Stagione in corso

RACCONTI DALLA FINESTRA VOL.2 per il cartellone PICCOLE PLATEE

Stagioni di Teatro Ragazzi 2023/2024 _ “SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola
“PICCOLE PLATEE” Proposte di teatro per la prima infanzia

Teatro Filodrammatici di Piacenza
Giovedì 23 e venerdì 24 maggio 2024 – ore 10 per le scuole

Teatro Gioco Vita
RACCONTI DALLA FINESTRA VOL. 2
ideazione e interpretazione Barbara Eforo

Tornano i “Racconti dalla finestra” di Barbara Eforo nella nuova edizione 2024, presentata per la prima volta nel febbraio scorso al Teatro Gioia: sono i “Racconti dalla finestra vol. 2”, produzione di Teatro Gioco Vita, in scena giovedì 23 e venerdì 24 maggio alle ore 10 al Teatro Filodrammatici per i bambini e le bambine dai 3 ai 6 anni.
Inizia così il cartellone “PICCOLE PLATEE”, proposte di teatro per la prima infanzia, un progetto di Teatro Gioco Vita curato da Simona Rossi, responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione, proposto dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj con la Fondazione Teatri, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale”. Come tutte le attività di Teatro Gioco Vita, il cartellone “Piccole platee” è realizzato con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna.
“Racconti dalla finestra vol. 2” è il racconto di alcune storie attraverso le tecniche della narrazione e un utilizzo inedito degli oggetti di tutti i giorni. C’è una donna dietro a una finestra che legge, poi si guarda attorno e si accorge che nella sua casetta ci sono tante cose con cui potrebbe giocare. Allora inizia a rovistare nelle sue scatole, nei sacchetti della spesa appena fatta e le storie prendono vita. E così gli oggetti di uso quotidiano, le bellissime cose “che non servono più”, la frutta e la verdura possono finalmente salire su un palcoscenico a prendersi i meritati applausi dopo una vita trascorsa nell’ombra dei cassetti, nelle angustie delle tasche e negli odori della cucina.
Lo spettacolo è a pubblico limitato e gli spettatori troveranno posto sul palcoscenico, proprio per rendere più immediata e intensa la relazione tra chi è in scena e chi assiste alla rappresentazione, data la specificità del pubblico della prima infanzia.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
giovedì 23 e venerdì 24 maggio 2024 – ore 10
PICCOLE PLATEE / SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Teatro Gioco Vita

RACCONTI DALLA FINESTRA VOL. 2
ideazione e interpretazione Barbara Eforo
pubblico: da 3 a 6 anni
teatro di narrazione e oggetti

Informazioni e biglietteria
Teatro Gioco Vita, tel. 0523315578 info@teatrogiocovita.it dal martedì al venerdì ore 10-13.
___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

PICCOLE PLATEE 2024 – proposte di teatro per la prima infanzia

Stagioni di Teatro Ragazzi 2023/2024
“A TEATRO CON MAMMA E PAPÁ” – 29a Rassegna di Teatro per le famiglie
“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

PICCOLE PLATEE – Proposte di teatro per la prima infanzia
Piacenza, maggio/giugno 2024

Le rassegne di teatro ragazzi a Piacenza, “Salt’in Banco” – Teatro Scuola e “A teatro con mamma e papà” – Teatro per le famiglie, propongono tra la fine di maggio e gli inizi di giugno una sezione appositamente dedicata alla prima infanzia: “PICCOLE PLATEE”. Un progetto di Teatro Gioco Vita, curato da Simona Rossi, responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione, proposto dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj con la Fondazione Teatri, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale”. Come tutte le attività di Teatro Gioco Vita, il cartellone “Piccole platee” è realizzato con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna.
Il Teatro Filodrammatici sarà aperto da giovedì 23 maggio a venerdì 7 giugno la mattina ai nidi e alle scuole dell’infanzia e in alcune serate al pubblico delle famiglie. In scena tre spettacoli di Teatro Gioco Vita rivolti a un pubblico dai 2 ai 6 anni (15 complessivamente le aperture di sipario), oltre a un pomeriggio dedicato a un incontro di approfondimento rivolto a personale educativo, insegnanti e genitori, realizzato con la collaborazione del coordinamento pedagogico U.O. Sistema Educativo 0-6 del Comune di Piacenza e del professor Pierpaolo Triani.
“Piccole platee” vuole essere uno spazio di incontro e confronto tra mondo del teatro, pubblico dei piccolissimi e delle famiglie, esperti e operatori dei servizi per l’infanzia.

Si inizia giovedì 23 e venerdì 24 maggio alle ore 10 con “RACCONTI DALLA FINESTRA VOL. 2”, ideazione e interpretazione di Barbara Eforo, teatro di narrazione e oggetti rivolto ai piccoli dai 3 ai 6 anni.
Si tratta di un nuovo allestimento dei “Racconti dalla finestra” di Barbara Eforo: nuova edizione 2024 prodotta da Teatro Gioco Vita, già presentata con successo a febbraio. Storie raccontate attraverso le tecniche della narrazione e un utilizzo inedito degli oggetti di tutti i giorni. C’è una donna dietro a una finestra che legge, poi si guarda attorno e si accorge che nella sua casetta ci sono tante cose con cui potrebbe giocare. Allora inizia a rovistare nelle sue scatole, nei sacchetti della spesa appena fatta e le storie prendono vita. E così gli oggetti di uso quotidiano, le bellissime cose “che non servono più”, la frutta e la verdura possono finalmente salire su un palcoscenico a prendersi i meritati applausi dopo una vita trascorsa nell’ombra dei cassetti, nelle angustie delle tasche e negli odori della cucina.

