Comunicati stampa

POCO PIÙ IN LÀ / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
lunedì 29 aprile 2024 – ore 10 per le scuole

Teatro Gioco Vita
POCO PIÙ IN LÀ Da Suzy Lee
regia Valeria Sacco | con Alice Conti e Andrea Coppone | sagome Nicoletta Garioni (dai disegni di Suzy Lee)

La storia di un incontro inaspettato, di due mondi che si aprono l’uno all’altro per condividere ricordi di una vita.
Ritorna in scena a Piacenza “Poco più in là” di Teatro Gioco Vita, tratto dagli albi illustrati di Suzy Lee e rivolto a un pubblico dai 3 anni. Lo spettacolo in questa stagione è già stato programmato in novembre sia per le famiglie sia per le scuole. Lo rivedremo al Teatro Filodrammatici lunedì 29 aprile alle ore 10 per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”, curata da Simona Rossi e proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

“Cosa succede dall’altra parte?” si chiede Anna la sera in cui oltre il muro della sua camera qualcuno improvvisamente fa una gran confusione. Eppure sarà proprio quel piccolo imprevisto, un buco nel muro fatto senza volere, a farle scoprire che poco più in là, oltre la parete di quella sua stanza, c’è qualcun altro che vive. Oltre la parete inizia la casa di Jan, e dall’altra parte la vita sembra essere davvero molto diversa dalla sua. Attimo dopo attimo, quel piccolo spiraglio diventa un possibile passaggio, e il muro si rivela essere una parte della casa viva, capace di contenere e raccontare i ricordi di una vita. Una storia semplice e allegra di due mondi che si incontrano e si aprono l’uno all’altro, pieni di curiosità e di voglia di cambiare.

“Poco più in là” nasce dall’unione di tre albi illustrati dell’autrice coreana Suzy Lee (Premio Hans Christian Andersen 2022, il più prestigioso riconoscimento italiano attribuito ai migliori libri per ragazzi): “L’onda”, “Linee” e “Mirror/Specchio”. Ognuno di questi testi è un racconto senza parole che grazie all’intensità dei disegni e alla complicità dell’immaginazione dei lettori, piccoli o grandi che siano, riesce a ritrarre con leggerezza e poesia la straordinaria importanza che nella vita dei bambini ha la libertà di giocare. Ed è proprio attorno a questo giocare che tutto lo spettacolo ruota. Giocare ed esplorare la natura, affidandosi alla sua bellezza ed alla sua forza. Giocare e scoprire se stessi, i propri desideri e i propri limiti. Giocare e avvicinarsi all’altro, capire il confine tra dove finisce l’io e comincia il tu. Giocare per andare ogni giorno un poco più in là, crescere, imparare, essere liberi.

Con la regia e le scene di Valeria Sacco, che firma l’adattamento teatrale con Marco Ferro, “Poco più in là” vede in scena un’attrice e un attore, entrambi anche danzatori: Alice Conti e Andrea Coppone, affiancati da Cesare Lavezzoli alle luci e fonica. Le sagome di Nicoletta Garioni sono tratte dai disegni di Suzy Lee, le musiche sono di Paolo Codognola, i costumi di Erilù Ghidotti, il disegno luci di Anna Adorno. Rispettando la natura dei libri a cui è ispirata, la storia si sviluppa attraverso un uso delle parole essenziale e preferisce affidarsi alla forza dei gesti, dei corpi, degli oggetti e naturalmente delle ombre.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
lunedì 29 aprile 2024 – ore 10
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Teatro Gioco Vita
POCO PIÙ IN LÀ Da Suzy Lee
regia Valeria Sacco
adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco
con Alice Conti e Andrea Coppone
sagome Nicoletta Garioni (dai disegni di Suzy Lee)
musiche Paolo Codognola
coreografie Alice Conti e Andrea Coppone
costumi Erilù Ghidotti
disegno luci Anna Adorno
luci e fonica Cesare Lavezzoli
teatro d’ombre, d’attore e danza
pubblico: da 3 anni – durata 50’

INFO E BIGLIETTERIA

SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

ANIMANDO LE FIGURE 2024 allo Spazio Luzzati / Stagione di teatro per le famiglie e Stagione di teatro scuola

“A TEATRO CON MAMMA E PAPÁ” – 29a Rassegna di Teatro per le famiglie
“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

SPAZIO LUZZATI – Piacenza
sabato 20 e domenica 21 aprile 2024 – ore 15.30 per le famiglie
lunedì 22 e martedì 23 aprile 2024 – ore 9.30 per le scuole

