagione di Prosa “Tre per Te” 2019/2020 proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con la Fondazione Teatri di Piacenza, il Comune di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren.
Cristina Crippa, assidua lettrice della Nothomb, nel 2006 ha scelto di portare in scena “Libri da ardere”, certa della forza dei tre personaggi coinvolti in questo gioco crudele. Ne è nato uno spettacolo che ha debuttato al Festival Asti Teatro ed è stato riproposto con successo all’Elfo di via Ciro Menotti e in tour. A distanza di oltre dieci anni torna in scena con Elio De Capitani, come allora nel ruolo protagonista, e due nuovi interpreti Angelo Di Genio e Carolina Cametti (a sostituire Elena Russo Arman e Corrado Accordino).
Una città, forse di un paese dell’est europeo, in un gelido inverno di guerra è stretta nella morsa finale di un assedio. Un tempo ha avuto una rinomata università e una brillante vita culturale, ormai è semidistrutta dai bombardamenti e ridotta alla fame. Ancora in piedi, la casa di un illustre professore di letteratura ospita, oltre al padrone di casa, Daniel, il suo assistente, e una giovane allieva, amante di turno di Daniel. La situazione d’emergenza altera brutalmente questo microcosmo: a poco a poco i normali punti di riferimento, non solo le convenzioni formali, ma anche quelle più solide su cui si basava l’esistenza precedente crollano, travolti dal puro desiderio di sopravvivenza, che inverte e modifica ogni rapporto, intellettuale, affettivo, di potere, e stravolge il senso intimo di ogni gesto, di ogni abitudine. Il freddo domina la scena, con la sua capacità di paralizzare, di annullare ogni desiderio che non sia legato ad un pur minimo innalzamento della propria temperatura corporea. È Marina, fragile sotto l’apparente spregiudicatezza, a soffrirne di più, e a proporre per prima l’utilizzo della fornita biblioteca del professore come combustibile. All’inizio si tratta quasi di un gioco un po’ intellettuale, un complicato “distinguo” tra buona e cattiva letteratura. Ma alla fine, giunti all’ultimo romanzo sopravvissuto, non sono più le qualità letterarie ad avere importanza. E il libro rivela tutta la sua valenza simbolica: rappresenta ciò che più identifichiamo con l’umano: il linguaggio, la comunicazione, la capacità di raccontare e ricordare, la voglia di sognare e immaginare insieme ad altri esseri umani. E allora, dopo l’ultima fiammata, non resta che la grande piazza coperta di neve e bersagliata dalle bombe, per aspettare la morte.

“TRE PER TE” Stagione di prosa 2019/2020 del TEATRO MUNICIPALE di Piacenza
è una rassegna di
TEATRO GIOCO VITA direzione artistica Diego Maj
FONDAZIONE TEATRI DI PIACENZA
in collaborazione con
FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO
e IREN
con il contributo di
MIBACT
REGIONE EMILIA ROMAGNA

Teatro Municipale – ALTRI PERCORSI
mercoledì 19 febbraio 2020 – ore 21
LIBRI DA ARDERE
di Amélie Nothomb © Editions Albin Michel
traduzione Alessandro Grilli
regia Cristina Crippa
con Elio De Capitani
Angelo Di Genio, Carolina Cametti
luci Nando Frigerio
coproduzione Teatro dell’Elfo, La Corte Ospitale
(foto Luca Del Pia)

BIGLIETTI
Platea € 30 (intero) 28 (convenzioni) 26 (ridotto)
Posto Palco € 28 (intero) 26 (convenzioni) 24 (ridotto)
Ingresso Palchi/Galleria € 17 (intero) 16 (convenzioni) 15 (ridotto)
Galleria numerata € 23 (intero) 22 (convenzioni) 219 (ridotto)
Loggione numerato € 14 (intero) 13 (convenzioni) 12 (ridotto)
Ingresso Loggione € 9
Studenti € 13 (posto unico in galleria)

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA, Via San Siro 9, Piacenza – Telefono 0523.315578 – biglietteria@teatrogiocovita.it
Orari di apertura: dal martedì al venerdì ore 10-16.
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 19 (Teatro Municipale, via Verdi 41, tel. 0523.492251).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, Biglietteria/Promozione pubblico 0523.315578 info@teatrogiocovita.it

PROGRAMMA DI SALA 

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

“Romeo & Juliet (are dead)” – 18 febbraio Teatro Municipale

Teatro Ragazzi 2019/2020
“SALT’IN BANCO” – 40a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Municipale di Piacenza – martedì 18 febbraio 2020 ore 9 e ore 10.45
Charioteer Theatre
Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa
ROMEO & JULIET (ARE DEAD)
da William Shakespeare
scritto e diretto da Laura Pasetti
assistente alla regia e movimenti di scena Ermanno Pingitore
luci Manuel Frenda – musiche originali per la scena del duello Yann McAuley
con William Davies, Zoe Greenfield, Harry Kearton

