Formazione Professionale

ANIMATERIA 2024 – quinta edizione

ANIMATERIA

Corso di formazione per animatore/animatrice esperto/a nei linguaggi, fisici e digitali, del teatro di figura
“Op. Rif. PA 2023-20176/RER approvata con DGR n. 2096 del 04/12/2023 e cofinanziata con risorse del FSE+ 2021-2027 e della Regione Emilia-Romagna”

Il corso ANIMATERIA ha l’obiettivo di formare attori/animatori e attrici/animatrici con esperienza nelle tecniche e nei linguaggi, fisici e digitali, del teatro di figura (teatro d’ombre, burattini, teatro su nero, teatro degli oggetti etc.), che possano applicare le competenze acquisite nel campo delle arti performative, del multimediale, del cinema, della televisione, delle arti figurative e plastiche.

OBIETTIVI
ANIMATERIA è un Corso di alta formazione che intende promuovere e stimolare, in particolare presso le nuove generazioni di artisti/e ma non solo, la pratica del teatro di figura in tutte le sue forme, suscitando interesse verso le sue straordinarie possibilità di sperimentazione scenica e drammaturgica.
Il Corso si propone di preparare professionisti/e competenti nelle tecniche e nei linguaggi fisici e digitali del teatro di figura che possano applicare le competenze acquisite nel campo delle arti performative; professionisti/e con un alto grado di specializzazione, capaci di confrontarsi, professionalmente e artisticamente, con il mercato del lavoro dipendente o autonomo, sia in ambito nazionale sia internazionale.
Il Corso si propone di fornire a questi/e stessi/e professionisti/e strumenti di base per applicare le conoscenze acquisite anche ad altri settori della creazione artistica come il multimediale, il cinema, la televisione, le arti figurative e plastiche. Si propone di fornire, inoltre, strumenti per interventi in ambito culturale, sociale, educativo e terapeutico.
Dopo il successo delle prime quattro edizioni – 220 i/le candidati/e provenienti da tutta Italia e residenti o domiciliati/e in regione Emilia Romagna; 64 i/le selezionati/e con una età media di 28 anni; più di 40 i/le docenti e gli/le artisti/e complessivamente coinvolti/e – questa quinta edizione di ANIMATERIA, grazie ad una sempre più solida proposta pedagogica e a un preparato e coeso corpo docente, si conferma essere luogo privilegiato di formazione, ma anche di sperimentazione, sul teatro di figura contemporaneo.

DESTINATARI
Il Corso è rivolto a persone, residenti o domiciliate in Emilia-Romagna che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione, interessate a sviluppare e/o approfondire le loro competenze in merito alle tecniche e ai linguaggi del teatro di figura contemporaneo.
I/Le candidati/e devono avere conoscenze e capacità attinenti all’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali nel campo delle arti performative (teatro, danza, musica, etc.), delle arti plastiche (pittura, scultura, etc.), delle arti multimediali (cinema, video, etc.).
Sarà inoltre valutata positivamente la conoscenza di almeno una lingua straniera.

DURATA, PERIODO E SEDE
Il Corso prevede 840 ore totali di offerta formativa, di cui 660 di lezioni / laboratori e 180 di project work. La parte di lezioni / laboratori si svolgerà tra marzo e settembre 2024 a Piacenza, con una breve uscita di studio a Ravenna. La parte di project work si svolgerà tra settembre e dicembre 2024 nelle sedi scelte dai partecipanti.

NUMERO DI PARTECIPANTI
Il numero di/delle partecipanti previsto è di 12.

PARTNER PROMOTORI
Ass. Artemista di Spessa/Pavia; Ass. Centro Teatrale Mamimò di Reggio Emilia; Ass. Micro Macro di Parma; Ass. Cult. Il palloncino rosso/teatrodelleapparizioni di Roma; Ass. Cult. TeatroinStalla di Roma; ATER Fondazione di Modena; Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari di Parma; Centre de la Marionnette de la Féderation Wallonie-Bruxelles di Tournai/Belgio; Compagnia Zaches Teatro di Scandicci; Controluce Teatro d’Ombra di Torino; Cooperativa Sociale Industria Scenica Onlus di Vimodrone; Festival Segni d’Infanzia di Mantova; Fondazione I Teatri di Reggio Emilia; Fondazione Teatri di Piacenza; Fondazione Teatro Comunale di Modena; Fontemaggiore Soc. Coop. Di Perugia; IBMTP – Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare; IMM – Institut International de la Marionnette di Charleville Mézières/Francia; Lutkovno Gledališče Ljubljana di Liubljana/Slovenia; Marionetteatern, Kulturhuset Stadsteatern di Stoccolma/Svezia; Odradek/Pupella-Nogues di Toulouse/Francia; Ortoteatro di Pordenone; Pagoa Hezi Elkartea di Bilbao/Spagna; Ravenna Teatro di Ravenna; Synkoino Cooperativa Sociale di Salonicco/Grecia; Teatro Verde di Roma; TOPIC Centro Internacional del Titere di Tolosa/Spagna; UNIMA Italia.

QUOTA D’ISCRIZIONE E ATTESTATO
Il Corso, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sociale Europeo Plus, è interamente gratuito per tutti i/le partecipanti.
Al termine sarà rilasciato un Attestato di Partecipazione a chi ha frequentato più del 70% delle ore totali previste.

CRITERI DI SELEZIONE
La procedura di selezione si compone di due fasi.
■ Nella prima fase il coordinatore del corso compirà un’attenta verifica dei requisiti d’accesso di ciascun/a candidato/a (formali e sostanziali). Questa si svolgerà attraverso l’analisi dei dati e delle informazioni riportate nella scheda d’iscrizione e nel curriculum, che dovrà ben dettagliare le esperienze precedenti e le principali attività svolte all’interno di ogni esperienza indicata. Questa verifica permetterà l’accesso alla seconda fase.
■ Nella seconda fase una commissione istituita per l’occasione e composta dai/dalle rappresentanti delle strutture organizzatrici, selezionerà i/le candidati/e idonei/idonee, analizzando le lettere di motivazione e chiedendo ai/alle candidati/e di svolgere:
– Alcuni esercizi pratici di gruppo, finalizzati a valutare le competenze artistiche del/della candidato/a e la sua capacità d’interazione con gli altri.
– Un colloquio individuale finalizzato a rilevare le aspirazioni, le aspettative e la coerenza del progetto professionale del/della candidato/a.
Al termine di questa seconda fase sarà stilata la graduatoria degli/delle ammessi/e al Corso.