Teatro Gioco Vita
ANIMANDO LE FIGURE 2024
Per chi non le conosce e per chi vuole giocarci ancora
percorso di gioco e animazione delle sagome nello Spazio Luzzati
a cura di Federica Ferrari | coordinamento artistico Nicoletta Garioni

Torna dopo il successo del febbraio scorso l’edizione 2024 del percorso di gioco creativo “Animando le figure” nel magico mondo dello Spazio Luzzati di Piacenza. Il progetto di Teatro Gioco Vita affidato a Federica Ferrari, con il coordinamento artistico di Nicoletta Garioni, propone giochi e animazioni delle sagome, per chi non le conosce e per chi vuole giocarci ancora, magari dopo avere sperimentato l’edizione 2023 di “Animando le figure”, oppure dopo essere stato allo Spazio Luzzati per le altre attività rivolte alle scuole e alle famiglie: nuovi giochi, nuove esperienze di animazione delle figure d’ombra, storie inedite da scoprire e raccontare insieme.
Appuntamento con ingresso da Via Giarelli 14 sabato 20 e domenica 21 aprile alle ore 15.30 per la Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà” (pubblico limitato). Repliche per le scuole lunedì 22 e martedì 23 aprile alle ore 9.30 nel cartellone della Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”. Per un pubblico di bambini e bambine dai 5 agli 8 anni e di famiglie lo Spazio Luzzati torna ancora una volta ad aprirsi grazie alla programmazione delle Stagioni di teatro ragazzi 2023/2024 di Teatro Gioco Vita curate da Simona Rossi e organizzate dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Lo Spazio Luzzati è un luogo magico fatto di luce e di buio: un luogo dove tanti personaggi d’ombra sono pronti a raccontare le loro storie. Circondati dal fascino delle scene e delle sagome frutto della collaborazione tra Lele Luzzati e Teatro Gioco Vita, i bambini si cimenteranno nell’arte dell’animazione: una vera e propria magia che nel teatro d’ombre serve a dare vita alle sagome per raccontare storie. Sarà possibile scoprire in modo ludico i segreti del teatro d’ombre, dell’animazione e della recitazione, intraprendendo un divertente viaggio alla scoperta dei segreti delle storie e delle ombre.

__________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Spazio Luzzati (Via Giarelli 14 – Piacenza)
sabato 20 e domenica 21 aprile 2024 – ore 15.30 – ore 15.30
A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ Rassegna di teatro per le famiglie
lunedì 22 e martedì 23 aprile 2024 – ore 9.30
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Teatro Gioco Vita
ANIMANDO LE FIGURE 2024
Per chi non le conosce e per chi vuole giocarci ancora
In compagnia di… Lele
percorso di gioco e animazione delle sagome nello Spazio Luzzati | coordinamento artistico Nicoletta Garioni | a cura di Federica Ferrari
gioco e animazione
da 5 a 8 anni – durata 1h 30’ (pubblico limitato)

INFO E BIGLIETTERIA

A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ
Bambini/e e ragazzi/e: euro 7 intero, euro 6 ridotto fratelli/sorelle (gratuito fino a 3 anni non compiuti, senza posto a sedere).
Giovani/adulti: euro 9 intero, euro 8 ridotto nonni/nonne.
Prevendita: biglietteria di Teatro Gioco Vita (via San Siro 9, Piacenza – telefono 0523.315578 – info@teatrogiocovita.it biglietteria@teatrogiocovita.it), orari di apertura dal martedì al venerdì ore 10-16.
VENDITA ONLINE
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente allo Spazio Luzzati dalle ore 14.30 (Spazio Luzzati, via Giarelli 14, tel. 3346700321).

SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

I SACCHI DI SABBIA “PLUTO” – da Aristofane

Stagione di Prosa del Teatro Municipale 2023/20243 ALTRI PERCORSI
Teatro Ragazzi 2023/2024 “SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza – venerdì 19 aprile 2024
ore 10 per le scuole “SALT’IN BANCO”
ore 21 “ALTRI PERCORSI Stagione di Prosa” FUORI ABBONAMENTO
I Sacchi di Sabbia
PLUTO
Da Aristofane
adattamento e regia I Sacchi di Sabbia | con la collaborazione e la consulenza di Francesco Morosi | con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano

Tornano a grande richiesta I Sacchi di Sabbia, in scena con la loro ultima impresa, “Pluto”, da Aristofane, sempre in perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico. Li vedremo al Teatro Filodrammatici venerdì 19 aprile: alle ore 21 fuori abbonamento nel cartellone Altri Percorsi della Stagione di Prosa del Teatro Municipale, direzione artistica di Diego Maj, organizzata da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren; in matinée alle ore 10 per le scuole superiori per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”. Applauditi nelle ultime due stagioni con “7 contro Tebe”, “Dialoghi degli Dei” e “Andromaca”, I Sacchi di Sabbia ci proporranno il “Pluto” nella sua interezza, in una versione persino filologica: i quattro attori, Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri e Enzo Illiano, interpreteranno tutti i personaggi, proprio come nell’Atene di Aristofane.
Protagonista del “Pluto”, l’ultima commedia di Aristofane, è il Denaro. È una novità: nelle commedie erano comparsi crapuloni scialacquatori, funzionari corrotti, avari – tutti personaggi che avevano a che fare con il denaro, ma mai il Denaro in persona. Solo un teatro potentemente simbolico come quello di Aristofane poteva introdurre un simile personaggio-allegoria – Pluto, il dio della ricchezza – costruendogli intorno una bizzarra teoria economica e una ancor più bizzarra avventura. Cremilo, un ateniese qualunque, ha un problema pressante: come mai chi è ingiusto arricchisce e chi è giusto versa nella povertà? La risposta è semplice: Zeus, invidioso degli uomini, ha accecato Pluto, il dio della ricchezza, che da quel momento non sa più distinguere gli onesti dai disonesti, e finisce per premiare i secondi a danno dei primi. L’impresa di Cremilo, allora, è delle più difficili: restituire la vista a Pluto a ogni costo (anche a costo di scontrarsi con la temibile Povertà), così da permettergli di arricchire solo i giusti e di convincere gli ingiusti a convertirsi. Ci riuscirà? Aristofane, attraverso Cremilo, immagina un’economia etica, capace, attraverso la sanificazione del Dio Quattrino, di migliorare il mondo una volta per tutte, sfidando il potere e l’autorità, anche quella suprema di Zeus. La fantasia dell’eroe comico è una forza di rivoluzione che esecra il mondo nelle sue storture e ha la capacità straordinaria di reinventarlo e rifarlo.

___________________

Teatro Filodrammatici – Venerdì 19 aprile 2024
ore 21 STAGIONE DI PROSA DEL TEATRO MUNICIPALE – ALTRI PERCORSI (spettacolo fuori abbonamento)
ore 10 SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
PLUTO Da Aristofane
adattamento e regia I Sacchi di Sabbia
con la collaborazione e la consulenza di Francesco Morosi
con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano
produzione I Sacchi di Sabbia, Compagnia Lombardi-Tiezzi
in collaborazione con Kilowatt, Armunia e con il sostegno di Mic e Regione Toscana
durata 1h

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA via San Siro 9 – 29121 Piacenza
Dal martedì al venerdì ore 10-16. Tel. 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it, biglietteria@teatrogiocovita.it e-mail info@teatrogiocovita.it. Vendita online su vivaticket
Il giorno dello spettacolo la biglietteria è attiva anche a partire dalle ore 19 al Teatro Municipale (0523.385721).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it
___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

In tournée fino a mercoledì 24 aprile

Ecco dove puoi trovarci con i nostri spettacoli.

MOUN portata dalla schiuma e dalle onde
domenica 14 aprile | ore 16 .00
Teatro Carani – Sassuolo (MO)

IL PIÙ FURBO disavventure di un incorreggibile lupo
martedì 16 aprile | ore 10
mercoledì 17 aprile | ore 10
Cinema Teatro Nuovo – Magenta
giovedì 18 aprile | ore 10
venerdì 19 aprile | ore 10
Teatro Comunale La Venere – Savignano sul Panaro (MO) / Teatro Evento

POCO PIÙ IN LÀ da Suzy Lee
domenica 21 aprile | ore 16.30
lunedì 22 aprile | ore 10
martedì 23 aprile | ore 10
Teatro Testoni – Bologna / La Baracca Testoni Ragazzi
mercoledì 24 aprile | ore 10
Teatro Ponchielli – Cremona

________________

MOUN portata dalla schiuma e dalle onde
da “Moun” di Rascal | con Deniz Azhar Azari | regia e scene Fabrizio Montecchi | sagome Nicoletta Garioni (dalle illustrazioni di Sophie) | musiche Paolo Codognola | coreografie Valerio Longo | costumi Tania Fedeli | disegno luci Anna Adorno | luci e fonica Rossella Corna

IL PIÙ FURBO disavventure di un incorreggibile lupo
dall’opera di Mario Ramos | con Andrea Coppone | adattamento teatrale Enrica Carini, Fabrizio Montecchi | regia e scene Fabrizio Montecchi | sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari (dai disegni di Mario Ramos) | musiche Paolo Codognola | coreografie Andrea Coppone | costumi Tania Fedeli | disegno luci Anna Adorno | luci e fonica Gianluca Bernardo / Rossella Corna / Cesare Lavezzoli