Il Teatro Municipale di Piacenza si apre alla Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” per un appuntamento internazionale: la compagnia scozzese Charioteer Theatre, diretta da Laura Pasetti, con lo spettacolo “Romeo & Juliet (are dead)” coprodotto con il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa.
Sarà in scena martedì 18 febbraio con doppia recita alle ore 9 e alle ore 10.45 per il cartellone curato da Simona Rossi e proposto da Teatro Gioco Vita, direzione artistica Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
Lo spettacolo, rivolto a un pubblico a partire dai 13 anni, è recitato in lingua inglese con alcune parti in italiano per facilitarne la comprensione. Tratto da William Shakespeare, “Romeo & Juliet (are dead)” è scritto e diretto da Laura Pasetti e interpretato da William Davies, Zoe Greenfield, Harry Kearton. Hanno collaborato all’allestimento Ermanno Pingitore, assistente alla regia e movimenti di scena, Manuel Frenda, luci, e Yann McAuley, musiche originali per la scena del duello.
“Hai 15 anni e le cose non vanno molto bene: genitori inutili, vivi in una cittadina di provincia piena di balordi, nessuna prospettiva… e poi all’improvviso… cambia tutto: ti innamori, la vita diventa un’avventura incredibile e tutto corre ad una velocità incontrollabile come il tuo cuore, e poi? E poi, sul più bello, succede che muori.”
Romeo, Giulietta e Mercuzio non sono per niente contenti del finale che Shakespeare ha scritto per loro. Soprattutto i due giovani innamorati non riescono a darsi pace. Non accettano la loro fine prematura e sono convinti che Shakespeare sia stato particolarmente crudele. Nel tentativo di dare un senso al loro destino, ripetono all’infinito la scena della loro morte. Mercuzio non ne può più di assistere a questa tristissima rappresentazione e propone loro un’alternativa: ripercorrere le tappe fondamentali di tutta la loro storia per trovare le risposte che cercano. Forse scopriranno se Shakespeare si è veramente sbagliato e poteva davvero dare loro un destino migliore…
Lo spettacolo si pone il doppio scopo di avvicinare il pubblico giovane alla lingua di Shakespeare e al Teatro. I tre personaggi principali rappresentano le scene più importanti della tragedia rigorosamente nell’inglese di Shakespeare e, nello stesso tempo, commentano, in inglese contemporaneo, le scene svolte. Mercuzio funge da narratore collegando le scene in lingua italiana e traduce dall’inglese alcuni commenti di Romeo e Giulietta per facilitare la comprensione. Lo spettacolo è ambientato ai giorni nostri per sottolineare l’attualità del testo e della storia.
«I tre personaggi – spiega Laura Pasetti nelle note di regia – ripercorrono le tappe della loro storia e cercano di dare un senso a ciò che è accaduto, si fanno domande, si danno risposte e, alla fine, si accettano, comprendendo che solo attraverso la morte, il loro amore assume un significato straordinario e diventa simbolo di speranza».
Il Charioteer Theatre, diretto da Laura Pasetti e con sede in Scozia a Forres, ritorna a Piacenza a grande richiesta dopo il successo ottenuto nelle ultime due stagioni con gli spettacoli “A cup of tea with Shakespeare” e “The dreaming prince”. La compagnia è reduce da una lunga permanenza al Piccolo Teatro di Milano, che da diversi anni la ospita nella programmazione per le scuole e i giovani.

LOCANDINA

Teatro Municipale
martedì 18 febbraio 2020 – ore 9 e ore 10.45
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola

Charioteer Theatre
Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa
ROMEO & JULIET (ARE DEAD)
da William Shakespeare
scritto e diretto da Laura Pasetti
assistente alla regia e movimenti di scena Ermanno Pingitore
luci Manuel Frenda – musiche originali per la scena del duello Yann McAuley
con William Davies, Zoe Greenfield, Harry Kearton

(foto Masiar Pasquali _ Piccolo Teatro di Milano)

teatro d’attore in lingua inglese e italiana
pubblico: per tutti, da 13 da 8 a 12 anni
durata spettacolo: 1h 20’ circa

PREZZI E INFORMAZIONI
SALT’IN BANCO
Posto unico non numerato euro 4 scuola dell’infanzia, euro 5 scuola primaria, euro 6 scuola secondaria di 1° grado, euro 7 scuola superiore. Per tutte le attività di “Salt’in banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578 – fax 0523.338428; scuola@teatrogiocovita.it, orari di apertura dal lunedì al giovedì ore 9.30-13 e ore 14-15, venerdì ore 9.30-13.

download DOSSIER

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi (responsabile), Emma-Chiara Perotti
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it