Secondo spettacolo in cartellone, dal 27 al 31 maggio, “RANOCCHIO – Dall’opera di Max Velthuijs”, adattamento teatrale Nicola Lusuardi e Fabrizio Montecchi, regia di Fabrizio Montecchi, con Deniz Azhar Azari e Tiziano Ferrari. Dedicato a un pubblico dai 2 ai 5 anni, con i linguaggi del teatro d’attore e ombre, va in scena la mattina alle ore 10 per i nidi e le scuole dell’infanzia. Rappresentazioni per le famiglie giovedì 30 e venerdì 31 maggio alle ore 20.30.
“Ranocchio”, ormai considerato un “classico” e tra gli spettacoli di maggiore successo di Teatro Gioco Vita, ha accompagnato tantissimi bambini e bambine al loro primo incontro con il teatro, non solo in Italia. A Piacenza proprio in occasione della rassegna “Piccole platee” taglierà il traguardo delle 500 repliche: lo vedremo nella versione 2019 dello spettacolo nato nel 2009 e da allora rappresentato con successo in Italia e all’estero, con tournée in Spagna, Francia, Slovenia, Svizzera, Olanda, Germania e Israele, oltre a una permanenza in Polonia dal 2016 al 2018 grazie a un riallestimento del Teatr Animacji di Poznan con più di cento rappresentazioni, oltre 6 mila spettatori, diversi premi vinti.
Ranocchio ha tanti amici e insieme affrontano le grandi domande che i piccoli drammi di ogni giorno pongono loro. A tutti questi dilemmi esistenziali Ranocchio e i suoi amici riescono sempre a trovare una risposta positiva. Si tratta di piccole storie dal cuore grande tratte dai libri illustrati di Max Velthuijs, uno dei più celebrati autori e illustratori per l’infanzia al mondo.

Sarà poi la volta dal 3 al 7 giugno di “CIRCOLUNA – L’unico circoteatro d’ombre al mondo”, uno spettacolo di Nicola Lusuardi e Fabrizio Montecchi con Valeria Barreca e Tiziano Ferrari, testo di Nicola Lusuardi, regia e scene di Fabrizio Montecchi. Teatro d’ombre e d’attore per un pubblico da 2 a 5 anni. Sempre alle ore 10 per i nidi e le scuole dell’infanzia, venerdì 7 giugno anche alle ore 20.30 per le famiglie.
“Circoluna” è una delle creazioni per la prima infanzia più amate tra quelle della compagnia piacentina di teatro d’ombre. Nasce nel 1997 a Stoccolma, grazie alla compagnia svedese del Dockteatern Tittut che aveva affidato a Fabrizio Montecchi, Nicola Lusuardi e Nicoletta Garioni il compito di allestire un nuovo spettacolo d’ombre. Nel 2001 lo spettacolo è stato “adottato” da Teatro Gioco Vita, diventando così totalmente italiano. Da allora, con oltre 800 repliche e versioni in francese, inglese e spagnolo, “Circoluna” ha continuato a meravigliare e divertire ma, soprattutto, a stimolare la fantasia di bambini di ogni età e di tante parti del mondo, rappresentando uno degli spettacoli di maggior successo di Teatro Gioco Vita.
“Circoluna” mette in scena un circo dove tutti gli artisti sono ombre e fanno magie, acrobazie e trasformazioni. I bambini sono condotti dentro un universo ricco d’immagini e pieno di colori dove le Galline trasformiste, il Merluzzocicletta, il Divoratore d’ombre e il turbolento pagliaccio Pallottola sono alcune delle tante ombre che si esibiscono per loro in questa straordinaria arena. Ma su tutte i piccoli spettatori possono ammirare Luna, la danzatrice a cavallo, la massima stella del circo.

Tutti gli spettacoli sono a pubblico limitato e gli spettatori troveranno posto sul palcoscenico, proprio per rendere più immediata e intensa la relazione tra chi è in scena e chi assiste alla rappresentazione, data la specificità del pubblico della prima infanzia. Per informazioni e biglietteria: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578 dal martedì al venerdì ore 10-13, info@teatrogiocovita.it.

Martedì 28 maggio alle ore 17.30 genitori, educatori, insegnanti e operatori dei servizi per l’infanzia si ritroveranno con artisti ed esperti per un incontro sul tema “IL TEATRO FA BENE FIN DA PICCOLI”. Dopo i saluti istituzionali di Nicoletta Corvi, assessora alle Politiche per l’Infanzia, e Christian Fiazza, assessore alla Cultura, sono previsti gli interventi di Fabrizio Montecchi e Valeria Sacco, registi di Teatro Gioco Vita, Pierpaolo Triani, professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso la Facoltà di Scienze della formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Elisa Danesi e Paola Laneri del coordinamento pedagogico U.O. Sistema Educativo 0-6 del Comune di Piacenza, Simona Baucia del coordinamento pedagogico Piccolo Gruppo Educativo “Piccolo Nido”. L’incontro si concluderà con l’intervento di Nicoletta Garioni, del gruppo di coordinamento teatro d’ombre di Teatro Gioco Vita, che parlerà dell’esperienza del percorso sul teatro d’ombre “UNA FORMA… UNA FIGURA D’OMBRA… UNA STORIA” realizzato da Teatro Gioco Vita tra aprile e maggio per il personale educativo dei nidi dell’infanzia.
La partecipazione è gratuita e aperta a tutti.

Informazioni e biglietteria
Teatro Gioco Vita, tel. 0523315578 info@teatrogiocovita.it dal martedì al venerdì ore 10-13.