POCO PIÙ IN LÀ da Suzy Lee
regia Valeria Sacco | adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco | con Alice Conti e Andrea Coppone | sagome Nicoletta Garioni (dai disegni di Suzy Lee) | scene Nicoletta Garioni e Valeria Sacco | musiche Paolo Codognola | coreografie Alice Conti e Andrea Coppone | costumi Erilù Ghidotti | disegno luci Anna Adorno | luci e fonica Cesare Lavezzoli

 

“DISconnesso, fuga off line” / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
lunedì 15 aprile ore 9 e ore 10.45 per le scuole secondarie di 1° grado e superiori

Guido Castiglia / Nonsoloteatro
DISconnesso, fuga off line
di e con Guido Castiglia

Torna a Piacenza Guido Castiglia dopo il successo di “Branco di Scuola” andato in scena a febbraio. Lo vedremo lunedì 15 aprile al Teatro Filodrammatici con un altro spettacolo dedicato a una tematica molto vicina al mondo degli adolescenti: “DISconnesso, fuga off line”, che tratta lo scontro titanico tra realtà fisica e realtà virtuale. Doppia recita alle ore 9 e alle ore 10.45 per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” curata da Simona Rossi e organizzata da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

I social e i giochi online sono il mondo di Davide, per gli amici Dave Tiger, tredici anni e una vita in rete nella quale le relazioni personali e i mostri di Fallout 4 si mescolano in una realtà fittizia che oscura sempre più la vita reale che appare ai suoi occhi noiosa, ripetitiva e senza emozioni. Ma arriva il giorno in cui accade l’inaspettato: uno scontro con i suoi genitori, un litigio dove Davide non trova le parole e lo stato d’animo per difendere l’indifendibile, una fuga precipitosa che lo scaraventa nel mondo fisico da lui tanto odiato; che fare? Raccontare in rete la sua avventura! Ma il cellulare si scarica e con sé non ha né il caricatore né il “sacro” powerbank. Isolato dal “resto del mondo” si sente perso…
Lo spettacolo racconta, in chiave divertente e ironica, l’avventura interiore di un ragazzo disconnesso dalla realtà che, durante la sua fuga, riconquista le proprie abilità di relazione, le “tecnologie” del proprio corpo e le proprie sensazioni, riscoprendo un “gioco emotivo” stupefacente, capace di fargli superare ostacoli apparentemente insormontabili, con la sola forza del pensiero… anche senza connessione veloce.

«La dicotomia tra realtà fisica e realtà virtuale – spiega Guido Castiglia – è stata resa ancor più evidente dalla condizione pandemica e dal distanziamento sociale che ha reso ammissibile la bulimia del virtuale, attribuendole il valore di salvagente sociale e simbolo di emancipazione tecnologica. “DISconnesso, fuga on line” nasce da un’intuizione immediatamente precedente agli eventi del Covid19, ma è una storia che oggi, come non mai, si rende necessaria per una rieducazione alla realtà, all’empatia e al riconoscimento degli stati emotivi».

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
lunedì 15 aprile 2024 – ore 9 e ore 10.45
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Nonsoloteatro / Guido Castiglia
DISconnesso, fuga off line
di e con Guido Castiglia
collaborazione alla messa in scena Pino Di Bello
luci e fonica Raffaele Arru
regia Guido Castiglia
pubblico: da 11 anni
teatro d’attore

INFO E BIGLIETTERIA
SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

Nuova produzione 2024 LA RAGAZZA DEI LUPI / Anteprima serale per la Stagione di teatro per le famiglie

“A TEATRO CON MAMMA E PAPÁ” – 29a Rassegna di Teatro per le famiglie

Teatro Filodrammatici di Piacenza
sabato 13 aprile ore 20.30  per le famiglie

Anteprima della nuova produzione 2024 LA RAGAZZA DEI LUPI
dall’omonimo romanzo di Katherine Rundell (premio Andersen 2017)