CONTENUTI
Il Corso è strutturato in 4 Moduli:
1 Modulo: FONDAMENTI DELL TEATRO DI FIGURA (304 ore)
Organizzato in lezioni pratiche fornisce una formazione base sul lavoro del/della interprete – creatore/trice del teatro di figura che spazia dalle pratiche fondamentali dell’animazione, dal corpo alla voce alla maschera, dal disegno alla costruzione, fino alla scrittura di un testo e alla sua messa in scena. Si compone di Fondamenti dell’animare, Relazione corpo spazio movimento, Disegno e plastica delle figure, Scrittura e composizione scenica, Storia e critica del teatro di figura.
2 Modulo: LINGUAGGI E TECNICHE DEL TEATRO DI FIGURA (224 ore)
Organizzato in laboratori pratici, fornisce una formazione di base su alcuni dei linguaggi e delle tecniche fondamentali del teatro di figura: ombre, oggetti, marionette a filo, pupazzi
animati con varie tecniche, animazioni a guanto come i burattini o le guarattelle animazione digitale. Una particolare attenzione è data alla relazione tra i linguaggi e a come questi possono interagire in un’idea di teatro di figura contemporaneo.
3 Modulo: PRATICHE DEL TEATRO DI FIGURA (132 ore)
Organizzato in laboratori teorico-pratici e lezioni teoriche frontali con esperti, studiosi e artisti, fornisce strumenti per conoscere il mondo del teatro di figura. Fornisce inoltre strumenti ai/alle partecipanti per formarsi come professionisti/e, favorendo un loro inserimento nel mondo del lavoro consapevoli delle sue forme produttive e distributive, nazionali e internazionali.
4 Modulo: PROJECT WORK (180 ore)
È dedicato alla concezione, realizzazione e messa in scena, individuale o di gruppo, di un piccolo spettacolo di fine corso. Questo modulo incoraggia la libera sperimentazione e permette
di mettere in pratica gli strumenti e le conoscenze apprese durante il corso. I risultati prodotti sono presentati in diversi festival e rassegne in modo da promuovere i lavori artistici dei/
delle partecipanti.

DOCENTI
Alessandra Amicarelli (animazione digitale); Beatrice Baruffini (oggetti); Walter Broggini (autoimprenditorialità); Cristina Carlini (bandi e progettualità europea); Francesca Cecconi
(storia e critica del teatro di figura); Alfonso Cipolla (storia e critica del teatro di figura); Roberta Colombo (organizzazione e distribuzione); Andrea Coppone (relazione corpo spazio
movimento); Emanuela Dall’aglio (disegno e plastica delle figure); Michela Aiello (marionette a filo); Marco Ferro (scrittura e composizione scenica); Nicoletta Garioni (disegno e plastica delle figure, ombre); Marco Gigliotti (tecniche digitali per la scena); Luana Gramegna (relazione corpo spazio movimento); Nadia Milani (fondamenti dell’animare); Fabrizio Montecchi (scrittura e composizione scenica, ombre); Mauro Monticelli e Andrea Monticelli (burattini); Simone Pacini (comunicazione digitale); Luca Ronga (guanto); Valeria Sacco (fondamenti dell’animare) e altri tra i più importanti artisti italiani ed europei nel campo del teatro di figura. Tutor d’aula: Anna Adorno. Coordinamento e direzione pedagogica: Fabrizio Montecchi.

COME ISCRIVERSI

Per iscriversi è necessario inviare la propria candidatura compilando il Modulo ANIMATERIA in ogni sua parte allegando CV con foto e lettera di motivazione. Le domande d’iscrizione dovranno pervenire entro e non oltre la mezzanotte del 20 febbraio 2024 all’indirizzo di posta elettronica workshop@teatrogiocovita.it
Le selezioni si terranno a Piacenza il 28 – 29 febbraio e 1° marzo 2024.

Per informazioni e modulistica:
TEATRO GIOCO VITA www.teatrogiocovita.it; workshop@teatrogiocovita.it; +39 335 5368694
TEATRO DEL DRAGO www.teatrodeldrago.it; direzione@teatrodeldrago.it; +39 335 6171900

Brochure ANIMATERIA 2024

Domanda di iscrizione al corso ANIMATERIA 2024

Calendario del corso

EVOC Experimenting VOCational training for puppeteers _ le conclusioni

EVOC Experimenting VOCational training for puppeteers

Il 28 febbraio 2023 si è concluso EVOC – Experimenting VOCational training for puppeteers, un progetto di piccola scala (un anno) finanziato nell’ambito del programma ERASMUS+ e di cui TEATRO GIOCO VITA era partner.
Guidato da LE TAS DE SABLE – CHES PANSES VERTE (Francia) in collaborazione con il CENTRE DE LA MARIONNETTE DE LA FEDERATION WALLONIE-BRUXELLES (Belgio), LJUBLJANA PUPPET THEATRE (Slovenia), SYNKOINO COOPERATIVE (Grecia), TOPIC (Spagna) e UNIMA, EVOC era un progetto di cooperazione sulla formazione professionale continua nel campo delle arti del teatro di figura.
Il progetto si articolava su tre assi:
1. La sperimentazione di nuovi dispositivi di formazione continua per artisti del teatro di figura.
2. Lo sviluppo di una riflessione sulla strutturazione professionale del campo delle arti del teatro di figura.
3. La messa in evidenza dei legami tra formazione e inserimento nella vita professionale. EVOC deve essere il luogo dove si riflette su questo particolare momento di congiunzione nella vita degli artisti del teatro di figura.

Di seguito le due brochure EVOC: Per una pedagogia della condivisione e Conversazioni a due voci sulla professionalizzazione, in inglese e francese, che testimoniano i percorsi di lavoro intrapresi e parte dei risultati raggiunti dal progetto.

Per una pedagogia della condivisione (francese)

Per una pedagogia della condivisione (inglese)

Conversazioni a due voci sulla professionalizzazione (francese)

Conversazioni a due voci sulla professionalizzazione (inglese)

 

ANIMATERIA 2023 – quarta edizione

ANIMATERIA

CORSO DI FORMAZIONE PER ANIMATORE ESPERTO NELLE TECNICHE E NEI LINGUAGGI, ANALOGICI E DIGITALI, DEL TEATRO DI FIGURA
“Operazione Rif. PA 2022-17595/RER approvata con DGR n. 1951 del 14/11/2022 e cofinanziata con risorse del FSE+ 2021-2027 e della Regione Emilia-Romagna”

Il corso ANIMATERIA ha l’obiettivo di formare attori/animatori e attrici/animatrici con esperienza nelle tecniche e nei linguaggi, analogici e digitali, del teatro di figura (teatro d’ombre, burattini, teatro su nero, teatro degli oggetti etc.), che possano applicare le competenze acquisite nel campo delle arti performative, del multimediale, del cinema, della televisione, delle arti figurative e plastiche.

OBIETTIVI
ANIMATERIA è un Corso di alta formazione che intende promuovere e stimolare, in particolare presso le nuove generazioni di artisti/e ma non solo, la pratica del teatro di figura in tutte le sue forme, suscitando interesse verso le sue straordinarie possibilità di sperimentazione scenica e drammaturgica.
Il Corso si propone di preparare professionisti/e competenti nelle tecniche e nei linguaggi analogici e digitali del teatro di figura che possano applicare le competenze acquisite nel campo delle arti performative; professionisti/e con un alto grado di specializzazione, capaci di confrontarsi, professionalmente e artisticamente, con il mercato del lavoro dipendente o autonomo, sia in ambito nazionale sia internazionale.
Il Corso si propone di fornire a questi/e stessi/e professionisti/e strumenti di base per applicare le conoscenze acquisite anche ad altri settori della creazione artistica come il multimediale, il cinema, la televisione, le arti figurative e plastiche. Si propone di fornire, inoltre, strumenti per interventi in ambito culturale, sociale, educativo e terapeutico.
Dopo il successo delle prime tre edizioni – 180 i/le candidati/e provenienti da tutta Italia e residenti o domiciliati/e in regione Emilia Romagna; 48 i/le selezionati/e con una età media di 28 anni; più di 40 i/le docenti e gli/le artisti/e complessivamente coinvolti/e – questa quarta edizione di ANIMATERIA, vede un aumento dell’offerta formativa che passa da 650 a 800 ore. Grazie a una sempre più solida proposta pedagogica e a un preparato e coeso corpo docente, ANIMATERIA si conferma essere luogo privilegiato di formazione, ma anche di sperimentazione, sul teatro di figura contemporaneo.