SCARICA IL PROGRAMMA
___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

Neri Marcorè “LA BUONA NOVELLA” di Fabrizio De Andrè

PIACENZA _ mercoledì 22 e giovedì 23 maggio 2024
Teatro Municipale – ore 21 PROSA
NERI MARCORÈ in
“LA BUONA NOVELLA” di Fabrizio De Andrè
musiche Fabrizio De André, Gian Piero Reverberi, Corrado Castellari
drammaturgia e regia Giorgio Gallione
arrangiamenti e direzione musicale Paolo Silvestri

Neri Marcorè con “La Buona Novella” di Fabrizio De Andrè chiude a Piacenza la Stagione di Prosa 2023/2024 del Teatro Municipale, direzione artistica di Diego Maj, organizzata da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Iren, MIC e Regione Emilia-Romagna.
Lo spettacolo di teatro canzone con il quale Neri Marcorè e il regista Giorgio Gallione rinnovano il loro sodalizio artistico nel nome di De Andrè va in scena mercoledì 22 e giovedì 23 maggio alle ore 21.
“La Buona Novella” è uno spettacolo pensato come una sorta di Sacra Rappresentazione contemporanea che alterna e intreccia le canzoni di Fabrizio de André con i brani narrativi tratti dai Vangeli apocrifi cui lo stesso autore si è ispirato. Prosa e musica, perciò, montati in una partitura coerente al percorso tracciato dall’autore nel disco del 1970. I brani parlati, come in un racconto arcaico, sottolineano la forza evocativa e il valore delle canzoni originali, svelandone la fonte mitica e letteraria. Di taglio esplicitamente teatrale, costruita quasi nella forma di un’Opera da camera, La Buona Novella è il primo concept-album dell’autore, con partitura e testo composti per dar voce a molti personaggi: Maria, Giuseppe, Tito il ladrone, il coro delle madri, un falegname, il popolo. Ed è proprio da questa base che prende le mosse la versione teatrale.
Un’elaborazione drammaturgica che in qualche modo completa il racconto di De André, trasformando “La buona novella” non solo in un concerto, ma in uno spettacolo originale, recitato, agito e cantato da una compagnia di attori, cantanti e musicisti che penseranno l’opera di De André come un ricchissimo patrimonio che può comunque ben resistere, come ogni capolavoro, anche all’assenza dell’impareggiabile interpretazione del suo creatore.
Con le musiche di Fabrizio De André, Gian Piero Reverberi, Corrado Castellari, la drammaturgia e la regia di Giorgio Gallione, gli arrangiamenti e la direzione musicale di Paolo Silvestri, “La buona novella” vede in scena a fianco di Neri Marcorè Rosanna Naddeo, Giua (voce e chitarra), Barbara Casini (voce, chitarra e percussioni), Anais Drago (violino e voce), Francesco Negri (pianoforte), Alessandra Abbondanza (voce e fisarmonica)

“TRE PER TE” Stagione di prosa 2023/2024 del TEATRO MUNICIPALE di Piacenza
direzione artistica Diego Maj
è una rassegna di
TEATRO GIOCO VITA
FONDAZIONE TEATRI DI PIACENZA
in collaborazione con
FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO e IREN
con il contributo di
MIC
REGIONE EMILIA – ROMAGNA

___________________

Teatro Municipale di Piacenza (Via Verdi 41)
mercoledì 22 e giovedì 23 maggio 2024 | ore 21 | PROSA 
NERI MARCORÈ in
LA BUONA NOVELLA di FABRIZIO DE ANDRÉ
musiche Fabrizio De André, Gian Piero Reverberi, Corrado Castellari | drammaturgia e regia Giorgio Gallione | arrangiamenti e direzione musicale Paolo Silvestri | con Rosanna Naddeo |voce e chitarra Giua | voce, chitarra e percussioni Barbara Casini | violino e voce Anais Drago | pianoforte Francesco Negri | voce e fisarmonica Alessandra Abbondanza | scene Marcello Chiarenza | costumi Francesca Marsella | luci Aldo Mantovani | produzione TEATRO STABILE DI BOLZANO, TEATRO CARCANO MILANO, FONDAZIONE TEATRO DELLA TOSCANA, MARCHE TEATRO
durata 1h 25′

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA via San Siro 9 – 29121 Piacenza
Dal martedì al venerdì ore 10-13. Tel. 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it, biglietteria@teatrogiocovita.it e-mail info@teatrogiocovita.it. Vendita online su vivaticket
Il giorno dello spettacolo la biglietteria è attiva anche a partire dalle ore 19 al Teatro Municipale (0523.385721).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it
___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

LORENZO RESPIGHI Chi era costui?

Teatro Filodrammatici di Piacenza – venerdì 17 maggio 2024 – ore 20.30
Liceo “Respighi” / Teatro Gioco Vita
LORENZO RESPIGHI Chi era costui?
restituzione finale del laboratorio teatrale intensivo
con la classe 3E del Liceo “Respighi” di Piacenza
a cura di Nicola Cavallari