Sarà una sorta di “debutto locale” in vista della “prima nazionale” in giugno a Forlì alla biennale di teatro contemporaneo per ragazzi e giovani “Colpi di Scena” l’anteprima della nuova produzione di Teatro Gioco Vita “La ragazza dei lupi” in programma sabato 13 aprile alle ore 20.30 al Teatro Filodrammatici di Piacenza.
Lo spettacolo ispirato all’omonimo romanzo di Katherine Rundell, vincitore nel 2017 del Premio Hans Christian Andersen (il più prestigioso riconoscimento italiano attribuito ai migliori libri per ragazzi dell’annata editoriale, ai loro autori, illustratori ed editori) va in scena in serale nel cartellone della Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà” dopo una serie di prove aperte per le scuole programmate nell’ambito della Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”.
La regia è di Marco Ferro, che firma la drammaturgia con Valeria Sacco. In scena Valeria Barreca e Tiziano Ferrari, attori ormai “storici” della compagnia, che ci condurranno in un’avventura di largo respiro che parla di coraggio, di amicizia, di fiducia, di ragazzi e bambini che osano sfidare l’autorità per provare a cambiare le cose, rieducandosi così alla libertà. Imparare ad ascoltare la natura, a conoscerla e a rispettarla è il filo rosso che attraversa l’intero spettacolo, dedicato a un pubblico dai 6 agli 11 anni.
Hanno lavorato all’allestimento Nicoletta Garioni (scene e sagome), Paolo Codognola (musiche), Anna Adorno (disegno luci), Erilù Ghidotti (costumi), Alex Rubin Silmo (assistente alla costruzione), Rossella Corna (luci e fonica).
I liberalupi sono quasi impossibili da scoprire. Visti da fuori sembrano più o meno persone normali. Certo, ci sono degli indizi: è assai facile che manchi loro un pezzo di dito, il lobo di un orecchio, una o due dita dei piedi. Perché un liberalupi è il contrario di un domatore: accoglie un lupo cresciuto in cattività e gli insegna a vivere di nuovo tra i boschi, a ululare, ad ascoltare il richiamo della foresta. Feo è una bambina di undici anni ed è una di loro, proprio come la sua mamma, e da sempre vive tra boschi perennemente bianchi di neve, avvolta nel profumo di legna e di pelliccia. Non tutti però amano i lupi, e ancor meno chi li aiuta a tornare selvaggi. E così, quando la mamma viene incarcerata ingiustamente, Feo non ci sta, e corre a salvarla.
L’attrice e l’attore in scena si muovono in un paesaggio dall’atmosfera incantata dove, tra boschi innevati e lande ghiacciate, Feo e sua madre raccolgono e curano i lupi abbandonati, rieducandoli al coraggio, alla caccia e alla lotta. Questa è la loro vita, finché un giorno l’equilibrio si spezza e tutto il mondo di Feo sembra crollare. Non le resta che fuggire, ma per fortuna non è sola, con lei ci sono i suoi lupi: Bianca, Nero e Grigia, i tre animali che la bambina ha salvato e rieducato alla vita selvaggia. A comporre il gruppo si aggiunge Ilya, poco più di un ragazzino, che non esita a gettare la divisa militare per mettersi al loro fianco. Inizia così un lungo viaggio che ha il sapore di una sfida e che – grazie alla magia del teatro d’ombre – ci permette di spaziare tra boschi fitti di abeti e paesaggi innevati, sferzati dalla tormenta.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Gioia
Sabato 13 aprile 2024 – ore 20.30
A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ Rassegna di teatro per le famiglie
Teatro Gioco Vita

LA RAGAZZA DEI LUPI
ispirato all’omonimo romanzo di Katherine Rundell
regia Marco Ferro | adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco | con Valeria Barreca e Tiziano Ferrari | scene e sagome Nicoletta Garioni | musiche Paolo Codognola | disegno luci Anna Adorno | costruzione sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari, Gabriele Genova e Erilù Ghidotti | costumi Erilù Ghidotti | assistente alla costruzione Alex Rubin Silmo | luci e fonica Rossella Corna
NUOVA CREAZIONE 2024 | teatro d’ombre e d’attore | pubblico: da 6 anni

INFO E BIGLIETTERIA

A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ
Bambini/e e ragazzi/e: euro 7 intero, euro 6 ridotto fratelli/sorelle (gratuito fino a 3 anni non compiuti, senza posto a sedere).
Giovani/adulti: euro 9 intero, euro 8 ridotto nonni/nonne.
Prevendita: biglietteria di Teatro Gioco Vita (via San Siro 9, Piacenza – telefono 0523.315578 – info@teatrogiocovita.it biglietteria@teatrogiocovita.it), orari di apertura dal martedì al venerdì ore 10-16.
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 19.30 (Teatro Filodrammatici, via Santa Franca 33, tel. 0523.315578).
VENDITA ONLINE