DESTINATARI
Il Corso è rivolto a persone, residenti o domiciliate in Emilia-Romagna che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione, interessate a sviluppare e/o
approfondire le loro competenze in merito alle tecniche e ai linguaggi del teatro di figura contemporaneo.
I/Le candidati/e devono avere conoscenze e capacità attinenti all’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali nel campo delle arti performative (teatro, danza, musica, etc.), delle arti plastiche (pittura, scultura, etc.), delle arti multimediali (cinema, video, etc.). Sarà inoltre valutata positivamente la conoscenza di almeno una lingua straniera.

DURATA, PERIODO E SEDE
Il Corso prevede 800 ore totali di offerta formativa, di cui 620 di lezioni / laboratori e 180 di project work. La parte di lezioni / laboratori si svolgerà tra aprile e ottobre 2023 a Piacenza, con una breve uscita di studio a Ravenna. La parte di project work si svolgerà tra settembre e dicembre 2023 nelle sedi scelte dai/dalle partecipanti.

NUMERO DI PARTECIPANTI
Il numero di/delle partecipanti previsto è di 12.

PARTNER PROMOTORI
Associazione Artemista di Spessa/Pavia; Associazione Centro Teatrale Mamimò di Reggio Emilia; Associazione Micro Macro di Parma; ATER Fondazione di Modena; Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari di Parma; Centre de la Marionnette de la Féderation Wallonie-Bruxelles di Tournai/Belgio; Controluce Teatro d’Ombre di Torino; Cooperativa Sociale Industria Scenica Onlus di Vimodrone/Milano; Associazione Segni d’Infanzia – Segni New Generations Festival di Mantova; Fondazione I Teatri di Reggio Emilia; Fondazione Teatri di Piacenza; Fondazione Teatro Comunale di Modena; IBMTP – Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare; IMM – Institut International de la Marionnette di Charleville Mézières/Francia; Le Tas de Sable – Ches le Penses Vertes di Amiens/Francia, Lutkovno Gledališče Ljubljana di Liubljana/Slovenia; Odradek/Pupella-Noguès di Toulouse/Francia; Ortoteatro di Pordenone; Pagoa Hezi Elkartea di Bilbao/Spagna; Ravenna Teatro di Ravenna; Synkoino Cooperativa Sociale di Salonicco/Grecia; Teatro Verde di Roma; TOPIC Centro Internacional del Titere di Tolosa/Spagna; UNIMA Italia.

QUOTA D’ISCRIZIONE E ATTESTATO
Il Corso, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sociale Europeo, è interamente gratuito per tutti i/le partecipanti. Al termine sarà rilasciato un Attestato di
Partecipazione a chi ha frequentato più del 70% delle ore totali previste.

CRITERI DI SELEZIONE
La procedura di selezione si compone di due fasi.
■ Nella prima fase il coordinatore del corso compirà un’attenta verifica dei requisiti d’accesso di ciascun/a candidato/a (formali e sostanziali). Questa si svolgerà attraverso l’analisi dei dati e delle informazioni riportate nella scheda d’iscrizione e nel curriculum, che dovrà ben dettagliare le esperienze precedenti e le principali attività svolte all’interno di ogni esperienza indicata. Questa verifica permetterà l’accesso alla seconda fase.
■ Nella seconda fase una commissione istituita per l’occasione e composta dai/dalle rappresentanti delle strutture organizzatrici, selezionerà i/le candidati/e idonei/idonee, analizzando le lettere di motivazione e chiedendo ai/alle candidati/e di svolgere:
– Alcuni esercizi pratici di gruppo, finalizzati a valutare le competenze artistiche del/della candidato/a e la sua capacità d’interazione con gli altri.
– Un colloquio individuale finalizzato a rilevare le aspirazioni, le aspettative e la coerenza del progetto professionale del/della candidato/a.
Al termine di questa seconda fase sarà stilata la graduatoria degli/delle ammessi/e al Corso.

CONTENUTI
Il Corso è strutturato in 4 Moduli:
1 – Modulo: L’ANIMA DELLE FIGURE (240 ore)
Organizzato in lezioni pratiche fornisce una formazione base sul lavoro dell’interprete – creatore/trice del teatro di figura che spazia dalle pratiche fondamentali dell’animazione, dal corpo alla voce, dal disegno alla costruzione, fino alla scrittura di un testo e alla sua messa in scena. Si compone di Animazione/Interpretazione, Disegno /Plastica, Scene/Costumi, Movimento/Voce, Drammaturgia/Scrittura scenica, Storia/Critica.
2 – Modulo: LA MATERIA DELLE FIGURE (252 ore)
Organizzato in laboratori pratici, fornisce una formazione di base su alcuni dei linguaggi fondamentali del teatro di figura: ombre, oggetti, fantocci animati con varie tecniche, fantocci a guanto come i burattini o le guarattelle, maschere e animazione digitale. Una particolare attenzione è data alla relazione tra i linguaggi e a come questi possono interagire in un’idea di teatro di figura contemporaneo.
3 – Modulo: FARE TEATRO DI FIGURA (128 ore)
Organizzato in laboratori teorico-pratici e lezioni teoriche frontali con esperti, studiosi e artisti, fornisce strumenti per conoscere il mondo del teatro di figura. Fornisce inoltre strumenti ai/alle partecipanti per formarsi come professionisti/e, favorendo un loro inserimento nel mondo del lavoro consapevoli delle sue forme produttive e distributive, nazionali e internazionali.
4 – Modulo: PICCOLI STUDI (PROJECT WORK – 180 ore)
È dedicato alla concezione, realizzazione e messa in scena, individuale o di gruppo, di un piccolo spettacolo di fine corso. Questo modulo incoraggia la libera sperimentazione e permette di mettere in pratica gli strumenti e le conoscenze apprese durante il corso. I risultati prodotti sono presentati in diversi festival e rassegne in modo da promuovere i lavori artistici dei/delle partecipanti.

DOCENTI
Coordinamento e direzione pedagogica: Fabrizio Montecchi. Tutor: Anna Adorno.
Alessandra Amicarelli (animazione digitale); Beatrice Baruffini (oggetti); Walter Broggini (autoimprenditorialità); Cristina Carlini (bandi e progettualità europea); Francesca Cecconi
(storia del teatro di figura); Alfonso Cipolla (critica del teatro di figura); Roberta Colombo (organizzazione); Andrea Coppone (movimento/voce); Emanuela Dall’aglio (scene/costumi); Remo Di Filippo (filo); Marco Ferro (drammaturgia/scrittura scenica e storia del teatro di figura); Nicoletta Garioni (disegno/plastica e ombre); Marco Gigliotti (tecniche digitali per la scena); Luana Gramegna (maschera); Nadia Milani (fantocci); Fabrizio Montecchi (scrittura scenica e ombre); Mauro Monticelli e Andrea Monticelli (burattini); Simone Pacini (comunicazione digitale); Luca Ronga (guanto); Valeria Sacco (animazione/interpretazione) e altri tra i più importanti artisti italiani ed europei nel campo del teatro di figura.