Uno tra gli scienziati, forse, meno conosciuti dal grande pubblico e soprattutto sottovalutato al di là del campo scientifico: Lorenzo Respighi. E non poteva essere che un gruppo di ragazze e ragazzi del Liceo “Respighi” di Piacenza a presentarne un ritratto ttraverso i linguaggi del teatro: “LORENZO RESPIGHI Chi era costui?” in scena venerdì 17 maggio alle ore 20.30 al Teatro Filodrammatici, restituzione finale di un laboratorio teatrale intensivo di Teatro Gioco Vita condotto da Nicola Cavallari con la classe 3E.
Un nuovo progetto nato dalla collaborazione tra il Liceo “Respighi” e Teatro Gioco Vita, che vede la classe 3 E al lavoro al Teatro Filodrammatici a partire da mercoledì 15 maggio per una tre giorni di laboratorio possibile grazie al sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano, nell’ambito dei programmi di “InFormazione Teatrale” realizzati in collaborazione con l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.
Protagonisti in scena Jacopo Bellingeri, Francesco Burzoni, Jasmine Cannava, Angelo Caronia, Daniela Cipri,
Sara Corso, Mia Dell’Acqua, Riccardo Gallini, Simran Kaur, Benedetta Marazzi, Sefora Monenciu, Elena Motta, Darila Muzhaqi, Chiara Pagliuca, Laura Passera, Lorenzo Passera, Arianna Quattrini, Martina Rocca, Alessio Ruggiero, Beatrice Salini, Almin Salkic, Viola Scagnelli, Arianna Venturati, Mattia Zaccaro.
“LORENZO RESPIGHI Chi era costui?” è una creazione collettiva della classe con la supervisione artistica di Nicola Cavallari. La parte tecnica è curata da Marco Gigliotti (luci e fonica) e Giovanni Mutti (macchinista). Nel progetto, possibile grazie alla collaborazione della Dirigente Liceo “Respighi” professoressa Elisabetta Ghiretti e della referente per le attività teatrali dell’istituto professoressa Emanuela Sindaco, la classe è stata seguita dalla professoressa Annachiara Gazzola con la disponibilità di tutti gli insegnanti della classe 3E.

Il laboratorio teatrale ha preso le mosse dal fatto che Lorenzo Respighi, pur considerato ancora oggi tra i pionieri dell’astrofisica, è pressoché sconosciuto ai più, fatta eccezione per chi opera nell’ambito scientifico. Anche il web, ormai troppo spesso compendio della nostra conoscenza, è avaro di informazioni sui suoi studi e sulla sua vita, nonostante a lui sia dedicato l’asteroide 16930 Respighi, un cratere della Luna, il cratere Respighi appunto, oltre, ovviamente, il Liceo Scientifico di Piacenza.
Proprio giocando con il non-sapere diffuso sullo scienziato, e dopo una rigorosa ricerca, gli studenti coinvolti nel laboratorio teatrale hanno creato una divertente drammaturgia, che oltre a farci sorridere, riempirà quei nostri vuoti di conoscenza su Lorenzo Respighi. Il risultato? Una piacevole lettura scenica che farà sì, tra le conseguenze, che tutte le volte che passeremo per piazzale Genova di sera, probabilmente, alzeremo gli occhi a rimirare le stelle.
Con la serata di venerdì 17 maggio prosegue il cartellone Pre/Visioni 2023/2024, la sezione della stagione di prosa dedicata in modo particolare agli esiti di laboratori teatrali e proposta da Teatro Gioco Vita e Fondazione Teatri con l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Cartellone che ha già visto ospite il Liceo “Respighi” il 5 aprile con la classe 3H e che si concluderà giovedì 13 giugno alle ore 20.30 al Teatro Filodrammatici con la performance finale del laboratorio teatrale pomeridiano dell’istituto diretto da Elisabetta Ghiretti: “PLUTO da Aristofane”, con il coordinamento artistico di Nicola Cavallari e il coordinamento didattico della professoressa Emanuela Sindaco.

___________________

Teatro Filodrammatici di Piacenza – Pre/Visioni
Venerdì 17 maggio 2024 – ore 20.30
Liceo “Respighi” | Teatro Gioco Vita
LORENZO RESPIGHI Chi era costui?
restituzione finale del laboratorio teatrale intensivo con la classe 3E del Liceo “Respighi” di Piacenza
a cura di Nicola Cavallari
con Jacopo Bellingeri, Francesco Burzoni, Jasmine Cannava, Angelo Caronia, Daniela Cipri, Sara Corso, Mia Dell’Acqua, Riccardo Gallini, Simran Kaur, Benedetta Marazzi, Sefora Monenciu, Elena Motta, Darila Muzhaqi, Chiara Pagliuca, Laura Passera, Lorenzo Passera, Arianna Quattrini, Martina Rocca, Alessio Ruggiero, Beatrice Salini, Almin Salkic, Viola Scagnelli, Arianna Venturati, Mattia Zaccaro
staff tecnico Marco Gigliotti (luci e fonica) e Giovanni Mutti (macchinista)
un grazie particolare per la collaborazione alla dirigente scolastica del Liceo “Respighi” professoressa Elisabetta Ghiretti, alla referente per le attività teatrali dell’istituto professoressa Emanuela Sindaco, alla professoressa Annachiara Gazzola e a tutti gli insegnanti della classe 3E

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA via San Siro 9 – 29121 Piacenza
Dal martedì al venerdì ore 10-13. Tel. 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it, biglietteria@teatrogiocovita.it
Il giorno dello spettacolo la biglietteria è attiva anche a partire dalle ore 19.30 al Teatro Filodrammatici (0523.315578).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it
___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

SIAMO IN CANADA!