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

In tournée questa settimana

LA RAGAZZA DEI LUPI dal romanzo di Katherine Rundell
nuova creazione 2024 – anteprime
da martedì 9 a venerdì 12 aprile | ore 10.00
sabato 13 aprile |  ore 20.30
Teatro Filodrammatici di Piacenza

CASSANDRA Perché non vedono il mondo intorno a noi crollare?
martedì 9 e mercoledì 10 aprile | ore 10 .00
Teatro Brecht di Perugia / Fontemaggiore

________________

LA RAGAZZA DEI LUPI ispirato all’omonimo romanzo di Katherine Rundell
regia Marco Ferro  |  adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco  |  con Valeria Barreca e Tiziano Ferrari  |  scene e sagome Nicoletta Garioni  |  musiche Paolo Codognola  |  disegno luci Anna Adorno  |  costruzione sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari, Gabriele Genova e Erilù Ghidotti  |  costumi Erilù Ghidotti  |  assistente alla costruzione Alex Rubin Silmo  |  luci e fonica Rossella Corna  |  NUOVA CREAZIONE 2024

CASSANDRA perché non vedono il mondo intorno a noi crollare?
di Enrica Carini e Fabrizio Montecchi | con Letizia Bravi e Barbara Eforo | testo Enrica Carini | regia e scene Fabrizio Montecchi | disegni e sagome Nicoletta Garioni | musiche Paolo Codognola | costumi Tania Fedeli | disegno luci Anna Adorno | luci e fonica Cesare Lavezzoli | voci registrate Letizia Bravi e Tiziano Ferrari | realizzazione sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari e Gabriele Genova | realizzazione scene Giovanni Mutti e Erilù Ghidotti

Natalino Balasso “BALASSO FA RUZANTE (amori disperati in tempo di guerre)” – regia di Marta Dalla Via

PIACENZA _ mercoledì 10 aprile 2024
Teatro Municipale – ore 21 ALTRI PERCORSI
Natalino Balasso
BALASSO FA RUZANTE
(amori disperati in tempo di guerre)
di Natalino Balasso
regia Marta Dalla Via
produzione Teatro Stabile di Bolzano, Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro

Natalino Balasso, come sempre irriverente e travolgente, riscrive l’opera di Angelo Beolco, detto il Ruzante, e interpreta questo nuovo testo teatrale diretto dalla regista Marta Dalla Via. Al Teatro Municipale di Piacenza mercoledì 10 aprile alle ore 21 va in scena lo spettacolo BALASSO FA RUZANTE (amori disperati in tempo di guerre), appuntamento inserito nel cartellone Altri Percorsi della Stagione di Prosa 2023/2024, direzione artistica di Diego Maj, organizzata da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Iren, MIC e Regione Emilia-Romagna.
Un testo che nasce da una raffinata e profonda ricerca linguistica di Natalino Balasso, che lo interpreta insieme ad Andrea Collavino e Marta Cortellazzo Wiel. Marta Dalla Via, raffinata caratterista e profonda conoscitrice delle corde espressive di Balasso/ Ruzante, dirige questo ensemble affiatato, tesse i fili e i toni di questa commedia e calibra la vis comica con quella drammatica.
«Balasso è riuscito a intrecciare una compilation di testi tratti dall’opera di Beolco re-inventando un gergo che mantenesse senso e suono dell’originale» scrive la regista. «Una drammaturgia fatta di scelte lessicali che sono, in pieno stile Ruzantiano, scelte politiche e polemiche. Un neo-dialetto obliquo, abbondante e spassoso, che rende concrete tre figure toccanti: l’amico rivale Menato, Gnua donna sottoposta eppure dominante e lo stesso Ruzante. Un uomo contemporaneamente furbo e credulone, pavido eppure capace di uccidere, un eroe comico dentro il quale scorre qualcosa di primitivo che lo rende immortale. Credo che Angelo Beolco, con il suo alter ego e le sue opere, volesse dimostrare che un altro modo di fare arte/cultura era possibile e provava a fare azioni sceniche anti sistema anche quando era accolto da quel sistema. In questo credo che la vicinanza con la poetica e la visione di Natalino Balasso sia evidente».