COME ISCRIVERSI

Per iscriversi è necessario inviare la propria candidatura compilando il Modulo ANIMATERIA in ogni sua parte, allegando CV con foto e lettera di motivazione.
Le domande d’iscrizione dovranno pervenire entro e non oltre la mezzanotte del 31 gennaio 2023 all’indirizzo di posta elettronica workshop@teatrogiocovita.it e dovranno essere congiuntamente inviate anche in formato cartaceo, all’indirizzo: Teatro Gioco Vita, Via San Siro 7, 29121, Piacenza.
Le prove di selezione si terranno a Piacenza il 20 e il 21 febbraio 2023.

Per informazioni e modulistica:
TEATRO GIOCO VITA www.teatrogiocovita.it; workshop@teatrogiocovita.it; +39 335 5368694
TEATRO DEL DRAGO www.teatrodeldrago.it; direzione@teatrodeldrago.it; +39 335 6171900

Brochure ANIMATERIA 2023

Domanda di iscrizione al corso ANIMATERIA 2023

Graduatoria finale

Calendario delle lezioni

“IL RESPIRO DEI FILI” a cura della COMPAGNIA DI FILIPPO MARIONETTE

8-11 dicembre 2022 | 25 ore – Piacenza, Teatro Gioia (Via Melchiorre Gioia 20/a)
IL RESPIRO DEI FILI
Laboratorio sull’animazione / manipolazione delle marionette a filo
condotto da Remo Di Filippo e Rhoda Lopez della Compagnia Di Filippo Marionette

Che cos’è una marionetta? Un corpo o un oggetto inanimato che si anima tramite fili…
È infatti attraverso sottilissimi fili che l’animatore trasmette il respiro, e con esso la vita, alla marionetta. Per questo il percorso proposto partirà dai fili come strumenti di congiunzione, di messa in relazione del manipolatore/animatore con il manipolato/animato. Si proporranno inoltre giochi ed esercizi di sperimentazione della figura del manipol-attore e su come questo possa intrattenere, con l’oggetto manipolato, nuove e inaspettate relazioni.

SCARICA LA BROCHURE con informazioni, costi e modalità di adesione al laboratorio

SCARICA LA SCHEDA PER ISCRIVERTI

Dal 2019 Teatro Gioco Vita concentra parte delle proprie energie sul progetto di formazione professionale “ANIMATERIA”, corso per operatori esperti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura arrivato nel 2021 alla sua terza edizione. Nel 2022 l’offerta formativa si concretizza nella proposta di “Animateria Workshops”, quattro master di teatro di figura, occasioni di aggiornamento e specializzazione per artisti e formatori.

Ufficio organizzativo ANIMATERIA WORKSHOPS 2022
Emma-Chiara Perotti, Helena Tirén
workshop@teatrogiocovita.it | +39 0523 315578 | +39 0523 332613

“L’ATTORE E IL SUO DOPPIO” a cura di TEATRINO GIULLARE

10-13 novembre 2022 | 25 ore – Piacenza, Teatro Gioia (Via Melchiorre Gioia 20/a)
L’ATTORE E IL SUO DOPPIO
Laboratorio sui rapporti teatrali e attoriali tra parola, umano, artificiale
condotto da Giulia Dall’Ongaro e Enrico Deotti della compagnia Teatrino Giullare

Un percorso su un frammento di drammaturgia contemporanea affiancando il lavoro sull’attore alla ricerca di soluzioni sceniche ed espressive originali, sperimentando commistioni di tecniche, barriere comunicative, artifici, maschere. Un lavoro vissuto in comune tra scrittura teatrale, composizione registica e scoperta delle proprie qualità vocali e corporee, alla ricerca dell’espressività attraverso i materiali e le tecniche utilizzate da Teatrino Giullare per la creazione degli spettacoli e messe a disposizione.

SCARICA LA BROCHURE con informazioni, costi e modalità di adesione al laboratorio

SCARICA LA SCHEDA PER ISCRIVERTI

Dal 2019 Teatro Gioco Vita concentra parte delle proprie energie sul progetto di formazione professionale “ANIMATERIA”, corso per operatori esperti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura arrivato nel 2021 alla sua terza edizione. Nel 2022 l’offerta formativa si concretizza nella proposta di “Animateria Workshops”, quattro master di teatro di figura, occasioni di aggiornamento e specializzazione per artisti e formatori.

Ufficio organizzativo ANIMATERIA WORKSHOPS 2022
Emma-Chiara Perotti, Helena Tirén
workshop@teatrogiocovita.it | +39 0523 315578 | +39 0523 332613

ANIMATERIA WORKSHOPS 2022

Dal 2019 Teatro Gioco Vita concentra parte delle proprie energie sul progetto di formazione professionale “ANIMATERIA”, corso per operatori esperti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura arrivato nel 2021 alla sua terza edizione.
Nel 2022 l’offerta formativa si concretizza nella proposta di quattro master di teatro di figura, occasioni di aggiornamento e specializzazione per artisti e formatori.

5-16 settembre 2022 | 70 ore
LA TERZA DIMENSIONE DELL’OMBRA
Laboratorio sul teatro d’ombre tra bidimensionale e tridimensionale
condotto da Nicoletta Garioni e Fabrizio Montecchi della compagnia Teatro Gioco Vita

13-19 ottobre 2022 | 42 ore
PROGETTO SPECIALE
L’INVENTARIO ANIMATO
Master su attore, movimento, animazione riservato a formatori
condotto da Claire Heggen della compagnia Théâtre du Mouvement / Francia

10-13 novembre 2022 | 25 ore
L’ATTORE E IL SUO DOPPIO
Laboratorio sui rapporti teatrali e attoriali tra parola, umano, artificiale
condotto da Giulia Dall’Ongaro e Enrico Deotti della compagnia Teatrino Giullare

8-11 dicembre 2022 | 25 ore
IL RESPIRO DEI FILI
Laboratorio sull’animazione / manipolazione delle marionette a filo
condotto da Remo Di Filippo e Rhoda Lopez della compagnia Di Filippo Marionette

SCARICA LA BROCHURE con informazioni, costi e modalità di adesione 

SCARICA LA SCHEDA PER ISCRIVERTI

Ufficio organizzativo ANIMATERIA WORKSHOPS 2022
Emma-Chiara Perotti, Helena Tirén
workshop@teatrogiocovita.it | +39 0523 315578 | +39 0523 332613

EVOC Experimenting VOCational training for puppeteers

Nell’ambito del progetto Erasmus+ EVOC – Experimenting VOCational training for puppeteers, saranno selezionati 14 giovani artisti provenienti da 6 paesi europei (Belgio, Francia, Grecia, Italia, Slovenia e Spagna) per partecipare a un percorso formativo sperimentale, trasversale e non convenzionale nelle arti del teatro di figura.