SONIA E ALFREDO | SONIA ET ALFRED | SONIA AND ALFREDO
Un posto dove stare | Une petite place où rester | A place to be
dall’opera di | d’après | based on Catherine Pineur

in tournée dal 5 al 19 maggio in Canada
MONTRÉAL – OTTAWA – TORONTO

la tournée è realizzata con il sostegno di Istituto Italiano di Cultura di MontréalIstituto Italiano di Cultura di Toronto, Regione Emilia-Romagna e Ater Fondazione

vai al programma della tournée

Teatro Gioco Vita
SONIA E ALFREDO | SONIA ET ALFRED | SONIA AND ALFREDO
Un posto dove stare | Une petite place où rester | A place to be

con | avec | with Deniz Azhar Azari, Andrea Coppone
adattamento teatrale | adaptation théâtrale | theatrical adaptation Enrica Carini, Fabrizio Montecchi
regia e scene | mise en scène et décors | direction and set design Fabrizio Montecchi
aiuto regia | assistante à la mise en scène | assistant director Tiziano Ferrari
sagome | silhouettes | shadow puppets Nicoletta Garioni, Federica Ferrari (dai disegni di Catherine Pineur / d’après les dessins de Catherine Pineur / taken from Catherine Pineur’s drawings)
musiche | musiques | music Paolo Codognola
costumi | costumes | costumes Rosa Mariotti
disegno luci | lumières | light design Anna Adorno
luci e fonica | son et lumières | light and sound Rossella Corna

Chi è quel buffo strano uccello? Da dove viene? Dice di chiamarsi Alfredo e ha una piccola sedia, che porta sempre con sé. Altro di lui non si sa. Di Sonia invece, si sa che vive sola in una casa in fondo al bosco e che non ama allontanarsi dal suo piccolo regno. Finché, un giorno… Sonia e Alfredo, racconta una storia semplice di amicizia e solidarietà. Parla di quel che succede quando si sperimentano l’esclusione e la solitudine; di quando si ha la calorosa sensazione di aver trovato una nuova casa o un amico; di cosa si prova quando si trova il coraggio di affrontare esperienze sconosciute per il bene di qualcun altro. Sonia e Alfredo, racconta tutto questo con poche ed essenziali parole e con figure dal tratto semplice ma potentemente evocativo. Figure che sullo schermo bianco del teatro d’ombre, grazie alla presenza di due attori/animatori, si caricano di vita e diventano personaggi capaci di farsi interpreti, con gesti elementari e toccante sobrietà, dei grandi temi della vita.

Qui est ce drôle d’oiseau? D’où vient-il? Il dit que son nom est Alfredo et il a une petite chaise, qu’il porte toujours avec lui. On ne sait rien d’autre de lui. De Sonia, par contre, on sait qu’elle vit seule dans une maison au bout des bois et n’aime pas quitter son petit royaume. Jusqu’à ce qu’un jour… Sonia et Alfred raconte une émouvante histoire d’amitié et de solidarité toute simple, qui parle d’exclusion et de solitude; qui parle de la chaleureuse sensation quand on trouve un nouvel asile ou un ami; de ce qu’on éprouve quand on a le courage d’aller au-devant d’expériences inconnues pour le bien de quelqu’un d’autre. Sonia et Alfred raconte tout cela en quelques mots essentiels et à l’aide de silhouettes aux traits simples mais puissamment évocateurs. Sur le blanc de l’écran du théâtre d’ombres et grâce à la présence de deux acteurs/animateurs, les silhouettes prennent vie et se transforment en personnages à même d’interpréter les grands thèmes de la vie par des gestes anodins mais d’une sobriété touchante.
teatro d’ombre e d’attore | théâtre d’ombres et d’acteur | shadow theatre and actors

Who is that funny, strange bird? Where does he come from? He claims his name is Alfredo and he owns a little chair which he always carries around with him. That’s all we know about him. As for Sonia, we know that she lives alone in a house at the end of the woods and she is reluctant to leave her little kingdom. Until, one day… Sonia and Alfredo is a simple story about friendship and solidarity. It’s about what happens when we experience exclusion and solitude; about that comforting feeling of finding a home and a friend; about how we feel when we find the courage to face unknown situations for someone else’s sake. The play is told through few, essential words and simply drawn puppets but to great effect. Shadow silhouettes that come to life on the white theatre screen thanks to the presence of two actors/animators becoming characters able to represent, through clean gestures and touching simplicity, the great themes of life.

da 4 a 7 anni | de 4 à 7 ans | from 4 to 7 years old

 

LE QUATTRO STAGIONI

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
martedì 7 maggio 2024 – ore 9 e ore 10.45
mercoledì 8 maggio 2024 – ore 10

Teatro Telaio
LE QUATTRO STAGIONI
regia e drammaturgia Angelo Facchetti | con Massimo Politi

Uno spettacolo che racconta lo scorrere del tempo, il ciclo della natura e il continuo succedersi delle stagioni a piccoli spettatori che sempre meno hanno la possibilità di toccare con mano e di vivere attraverso l’esperienza diretta le meraviglie che la natura ci propone ogni giorno.
È “Le quattro stagioni” del Teatro Telaio, in scena a Piacenza al Teatro Filodrammatici martedì 7 e mercoledì 8 maggio per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”, curata da Simona Rossi e proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
Doppia recita alle ore 9 e alle ore 10.45 martedì 7, unica rappresentazione alle ore 10 mercoledì 8, per un pubblico dai 3 ai 7 anni.
Le quattro stagioni sono viste attraverso gli occhi di un piccolo seme che da molto tempo aspettava di germogliare e che ora è pronto a raccontare e vivere i piccoli, ma sempre sorprendenti, avvenimenti che in ogni istante la natura offre. I mutamenti di un albero che regala strani frutti, la luna che si rovescia e cambia colore, fiori che ballano ed altri che sanno esaudire i desideri di chi li sa cogliere. Piccoli cambiamenti, come miracoli che la natura crea all’arrivo di ogni nuova stagione. La grazia della primavera, il rigoglio dell’estate, la malinconia dell’autunno e un inverno fatto di tanta neve con cui giocare, paziente attesa e desideri che si devono realizzare…
“Le quattro stagioni”, interpretato da Massimo Politi con la regia e la drammaturgia di Angelo Facchetti, vuole far apprezzare ai bambini la gioia per le piccole cose, i desideri da esprimere ad un quadrifoglio, l’imparare ad attendere che la natura faccia il suo corso, l’accettare lo scorrere del tempo, anche quando pare lungo ed interminabile, anche quando ci vuole pazienza, cura e bisogna accettare che qualcosa finisca, perché qualcos’altro inizi e i nostri desideri si possano avverare.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
martedì 7 maggio 2024 – ore 9 e ore 10.45
mercoledì 8 maggio 2024 – ore 10
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Teatro Telaio
LE QUATTRO STAGIONI
regia e drammaturgia Angelo Facchetti
con Massimo Politi
scene e costumi Rossella Zucchi
scenotecnica Gabriele Zamboni e Mauro Faccioli
teatro d’attore
pubblico: da 3 a 7 anni