“TRE PER TE” Stagione di prosa 2023/2024 del TEATRO MUNICIPALE di Piacenza
direzione artistica Diego Maj
è una rassegna di
TEATRO GIOCO VITA
FONDAZIONE TEATRI DI PIACENZA
in collaborazione con
FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO e IREN
con il contributo di
MIC
REGIONE EMILIA – ROMAGNA

___________________

Teatro Municipale di Piacenza (Via Verdi 41)
mercoledì 10 aprile 2024 – ore 21 – ALTRI PERCORSI
Natalino Balasso
BALASSO FA RUZANTE
(amori disperati in tempo di guerre)
di Natalino Balasso
regia Marta Dalla Via
con
Natalino Balasso Ruzante
Andrea Collavino Menato
Marta Coltellazzo Wiel Gnua
scene Roberto Di Fresco
costumi Sonia Marianni
luci Luca dé Martini di Valle Aperta
produzione Teatro Stabile di Bolzano, Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale
durata 1h15’

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA via San Siro 9 – 29121 Piacenza
Dal martedì al venerdì ore 10-16. Tel. 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it, biglietteria@teatrogiocovita.it e-mail info@teatrogiocovita.it. Vendita online su vivaticket
Il giorno dello spettacolo la biglietteria è attiva anche a partire dalle ore 19 al Teatro Municipale (0523.385721).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it
___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

Ultime prove del nuovo spettacolo di Teatro Gioco Vita LA RAGAZZA DEI LUPI dal romanzo di Katherine Rundell – ANTEPRIME al Teatro Filodrammatici dal 9 al 13 aprile

Si avvicina alla conclusione l’allestimento della nuova produzione 2024 La ragazza dei lupi dall’omonimo romanzo di Katherine Rundell (premio Andersen 2017)
Ultima fase di prove al Teatro Filodrammatici – Anteprime dal 9 al 13 aprile a Piacenza
MARTEDÌ 9, MERCOLEDÌ 10, GIOVEDÌ 11, VENERDÌ 12 APRILE 2024 – ore 10 “Salt’in Banco” Rassegna di teatro scuola
SABATO 13 APRILE 2024 – ore 20.30 “A teatro con mamma e papà” Rassegna di teatro per le famiglie

Si sta avviando all’ultima fase di prove la nuova produzione 2024 di Teatro Gioco Vita “La ragazza dei lupi”, spettacolo ispirato all’omonimo romanzo di Katherine Rundell, vincitore nel 2017 del Premio Hans Christian Andersen (il più prestigioso riconoscimento italiano attribuito ai migliori libri per ragazzi dell’annata editoriale, ai loro autori, illustratori ed editori).
L’allestimento si è trasferito in questi giorni dall’Officina delle Ombre al Teatro Filodrammatici, dove dal 9 al 13 aprile sono in programma le anteprime aperte al pubblico: per le scuole da martedì 9 a venerdì 12 aprile (Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”), poi la “prima piacentina” sabato 13 aprile alle ore 20.30 (Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà”). Il debutto nazionale sarà il 17 giugno al Teatro Diego Fabbri di Forlì al festival “Colpi di Scena”, biennale di teatro contemporaneo per ragazzi e giovani organizzata da Accademia Perduta/Romagna Teatri in collaborazione con ATER Fondazione.
La regia è di Marco Ferro, che firma la drammaturgia con Valeria Sacco. In scena vedremo Valeria Barreca e Tiziano Ferrari, attori ormai “storici” della compagnia, che ci condurranno in un’avventura di largo respiro che parla di coraggio, di amicizia, di fiducia, di ragazzi e bambini che osano sfidare l’autorità per provare a cambiare le cose, rieducandosi così alla libertà. Imparare ad ascoltare la natura, a conoscerla e a rispettarla è il filo rosso che attraversa l’intero spettacolo, dedicato a un pubblico dai 6 agli 11 anni.
I liberalupi sono quasi impossibili da scoprire. Visti da fuori sembrano più o meno persone normali. Certo, ci sono degli indizi: è assai facile che manchi loro un pezzo di dito, il lobo di un orecchio, una o due dita dei piedi. Perché un liberalupi è il contrario di un domatore: accoglie un lupo cresciuto in cattività e gli insegna a vivere di nuovo tra i boschi, a ululare, ad ascoltare il richiamo della foresta. Feo è una bambina di undici anni ed è una di loro, proprio come la sua mamma, e da sempre vive tra boschi perennemente bianchi di neve, avvolta nel profumo di legna e di pelliccia. Non tutti però amano i lupi, e ancor meno chi li aiuta a tornare selvaggi. E così, quando la mamma viene incarcerata ingiustamente, Feo non ci sta, e corre a salvarla.
L’attrice e l’attore in scena si muovono in un paesaggio dall’atmosfera incantata dove, tra boschi innevati e lande ghiacciate, Feo e sua madre raccolgono e curano i lupi abbandonati, rieducandoli al coraggio, alla caccia e alla lotta. Questa è la loro vita, finché un giorno l’equilibrio si spezza e tutto il mondo di Feo sembra crollare. Non le resta che fuggire, ma per fortuna non è sola, con lei ci sono i suoi lupi: Bianca, Nero e Grigia, i tre animali che la bambina ha salvato e rieducato alla vita selvaggia. A comporre il gruppo si aggiunge Ilya, poco più di un ragazzino, che non esita a gettare la divisa militare per mettersi al loro fianco. Inizia così un lungo viaggio che ha il sapore di una sfida e che – grazie alla magia del teatro d’ombre – ci permette di spaziare tra boschi fitti di abeti e paesaggi innevati, sferzati dalla tormenta.
Uno spettacolo che nasce nell’ottica di un progressivo ricambio generazionale, ma sempre in continuità con quell’esperienza per la quale Teatro Gioco Vita è considerato tra i maestri del teatro d’ombre occidentale contemporaneo. Marco Ferro e Valeria Sacco sono infatti due artisti che hanno già lavorato con il centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj proseguendo poi in autonomia una ricerca originale per la quale – come compagnia Riserva Canini – hanno vinto il Premio Eolo 2014 “per aver saputo rinnovare il linguaggio del Teatro di Figura”. Con Teatro Gioco Vita alla metà degli anni Duemila li abbiamo visti in scena nello spettacolo “Una Topolino alle Mille Miglia” e firmare regia e drammaturgia di “Una notte illuminata”. Negli ultimi anni hanno collaborato con la compagnia d’ombre soprattutto su progetti di formazione professionale e come docenti del corso per operatori del teatro di figura “Animateria”. Fino al 2023, quando sono rientrati a tutti gli effetti nello staff artistico grazie allo spettacolo “Poco Più in là”: regia affidata a Valeria Sacco, autrice della drammaturgia insieme a Marco Ferro.
Lavorano all’allestimento de “La ragazza dei lupi” Nicoletta Garioni (scene e sagome), Paolo Codognola (musiche), Anna Adorno (disegno luci), Erilù Ghidotti (costumi), Alex Rubin Silmo (assistente alla costruzione), Rossella Corna (luci e fonica).