Se siete interessati/e, leggete quanto segue.

Cos’è il progetto EVOC?
Il progetto EVOC, finanziato nell’ambito del programma ERASMUS+ e guidato da LE TAS DE SABLE – CHES PANSES VERTE (Francia) in collaborazione con il CENTRE DE LA MARIONNETTE DE LA FEDERATION WALLONIE-BRUXELLES (Belgio), LJUBLJANA PUPPET THEATRE (Slovenia), SYNKOINO COOPERATIVE (Grecia), TEATRO GIOCO VITA (Italia), TOPIC (Spagna) e UNIMA, è un progetto di cooperazione sulla formazione professionale continua nel campo delle arti del teatro di figura. Il progetto si articola su tre assi:
1. La sperimentazione di nuovi dispositivi di formazione continua per artisti del teatro di figura.
2. Lo sviluppo di una riflessione sulla strutturazione professionale del campo delle arti del teatro di figura.
3. La messa in evidenza dei legami tra formazione e inserimento nella vita professionale. EVOC deve essere il luogo dove si riflette su questo particolare momento di congiunzione nella vita degli artisti del teatro di figura.

Cosa significa per un/a giovane artista partecipare al progetto EVOC?
La presenza attiva e dinamica di questo gruppo di 14 giovani artisti/e è di grande importanza nello sviluppo del progetto EVOC. Una volta selezionati, sarà loro chiesto di partecipare a diversi livelli alle azioni pianificate.
Il livello più importante è la partecipazione ai due workshop formativi sperimentali, attorno alla domanda: “Qual è l’idea del teatro di figura e di teatro di figura per un/a giovane artista oggi?”.
In un dialogo “alla pari” tra docenti e discenti, e attraverso un continuo gioco di scambio tra i/le partecipanti, i due workshop vogliono riflettere e far riflettere sul teatro di figura contemporaneo.
Un altro livello di partecipazione atteso è il dialogo che i giovani artisti/e dovranno instaurare con i diversi interlocutori sul tema della professionalizzazione e dell’inserimento professionale attraverso momenti di scambio, questionari scritti, colloqui orali, durante i quali sarà loro chiesto di rispondere e interagire.

In che modo il progetto EVOC sostiene la partecipazione di giovani artisti/e?
Per partecipare ai due workshop, ai/alle partecipanti selezionati/e sarà assegnata una borsa di studio per coprire le spese di trasporto, vitto e alloggio, ma anche, eventualmente, l’acquisto di piccoli materiali, se necessario.
Le borse saranno pagate dal coordinatore del progetto (LE TAS DE SABLE – CHES PANSES VERTE) due mesi prima di ogni workshop.
Per beneficiare di tali borse di studio, i/le partecipanti selezionati/e devono sottoscrivere una convenzione che riassuma gli obiettivi, le modalità e i contenuti della formazione e le regole per l’assegnazione e l’utilizzo della borsa di studio.
I /le partecipanti selezionati/e non potranno pretendere un importo superiore a quello assegnato. In caso di mancata partecipazione saranno tenuti/e al rimborso della borsa di studio versata.

Quali sono le condizioni per partecipare a EVOC?
Per partecipare al progetto EVOC devi:
• essere residente in uno dei 6 paesi del progetto (Francia, Spagna, Italia, Grecia, Belgio, Slovenia);
• avere un’età compresa tra i 25 e i 40 anni;
• aver avuto, in materia di teatro di figura, uno o più precedenti corsi di formazione o tre anni di esperienza lavorativa;
• essere disponibile in un periodo che va da giugno a novembre 2022 e che comprende appuntamenti già fissati e altri da definire, secondo il programma seguente:
Primo incontro online: Data da definire (inizio giugno 2022), 3 ore.
Primo workshop: 4 – 10 luglio 2022, 8 ore al giorno – Salonicco (Grecia) condotto da Sylvie Baillon (Francia) e Stathis Markopoulos (Grecia).
Secondo incontro online: Data da definire (inizio settembre 2022), 4 ore.
Secondo workshop: 5 – 11 ottobre 2022, 8 ore al giorno – Lubiana (Slovenia) condotto da Martina Mauric Lazar (Slovenia) e Fabrizio Montecchi (Italia).
Terzo incontro online: Data da definire (inizio novembre 2022), 3 ore.

Cosa devo fare per candidarmi?
Devi inviare entro e non oltre la mezzanotte del 4 aprile 2022, una e-mail con oggetto: Experimenting VOCational training for puppeteers.
L’e-mail deve contenere in allegato:
– Un CV in formato EUROPASS compilato accuratamente in ogni sua parte. Si consiglia di prestare particolare attenzione alle categorie relative alla formazione, al background professionale e alla conoscenza delle lingue. Puoi compilare e scaricare il tuo CV Europass qui: https://europa.eu/europass/en
– Una copia di un tuo documento di identità in corso di validità.
– Una lettera di motivazione (2.000 caratteri max).

In base al tuo paese di residenza, invia la email e i documenti necessari a:
Se risiedi in Francia: evoc@letasdesable-cpv.org
Se risiedi in Italia: workshop@teatrogiocovita.it
Se risiedi in Spagna: direcciontopic@cittolosa.com
Se risiedi in Grecia: eurocultura.centre@gmail.com
Se risiedi in Slovenia: pija.bodlaj@lgl.si
Se vivi in Belgio: maisondelamarionnette@skynet.be

Una risposta via e-mail ti sarà inviata il 15 aprile 2022.

Per qualsiasi domanda, scrivi a: evoc@letasdesable-cpv.org

SCARICA IL BANDO  

https://erasmus-plus.ec.europa.eu/projects/eplus-project-details#project/2021-2-FR01-KA210-VET-000049330

 

“Animateria Porte Aperte” _ per saperne di più su ANIMATERIA 2021

GIOVEDÌ 6 MAGGIO 2021 – ore 17
“ANIMATERIA PORTE APERTEa cura di Fabrizio Montecchi
incontro online per conoscere
“ANIMATERIA”
CORSO DI FORMAZIONE PER OPERATORE ESPERTO NELLE TECNICHE E NEI LINGUAGGI DEL TEATRO DI FIGURA 
“Operazione Rif. PA 2020-15427/RER approvata con DGR 401 del 29/03/2021 e co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna”

Che cos’è “Animateria”? Per saperne di più sul Corso di formazione per operatore esperto nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura proposto da Teatro Gioco Vita con Teatro del Drago di Ravenna e Fondazione Alberto Simonini di Reggio Emilia, approvato con delibera della giunta regionale dell’Emilia-Romagna e cofinanziato con risorse del Fondo sociale europeo, è in programma l’incontro “Animateria Porte Aperte”. Appuntamento online giovedì 6 maggio alle ore 17 con il coordinatore del corso Fabrizio Montecchi e alcuni dei docenti.
Per partecipare, è sufficiente inviare una richiesta all’indirizzo workshop@teatrogiocovita.it e saranno inviate le credenziali di accesso all’incontro.
L’obiettivo è di rispondere alle domande, alle curiosità, ai dubbi di chi è interessato al percorso formativo e deve decidere se effettuare l’iscrizione. Le domande di iscrizione sono infatti aperte e ci sarà tempo fino al 16 maggio per l’invio.