INFO E BIGLIETTERIA

SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

RACCONTANDO IL SENTIERO DEI NIDI DI RAGNO / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro d’attore e narrazione per un pubblico dai 12 anni di età, “Raccontando il sentiero dei nidi di ragno” fa rivivere sulla scena il primo romanzo di Italo Calvino, scritto nel 1946, attraverso un articolato lavoro di reinvenzione drammaturgica.

Dove fanno il nido i ragni? L’unico a saperlo è Pin, che ha dieci anni, è orfano di entrambi i genitori e conosce bene la radura nel bosco in cui si nascondono. È lo stesso posto in cui si rifugia lui, per stare lontano dalla guerra e dallo sbando in cui si ritrova il suo paese. Ma nessuno può davvero sfuggire a ciò che sta succedendo lì e nel resto d’Italia. Neppure Pin.
Con Pino L’Abbadessa torna in scena “Raccontando il sentiero dei nidi di ragno” liberamente ispirato a Italo Calvino. Appuntamento martedì 30 aprile e giovedì 2 maggio alle ore 10 al Teatro Filodrammatici per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”, curata da Simona Rossi e proposta dal centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
Teatro d’attore e narrazione per un pubblico dai 12 anni di età, “Raccontando il sentiero dei nidi di ragno” fa rivivere sulla scena il primo romanzo di Italo Calvino, scritto nel 1946, attraverso un articolato lavoro di reinvenzione drammaturgica. Personaggi, situazioni, suoni e ambienti si concretizzano nel gioco della narrazione, e la “visione” del racconto coinvolge lo spettatore in una testimonianza concreta su importanti pagine della resistenza partigiana. Coniugando impegno politico e letteratura, l’intreccio è narrato dal punto di vista di Pin, un ragazzetto assai vivace che, alla ricerca di complicità con gli adulti, rappresenta simbolicamente lo stesso rapporto che Calvino ed altri hanno avuto con la grandezza della guerra partigiana.
Il disagio esistenziale di chi si ritrova difronte ad eventi più grandi della sua stessa vita è il nodo drammaturgico privilegiato. Lo stupore del giovane Pin. invece, è metodo di lavoro fondante il ruolo di un attore – narratore. Teatro di narrazione quindi, teatro che racconta e, attraverso il corpo pulsante dell’attore, si rende concreto nell’essere testimone di storie vere. La storia letta attraverso la letteratura, la letteratura ascoltata con gli occhi del teatro, il teatro che si fa storia di vita; ne risulta un contributo drammaturgico che, ispirandosi liberamente all’intreccio originale, lo riformula in una partitura scenica fatta di gesti, parole e suoni artisticamente autonoma.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
martedì 30 aprile 2024 – ore 10
giovedì 2 maggio 2024 – ore 10
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Pino L’Abbadessa
RACCONTANDO IL SENTIERO DEI NIDI DI RAGNO
liberamente ispirato a Italo Calvino
ideazione e interpretazione Pino L’Abbadessa
pubblico: per tutti, da 12 anni
teatro d’attore e narrazione

INFO E BIGLIETTERIA

SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

POCO PIÙ IN LÀ / Stagione di teatro scuola

“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza
lunedì 29 aprile 2024 – ore 10 per le scuole

Teatro Gioco Vita
POCO PIÙ IN LÀ Da Suzy Lee
regia Valeria Sacco | con Alice Conti e Andrea Coppone | sagome Nicoletta Garioni (dai disegni di Suzy Lee)

La storia di un incontro inaspettato, di due mondi che si aprono l’uno all’altro per condividere ricordi di una vita.
Ritorna in scena a Piacenza “Poco più in là” di Teatro Gioco Vita, tratto dagli albi illustrati di Suzy Lee e rivolto a un pubblico dai 3 anni. Lo spettacolo in questa stagione è già stato programmato in novembre sia per le famiglie sia per le scuole. Lo rivedremo al Teatro Filodrammatici lunedì 29 aprile alle ore 10 per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”, curata da Simona Rossi e proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

“Cosa succede dall’altra parte?” si chiede Anna la sera in cui oltre il muro della sua camera qualcuno improvvisamente fa una gran confusione. Eppure sarà proprio quel piccolo imprevisto, un buco nel muro fatto senza volere, a farle scoprire che poco più in là, oltre la parete di quella sua stanza, c’è qualcun altro che vive. Oltre la parete inizia la casa di Jan, e dall’altra parte la vita sembra essere davvero molto diversa dalla sua. Attimo dopo attimo, quel piccolo spiraglio diventa un possibile passaggio, e il muro si rivela essere una parte della casa viva, capace di contenere e raccontare i ricordi di una vita. Una storia semplice e allegra di due mondi che si incontrano e si aprono l’uno all’altro, pieni di curiosità e di voglia di cambiare.