LA RAGAZZA DEI LUPI
ispirato all’omonimo romanzo di Katherine Rundell
regia Marco Ferro
adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco
con Valeria Barreca e Tiziano Ferrari
scene e sagome Nicoletta Garioni
musiche Paolo Codognola
disegno luci Anna Adorno
costruzione sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari, Gabriele Genova e Erilù Ghidotti
costumi Erilù Ghidotti
assistente alla costruzione Alex Rubin Silmo
luci e fonica Rossella Corna
NUOVA CREAZIONE 2024
teatro d’ombre e d’attore
pubblico: da 6 anni

ANTEPRIME
Piacenza, Teatro Filodrammatici
Da martedì 9 a venerdì 12 aprile 2024 – ore 10 (“Salt’in Banco” Rassegna di teatro scuola)
Sabato 13 aprile 2024 – ore 20.30 (“A teatro con mamma e papà” Rassegna di teatro per le famiglie)

_____________________________________

Ufficio stampa TEATRO GIOCO VITA
Simona Rossi
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

In tournée questa settimana

IL PIÙ FURBO disavventure di un incorreggibile lupo
dall’opera di Mario Ramos
giovedì 4 aprile ore 10.00
venerdì 5 aprile ore 10.00
Teatro Sperimentale di Ancona | Marche Teatro / Teatro del Canguro

CASSANDRA Perché non vedono il mondo intorno a noi crollare?
venerdì 5 aprile | ore 10 .00
Teatro Giuditta Pasta di Saronno 

________________

IL PIÙ FURBO disavventure di un incorreggibile lupo
dall’opera di Mario Ramos | con Andrea Coppone | adattamento teatrale Enrica Carini, Fabrizio Montecchi | regia e scene Fabrizio Montecchi | sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari (dai disegni di Mario Ramos) | musiche Paolo Codognola | coreografie Andrea Coppone | costumi Tania Fedeli | disegno luci Anna Adorno | luci e fonica Gianluca Bernardo / Rossella Corna / Cesare Lavezzoli

CASSANDRA perché non vedono il mondo intorno a noi crollare?
di Enrica Carini e Fabrizio Montecchi | con Letizia Bravi e Barbara Eforo | testo Enrica Carini | regia e scene Fabrizio Montecchi | disegni e sagome Nicoletta Garioni | musiche Paolo Codognola | costumi Tania Fedeli | disegno luci Anna Adorno | luci e fonica Cesare Lavezzoli | voci registrate Letizia Bravi e Tiziano Ferrari | realizzazione sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari e Gabriele Genova | realizzazione scene Giovanni Mutti e Erilù Ghidotti