“Animateria” è un percorso di formazione professionale sul teatro di figura: 650 ore di offerta formativa, di cui 480 di teoria e pratica, che si svilupperà tra giugno e ottobre 2021 a Piacenza e Gambettola (Fc) e 170 di project work, che si terrà tra ottobre e dicembre 2021 a Piacenza e Ravenna. Con l’obiettivo di formare attori/animatori esperti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura (teatro d’ombre, burattini, teatro su nero, teatro degli oggetti etc.), che possano applicare le competenze acquisite nel campo delle arti performative, del multimediale, del cinema, della televisione, delle arti figurative e plastiche.
Si tratta della terza edizione e a fare da capofila del progetto, analogamente alle due edizioni precedenti, Teatro Gioco Vita, in quanto ente di formazione professionale accreditato dalla Regione Emilia-Romagna. Il corso è stato approvato con delibera della giunta regionale e cofinanziato con risorse del Fondo sociale europeo (Operazione Rif. PA 2020-15427/RER approvata con DGR 401 del 29/03/2021 e co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna).
La direzione pedagogica è di Fabrizio Montecchi; tutor Nicoletta Garioni. Partecipano alla progettazione e realizzazione del percorso, che ha il patrocinio di Unima Italia (Unione Internazionale della Marionetta), Teatro del Drago di Ravenna e Fondazione Alberto Simonini di Reggio Emilia. Per le attività di formazione teatrale Teatro Gioco Vita si avvale della collaborazione di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Fondazione Teatri di Piacenza. Diversi i partner promotori, italiani e stranieri.

OBIETTIVI
ANIMATERIA è un Corso di alta formazione che intende promuovere e stimolare, in particolare presso le nuove generazioni di artisti, ma non solo, la pratica del teatro di figura in tutte le sue forme, suscitando interesse verso le sue straordinarie possibilità di sperimentazione scenica e drammaturgica.
Il Corso si propone di preparare professionisti competenti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura che possano applicare le conoscenze acquisite nel campo delle arti performative; professionisti con un alto grado di specializzazione, capaci di confrontarsi, professionalmente e artisticamente, con il mercato del lavoro dipendente o autonomo, in ambito sia nazionale sia internazionale.
Il Corso si propone di fornire a questi stessi professionisti strumenti di base per applicare le conoscenze acquisite anche ad altri settori della creazione artistica, come il multimediale, il cinema, la televisione, le arti figurative e plastiche. Si propone di fornire, inoltre, strumenti per interventi in ambito culturale, sociale, scolastico e terapeutico.
Dopo il successo delle prime due edizioni – 120 i candidati provenienti da tutta Italia e residenti o domiciliati in Emilia- Romagna; 32 i selezionati con una età media di 28 anni (attori, artisti plastici, scenografi e ricercatori); più di 40 i docenti e gli artisti complessivamente coinvolti – questa terza edizione di ANIMATERIA, grazie a una sempre più solida proposta pedagogica e a un preparato e coeso corpo docente, conferma il suo essere luogo privilegiato di formazione, ma anche di sperimentazione, sul teatro di figura contemporaneo.

DESTINATARI
Il Corso è rivolto a persone, residenti o domiciliate in Emilia-Romagna che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione, interessate a sviluppare e/o approfondire le loro competenze in merito alle tecniche e ai linguaggi del teatro di figura contemporaneo. I candidati devono avere conoscenze e capacità attinenti all’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali nel campo delle arti performative (teatro, danza, musica, etc.), delle arti plastiche (pittura, scultura, etc.), delle arti multimediali (cinema, video, etc.). Sarà inoltre valutata positivamente la conoscenza di almeno una lingua straniera.

DURATA, PERIODO E SEDE
Il Corso prevede 650 ore totali di offerta formativa, di cui 480 di teoria e pratica e 170 di project work. La parte teorico-pratica si svilupperà tra giugno e ottobre 2021 a Piacenza e Gambettola (Ra). La parte di project work si svilupperà tra ottobre e dicembre 2021 tra Piacenza e Ravenna.

NUMERO DI PARTECIPANTI
Il numero di partecipanti previsto è di 12.

PARTNER PROMOTORI
Associazione Centro Teatrale Mamimò di Reggio Emilia; Associazione Grupporiani (Compagnia Carlo Colla e Figli) di Milano; Associazione MicroMacro di Parma; Ater Fondazione di Modena; Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari di Parma; Controluce Teatro d’Ombra di Torino; Festival Segni d’Infanzia di Mantova; Fondazione I Teatri di Reggio Emilia; Ravenna Teatro di Ravenna; Teatro del Buratto di Milano; UNIMA Italia; Università di Parma – Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali.
Centre de la Marionnette de la Féderation Wallonie-Bruxelles di Tournai (Belgio); Le Table de Sable ches le Penses Vertes di Amiens (Francia); Lutkovno Gledališče Ljubljana di Liubljana (Slovenia); Institut International de la Marionnette di Charleville Mézières (Francia); Synkoino, cooperativa sociale di Salonicco (Grecia); Topic – Centro Internacional del Titere di Tolosa (Spagna).

CRITERI DI SELEZIONE
La procedura di selezione si compone di una prima fase in cui sarà compiuta un’attenta verifica dei requisiti d’accesso di ciascun candidato (requisiti formali e sostanziali). Questa si svolgerà attraverso l’analisi dei dati e delle informazioni riportate nella scheda d’iscrizione e nel curriculum, che dovrà ben dettagliare le esperienze precedenti e le principali attività svolte all’interno di ogni esperienza indicata. Questa verifica permetterà l’accesso alla seconda fase.
La seconda fase di selezione si svolgerà solo nel caso in cui risultino in possesso dei requisiti formali e sostanziali più di 12 candidati. Una commissione istituita per l’occasione e composta dai rappresentanti delle strutture organizzatrici selezionerà i candidati idonei, analizzando le lettere di motivazione e chiedendo ai candidati di svolgere:
– esercizi pratici di gruppo, finalizzati a valutare le competenze artistiche del candidato e la sua capacità d’interazione con gli altri;
– colloquio individuale finalizzato a rilevare le aspirazioni, le aspettative e la coerenza del progetto professionale del candidato. Al termine di questa seconda fase sarà stilata la graduatoria degli ammessi al Corso.

QUOTA D’ISCRIZIONE E ATTESTATO
Il Corso, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sociale Europeo, è interamente gratuito per tutti i partecipanti.
Al termine sarà rilasciato un Attestato di Partecipazione a chi avrà frequentato più del 70% delle ore totali previste.