“Poco più in là” nasce dall’unione di tre albi illustrati dell’autrice coreana Suzy Lee (Premio Hans Christian Andersen 2022, il più prestigioso riconoscimento italiano attribuito ai migliori libri per ragazzi): “L’onda”, “Linee” e “Mirror/Specchio”. Ognuno di questi testi è un racconto senza parole che grazie all’intensità dei disegni e alla complicità dell’immaginazione dei lettori, piccoli o grandi che siano, riesce a ritrarre con leggerezza e poesia la straordinaria importanza che nella vita dei bambini ha la libertà di giocare. Ed è proprio attorno a questo giocare che tutto lo spettacolo ruota. Giocare ed esplorare la natura, affidandosi alla sua bellezza ed alla sua forza. Giocare e scoprire se stessi, i propri desideri e i propri limiti. Giocare e avvicinarsi all’altro, capire il confine tra dove finisce l’io e comincia il tu. Giocare per andare ogni giorno un poco più in là, crescere, imparare, essere liberi.

Con la regia e le scene di Valeria Sacco, che firma l’adattamento teatrale con Marco Ferro, “Poco più in là” vede in scena un’attrice e un attore, entrambi anche danzatori: Alice Conti e Andrea Coppone, affiancati da Cesare Lavezzoli alle luci e fonica. Le sagome di Nicoletta Garioni sono tratte dai disegni di Suzy Lee, le musiche sono di Paolo Codognola, i costumi di Erilù Ghidotti, il disegno luci di Anna Adorno. Rispettando la natura dei libri a cui è ispirata, la storia si sviluppa attraverso un uso delle parole essenziale e preferisce affidarsi alla forza dei gesti, dei corpi, degli oggetti e naturalmente delle ombre.

___________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Teatro Filodrammatici
lunedì 29 aprile 2024 – ore 10
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Teatro Gioco Vita
POCO PIÙ IN LÀ Da Suzy Lee
regia Valeria Sacco
adattamento teatrale Marco Ferro e Valeria Sacco
con Alice Conti e Andrea Coppone
sagome Nicoletta Garioni (dai disegni di Suzy Lee)
musiche Paolo Codognola
coreografie Alice Conti e Andrea Coppone
costumi Erilù Ghidotti
disegno luci Anna Adorno
luci e fonica Cesare Lavezzoli
teatro d’ombre, d’attore e danza
pubblico: da 3 anni – durata 50’

INFO E BIGLIETTERIA

SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

ANIMANDO LE FIGURE 2024 allo Spazio Luzzati / Stagione di teatro per le famiglie e Stagione di teatro scuola

“A TEATRO CON MAMMA E PAPÁ” – 29a Rassegna di Teatro per le famiglie
“SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

SPAZIO LUZZATI – Piacenza
sabato 20 e domenica 21 aprile 2024 – ore 15.30 per le famiglie
lunedì 22 e martedì 23 aprile 2024 – ore 9.30 per le scuole

Teatro Gioco Vita
ANIMANDO LE FIGURE 2024
Per chi non le conosce e per chi vuole giocarci ancora
percorso di gioco e animazione delle sagome nello Spazio Luzzati
a cura di Federica Ferrari | coordinamento artistico Nicoletta Garioni

Torna dopo il successo del febbraio scorso l’edizione 2024 del percorso di gioco creativo “Animando le figure” nel magico mondo dello Spazio Luzzati di Piacenza. Il progetto di Teatro Gioco Vita affidato a Federica Ferrari, con il coordinamento artistico di Nicoletta Garioni, propone giochi e animazioni delle sagome, per chi non le conosce e per chi vuole giocarci ancora, magari dopo avere sperimentato l’edizione 2023 di “Animando le figure”, oppure dopo essere stato allo Spazio Luzzati per le altre attività rivolte alle scuole e alle famiglie: nuovi giochi, nuove esperienze di animazione delle figure d’ombra, storie inedite da scoprire e raccontare insieme.
Appuntamento con ingresso da Via Giarelli 14 sabato 20 e domenica 21 aprile alle ore 15.30 per la Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà” (pubblico limitato). Repliche per le scuole lunedì 22 e martedì 23 aprile alle ore 9.30 nel cartellone della Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”. Per un pubblico di bambini e bambine dai 5 agli 8 anni e di famiglie lo Spazio Luzzati torna ancora una volta ad aprirsi grazie alla programmazione delle Stagioni di teatro ragazzi 2023/2024 di Teatro Gioco Vita curate da Simona Rossi e organizzate dal Centro di produzione teatrale diretto da Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Lo Spazio Luzzati è un luogo magico fatto di luce e di buio: un luogo dove tanti personaggi d’ombra sono pronti a raccontare le loro storie. Circondati dal fascino delle scene e delle sagome frutto della collaborazione tra Lele Luzzati e Teatro Gioco Vita, i bambini si cimenteranno nell’arte dell’animazione: una vera e propria magia che nel teatro d’ombre serve a dare vita alle sagome per raccontare storie. Sarà possibile scoprire in modo ludico i segreti del teatro d’ombre, dell’animazione e della recitazione, intraprendendo un divertente viaggio alla scoperta dei segreti delle storie e delle ombre.