CONTENUTI
Il Corso è strutturato in 4 Moduli:
1° Modulo – L’ANIMA DELLE FIGURE (164 ore)
Organizzato in lezioni pratiche fornisce una formazione base sul lavoro dell’interprete del teatro di figura che spazia dalle pratiche fondamentali dell’animazione, dal corpo alla voce, dalla relazione con la maschera a quella con gli oggetti fino alla scrittura di un testo e alla sua messa in scena. Si compone di Animazione/Interpretazione, Disegno/Plastica, Movimento/Maschera, Drammaturgia/Scrittura scenica.
2° Modulo – LA MATERIA DELLE FIGURE (176 ore)
Organizzato in laboratori pratici, fornisce ai partecipanti una formazione di base su alcuni dei linguaggi fondamentali del teatro di figura: ombre, oggetti, fantocci animati con varie tecniche, fantocci a guanto come i burattini o le guarattelle. Una particolare attenzione è data alla relazione tra i linguaggi e a come questi possono interagire in un’idea di teatro di figura contemporaneo.
3° Modulo – FARE TEATRO DI FIGURA (140 ore)
Organizzato in laboratori teorico-pratici e lezioni teoriche frontali con esperti, studiosi e artisti, fornisce ai partecipanti strumenti per conoscere l’universo del teatro di figura con riguardo alla sua storia e ai suoi attuali protagonisti. Fornisce inoltre strumenti agli allievi per formarsi come professionisti, favorendo un loro inserimento nel mondo del lavoro consapevoli delle sue forme produttive e distributive, nazionali e internazionali.
4° Modulo – PICCOLI STUDI (PROJECT WORK – 170 ore)
È dedicato alla concezione, realizzazione e messa in scena, individuale o di gruppo, di un piccolo spettacolo di fine Corso. Questo modulo incoraggia la libera sperimentazione e permette di mettere in pratica gli strumenti e le conoscenze apprese durante il Corso. I risultati prodotti saranno presentati in diversi festival e rassegne nazionali/internazionali, in modo da promuovere i lavori artistici degli allievi.

DOCENTI
Coordinamento e direzione pedagogica: Fabrizio Montecchi. Tutor: Nicoletta Garioni.
Nicola Arrigoni (ufficio stampa e critica teatrale); Beatrice Baruffini (teatro degli oggetti); Alessandra Belledi (organizzazione); Walter Broggini (autoimprenditorialità); Cristina Carlini (bandi e progettualità europea); Nicola Cavallari (movimento/maschera); Alfonso Cipolla (storia del teatro di figura); Roberta Colombo (organizzazione); Andrea Coppone (movimento/maschera); Marco Ferro (drammaturgia/scrittura scenica e storia del teatro di figura); Nicoletta Garioni (disegno/plastica e teatro d’ombre); Luana Gramegna (maschera); Nadia Milani (animazione fantocci); Fabrizio Montecchi (scrittura scenica e teatro d’ombre); Andrea Monticelli (animazione pupazzi); Mauro Monticelli (animazione burattini); Luca Ronga (animazione guarattelle); Valeria Sacco (animazione/interpretazione) e altri tra i più importanti artisti italiani ed europei nel campo del teatro di figura.

COME ISCRIVERSI

Per iscriversi è necessario inviare la propria candidatura compilando il modulo ANIMATERIA in ogni sua parte, allegando CV con foto e lettera di motivazione.
Le domande d’iscrizione dovranno pervenire all’indirizzo di posta elettronica workshop@teatrogiocovita.it entro e non oltre la mezzanotte del 16 maggio 2021 e, congiuntamente, via posta all’indirizzo Teatro Gioco Vita, via San Siro 9, 29121 Piacenza.
Le prove di selezione si terranno a Piacenza il 28 e il 29 maggio 2021.
La prima lezione del Corso è prevista a Piacenza lunedì 14 giugno 2021.

INFORMAZIONI E MODULISTICA
Per informazioni e modulistica:
TEATRO GIOCO VITA www.teatrogiocovita.it; workshop@teatrogiocovita.it; +39 335 5368694
TEATRO DEL DRAGO www.teatrodeldrago.it; info@teatrodeldrago.it; +39 335 6171900

Brochure ANIMATERIA 2021

Scheda di iscrizione al corso ANIMATERIA 2021

Brochure lingua inglese ANIMATERIA 2021 

 

ANIMATERIA 2021 – terza edizione

ANIMATERIA

CORSO DI FORMAZIONE PER OPERATORE ESPERTO NELLE TECNICHE E NEI LINGUAGGI DEL TEATRO DI FIGURA 
“Operazione Rif. PA 2020-15427/RER approvata con DGR 401 del 29/03/2021 e co-finanziata dal Fondo sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna”

Il corso ANIMATERIA ha l’obiettivo di formare attori/animatori esperti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura (teatro d’ombre, burattini, teatro su nero, teatro degli oggetti etc.), che possano applicare le competenze acquisite nel campo delle arti performative, del multimediale, del cinema, della televisione, delle arti figurative e plastiche.

 

OBIETTIVI
ANIMATERIA è un Corso di alta formazione che intende promuovere e stimolare, in particolare presso le nuove generazioni di artisti, ma non solo, la pratica del teatro di figura in tutte le sue forme, suscitando interesse verso le sue straordinarie possibilità di sperimentazione scenica e drammaturgica.
Il Corso si propone di preparare professionisti competenti nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura che possano applicare le conoscenze acquisite nel campo delle arti performative; professionisti con un alto grado di specializzazione, capaci di confrontarsi, professionalmente e artisticamente, con il mercato del lavoro dipendente o autonomo, in ambito sia nazionale sia internazionale.
Il Corso si propone di fornire a questi stessi professionisti strumenti di base per applicare le conoscenze acquisite anche ad altri settori della creazione artistica, come il multimediale, il cinema, la televisione, le arti figurative e plastiche. Si propone di fornire, inoltre, strumenti per interventi in ambito culturale, sociale, scolastico e terapeutico.
Dopo il successo delle prime due edizioni – 120 i candidati provenienti da tutta Italia e residenti o domiciliati in Emilia- Romagna; 32 i selezionati con una età media di 28 anni (attori, artisti plastici, scenografi e ricercatori); più di 40 i docenti e gli artisti complessivamente coinvolti – questa terza edizione di ANIMATERIA, grazie a una sempre più solida proposta pedagogica e a un preparato e coeso corpo docente, conferma il suo essere luogo privilegiato di formazione, ma anche di sperimentazione, sul teatro di figura contemporaneo.

DESTINATARI
Il Corso è rivolto a persone, residenti o domiciliate in Emilia-Romagna che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione, interessate a sviluppare e/o approfondire le loro competenze in merito alle tecniche e ai linguaggi del teatro di figura contemporaneo. I candidati devono avere conoscenze e capacità attinenti all’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali nel campo delle arti performative (teatro, danza, musica, etc.), delle arti plastiche (pittura, scultura, etc.), delle arti multimediali (cinema, video, etc.). Sarà inoltre valutata positivamente la conoscenza di almeno una lingua straniera.

DURATA, PERIODO E SEDE
Il Corso prevede 650 ore totali di offerta formativa, di cui 480 di teoria e pratica e 170 di project work. La parte teorico-pratica si svilupperà tra giugno e ottobre 2021 a Piacenza e Gambettola (Ra). La parte di project work si svilupperà tra ottobre e dicembre 2021 tra Piacenza e Ravenna.

NUMERO DI PARTECIPANTI
Il numero di partecipanti previsto è di 12.

PARTNER PROMOTORI
Associazione Centro Teatrale Mamimò di Reggio Emilia; Associazione Grupporiani (Compagnia Carlo Colla e Figli) di Milano; Associazione MicroMacro di Parma; Ater Fondazione di Modena; Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari di Parma; Controluce Teatro d’Ombra di Torino; Festival Segni d’Infanzia di Mantova; Fondazione I Teatri di Reggio Emilia; Ravenna Teatro di Ravenna; Teatro del Buratto di Milano; UNIMA Italia; Università di Parma – Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali.
Centre de la Marionnette de la Féderation Wallonie-Bruxelles di Tournai (Belgio); Le Table de Sable ches le Penses Vertes di Amiens (Francia); Lutkovno Gledališče Ljubljana di Liubljana (Slovenia); Institut International de la Marionnette di Charleville Mézières (Francia); Synkoino, cooperativa sociale di Salonicco (Grecia); Topic – Centro Internacional del Titere di Tolosa (Spagna).

CRITERI DI SELEZIONE
La procedura di selezione si compone di una prima fase in cui sarà compiuta un’attenta verifica dei requisiti d’accesso di ciascun candidato (requisiti formali e sostanziali). Questa si svolgerà attraverso l’analisi dei dati e delle informazioni riportate nella scheda d’iscrizione e nel curriculum, che dovrà ben dettagliare le esperienze precedenti e le principali attività svolte all’interno di ogni esperienza indicata. Questa verifica permetterà l’accesso alla seconda fase.
La seconda fase di selezione si svolgerà solo nel caso in cui risultino in possesso dei requisiti formali e sostanziali più di 12 candidati. Una commissione istituita per l’occasione e composta dai rappresentanti delle strutture organizzatrici selezionerà i candidati idonei, analizzando le lettere di motivazione e chiedendo ai candidati di svolgere:
– esercizi pratici di gruppo, finalizzati a valutare le competenze artistiche del candidato e la sua capacità d’interazione con gli altri;
– colloquio individuale finalizzato a rilevare le aspirazioni, le aspettative e la coerenza del progetto professionale del candidato. Al termine di questa seconda fase sarà stilata la graduatoria degli ammessi al Corso.

QUOTA D’ISCRIZIONE E ATTESTATO
Il Corso, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sociale Europeo, è interamente gratuito per tutti i partecipanti.
Al termine sarà rilasciato un Attestato di Partecipazione a chi avrà frequentato più del 70% delle ore totali previste.

CONTENUTI
Il Corso è strutturato in 4 Moduli:
1° Modulo – L’ANIMA DELLE FIGURE (164 ore)
Organizzato in lezioni pratiche fornisce una formazione base sul lavoro dell’interprete del teatro di figura che spazia dalle pratiche fondamentali dell’animazione, dal corpo alla voce, dalla relazione con la maschera a quella con gli oggetti fino alla scrittura di un testo e alla sua messa in scena. Si compone di Animazione/Interpretazione, Disegno/Plastica, Movimento/Maschera, Drammaturgia/Scrittura scenica.
2° Modulo – LA MATERIA DELLE FIGURE (176 ore)
Organizzato in laboratori pratici, fornisce ai partecipanti una formazione di base su alcuni dei linguaggi fondamentali del teatro di figura: ombre, oggetti, fantocci animati con varie tecniche, fantocci a guanto come i burattini o le guarattelle. Una particolare attenzione è data alla relazione tra i linguaggi e a come questi possono interagire in un’idea di teatro di figura contemporaneo.
3° Modulo – FARE TEATRO DI FIGURA (140 ore)
Organizzato in laboratori teorico-pratici e lezioni teoriche frontali con esperti, studiosi e artisti, fornisce ai partecipanti strumenti per conoscere l’universo del teatro di figura con riguardo alla sua storia e ai suoi attuali protagonisti. Fornisce inoltre strumenti agli allievi per formarsi come professionisti, favorendo un loro inserimento nel mondo del lavoro consapevoli delle sue forme produttive e distributive, nazionali e internazionali.
4° Modulo – PICCOLI STUDI (PROJECT WORK – 170 ore)
È dedicato alla concezione, realizzazione e messa in scena, individuale o di gruppo, di un piccolo spettacolo di fine Corso. Questo modulo incoraggia la libera sperimentazione e permette di mettere in pratica gli strumenti e le conoscenze apprese durante il Corso. I risultati prodotti saranno presentati in diversi festival e rassegne nazionali/internazionali, in modo da promuovere i lavori artistici degli allievi.

DOCENTI
Coordinamento e direzione pedagogica: Fabrizio Montecchi. Tutor: Nicoletta Garioni.
Nicola Arrigoni (ufficio stampa e critica teatrale); Beatrice Baruffini (teatro degli oggetti); Alessandra Belledi (organizzazione); Walter Broggini (autoimprenditorialità); Cristina Carlini (bandi e progettualità europea); Nicola Cavallari (movimento/maschera); Alfonso Cipolla (storia del teatro di figura); Roberta Colombo (organizzazione); Andrea Coppone (movimento/maschera); Marco Ferro (drammaturgia/scrittura scenica e storia del teatro di figura); Nicoletta Garioni (disegno/plastica e teatro d’ombre); Luana Gramegna (maschera); Nadia Milani (animazione fantocci); Fabrizio Montecchi (scrittura scenica e teatro d’ombre); Andrea Monticelli (animazione pupazzi); Mauro Monticelli (animazione burattini); Luca Ronga (animazione guarattelle); Valeria Sacco (animazione/interpretazione) e altri tra i più importanti artisti italiani ed europei nel campo del teatro di figura.

COME ISCRIVERSI

Per iscriversi è necessario inviare la propria candidatura compilando il modulo ANIMATERIA in ogni sua parte, allegando CV con foto e lettera di motivazione.
Le domande d’iscrizione dovranno pervenire all’indirizzo di posta elettronica workshop@teatrogiocovita.it entro e non oltre la mezzanotte del 16 maggio 2021 e, congiuntamente, via posta all’indirizzo Teatro Gioco Vita, via San Siro 9, 29121 Piacenza.
Le prove di selezione si terranno a Piacenza il 28 e il 29 maggio 2021.
La prima lezione del Corso è prevista a Piacenza lunedì 14 giugno 2021.

INFORMAZIONI E MODULISTICA
Per informazioni e modulistica:
TEATRO GIOCO VITA www.teatrogiocovita.it; workshop@teatrogiocovita.it; +39 335 5368694
TEATRO DEL DRAGO www.teatrodeldrago.it; info@teatrodeldrago.it; +39 335 6171900

Brochure ANIMATERIA 2021

Scheda di iscrizione al corso ANIMATERIA 2021

Brochure lingua inglese ANIMATERIA 2021 

Graduatoria finale

 

Teatro Gioco Vita con Animateria per “L’Europa è qui”

Teatro Gioco Vita ha partecipato al concorso promosso da Regione Emilia-Romagna – Formazione e Lavoro L’Europa è qui” Testimonial in concorso – I beneficiari raccontano il Fondo sociale europeo in Emilia-Romagna

https://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/campagne/europa-qui/storie-in-concorso

GUARDA IL VIDEO DI TEATRO GIOCO VITA

INFO STAMPA: TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione / Simona Rossi
tel. 0523.315578, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it