__________________

Teatro Gioco Vita_TEATRO RAGAZZI 2023/2024
(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)
Teatro Gioco Vita
Fondazione Teatri di Piacenza
con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano
con il contributo di MIC e Regione Emilia-Romagna
in collaborazione con Associazione Amici del Teatro Gioco Vita

Spazio Luzzati (Via Giarelli 14 – Piacenza)
sabato 20 e domenica 21 aprile 2024 – ore 15.30 – ore 15.30
A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ Rassegna di teatro per le famiglie
lunedì 22 e martedì 23 aprile 2024 – ore 9.30
SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
Teatro Gioco Vita
ANIMANDO LE FIGURE 2024
Per chi non le conosce e per chi vuole giocarci ancora
In compagnia di… Lele
percorso di gioco e animazione delle sagome nello Spazio Luzzati | coordinamento artistico Nicoletta Garioni | a cura di Federica Ferrari
gioco e animazione
da 5 a 8 anni – durata 1h 30’ (pubblico limitato)

INFO E BIGLIETTERIA

A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ
Bambini/e e ragazzi/e: euro 7 intero, euro 6 ridotto fratelli/sorelle (gratuito fino a 3 anni non compiuti, senza posto a sedere).
Giovani/adulti: euro 9 intero, euro 8 ridotto nonni/nonne.
Prevendita: biglietteria di Teatro Gioco Vita (via San Siro 9, Piacenza – telefono 0523.315578 – info@teatrogiocovita.it biglietteria@teatrogiocovita.it), orari di apertura dal martedì al venerdì ore 10-16.
VENDITA ONLINE
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente allo Spazio Luzzati dalle ore 14.30 (Spazio Luzzati, via Giarelli 14, tel. 3346700321).

SALT’IN BANCO
Per tutte le attività di “Salt’in Banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578, e-mail scuola@teatrogiocovita.it.

___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it

 

I SACCHI DI SABBIA “PLUTO” – da Aristofane

Stagione di Prosa del Teatro Municipale 2023/20243 ALTRI PERCORSI
Teatro Ragazzi 2023/2024 “SALT’IN BANCO” – 44a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza – venerdì 19 aprile 2024
ore 10 per le scuole “SALT’IN BANCO”
ore 21 “ALTRI PERCORSI Stagione di Prosa” FUORI ABBONAMENTO
I Sacchi di Sabbia
PLUTO
Da Aristofane
adattamento e regia I Sacchi di Sabbia | con la collaborazione e la consulenza di Francesco Morosi | con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano

Tornano a grande richiesta I Sacchi di Sabbia, in scena con la loro ultima impresa, “Pluto”, da Aristofane, sempre in perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico. Li vedremo al Teatro Filodrammatici venerdì 19 aprile: alle ore 21 fuori abbonamento nel cartellone Altri Percorsi della Stagione di Prosa del Teatro Municipale, direzione artistica di Diego Maj, organizzata da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren; in matinée alle ore 10 per le scuole superiori per la Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco”. Applauditi nelle ultime due stagioni con “7 contro Tebe”, “Dialoghi degli Dei” e “Andromaca”, I Sacchi di Sabbia ci proporranno il “Pluto” nella sua interezza, in una versione persino filologica: i quattro attori, Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri e Enzo Illiano, interpreteranno tutti i personaggi, proprio come nell’Atene di Aristofane.
Protagonista del “Pluto”, l’ultima commedia di Aristofane, è il Denaro. È una novità: nelle commedie erano comparsi crapuloni scialacquatori, funzionari corrotti, avari – tutti personaggi che avevano a che fare con il denaro, ma mai il Denaro in persona. Solo un teatro potentemente simbolico come quello di Aristofane poteva introdurre un simile personaggio-allegoria – Pluto, il dio della ricchezza – costruendogli intorno una bizzarra teoria economica e una ancor più bizzarra avventura. Cremilo, un ateniese qualunque, ha un problema pressante: come mai chi è ingiusto arricchisce e chi è giusto versa nella povertà? La risposta è semplice: Zeus, invidioso degli uomini, ha accecato Pluto, il dio della ricchezza, che da quel momento non sa più distinguere gli onesti dai disonesti, e finisce per premiare i secondi a danno dei primi. L’impresa di Cremilo, allora, è delle più difficili: restituire la vista a Pluto a ogni costo (anche a costo di scontrarsi con la temibile Povertà), così da permettergli di arricchire solo i giusti e di convincere gli ingiusti a convertirsi. Ci riuscirà? Aristofane, attraverso Cremilo, immagina un’economia etica, capace, attraverso la sanificazione del Dio Quattrino, di migliorare il mondo una volta per tutte, sfidando il potere e l’autorità, anche quella suprema di Zeus. La fantasia dell’eroe comico è una forza di rivoluzione che esecra il mondo nelle sue storture e ha la capacità straordinaria di reinventarlo e rifarlo.

___________________

Teatro Filodrammatici – Venerdì 19 aprile 2024
ore 21 STAGIONE DI PROSA DEL TEATRO MUNICIPALE – ALTRI PERCORSI (spettacolo fuori abbonamento)
ore 10 SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola
PLUTO Da Aristofane
adattamento e regia I Sacchi di Sabbia
con la collaborazione e la consulenza di Francesco Morosi
con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano
produzione I Sacchi di Sabbia, Compagnia Lombardi-Tiezzi
in collaborazione con Kilowatt, Armunia e con il sostegno di Mic e Regione Toscana
durata 1h

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA via San Siro 9 – 29121 Piacenza
Dal martedì al venerdì ore 10-16. Tel. 0523.315578, e-mail info@teatrogiocovita.it, biglietteria@teatrogiocovita.it e-mail info@teatrogiocovita.it. Vendita online su vivaticket
Il giorno dello spettacolo la biglietteria è attiva anche a partire dalle ore 19 al Teatro Municipale (0523.385721).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it
___________________________

UFFICIO STAMPA TEATRO GIOCO VITA, Ufficio stampa e comunicazione
Simona Rossi
tel. 0523.332613, 338.3531271 – ufficiostampa@teatrogiocovita.it